Masiello (Coldiretti Campania): ecco il futuro dei nostri vini

2' di lettura

E’ stato un incontro interessante quello di Solopaca, che ha tracciato il presente e il futuro di uno dei settori trainanti dell’economia italiana: la vitivinicoltura.

Nella sala conferenze della Cantina Sopolaca si è discusso infatti di “Vino, campione dell’export tra nuovi consumi e legalità”. Sono intervenuti Domenico Bosco, responsabile nazionale Ufficio vitivinicolo della Coldiretti e l’ex magistrato, Gherardo Colombo, presidente nazionale di Uecoop.

I saluti sono stati affidati a Carmine Coletta, presidente della Cantina di Solopaca, Pompilio Forgione, sindaco di Solopaca, Libero Rillo, presidente Sannio consorzio tutela vini e Gennarino Masiello, presidente della Coldiretti Campania.

Proprio Masiello (guarda l’intervista video in basso), si è soffermato sui pregi e la forza di “un settore che in Campania è cresciuto molto in questi anni ed è stato capace di superare anche le difficoltà vissute dal nostro Paese”. (Il servizio video è stato realizzato dal collega Marco Grasso, riprese di Marco Carbone)

Gennarino Masiello (Coldiretti Campania): il futuro dei nostri vini

“Il comparto vitivinicolo – ha aggiunto Masiello – è stato in grado di mettersi alle spalle momenti difficili. Come quello vissuto una decina di anni fa, con lo scandalo dl metanolo, quando attori senza scrupoli hanno speculato producendo grossi volumi a basso costo”.

Intervenendo a Solopaca non si poteva non parlare di cooperazione, che è una delle scelte caratterizzanti e vincenti della produzione sannita.

“La cooperazione è una cosa bella, positiva. Un sistema antico, ma mai così attuale. Che offre la possibilità agli agricoltori di essere protagonisti del proprio destino e del proprio futuro. Credo anzi che la cooperazione debba realizzarsi anche in altre filiere. Un sistema da mettere in campo con grande attenzione per guidare delle strutture con giudizio e competenza, come fosse la propria impresa”.

L’altro tema caldo della vitivinicoltura, ma più in generale del settore agroalimentare, è di certo la legalità. Il presidente della Coldiretti Campania non si sottrae: “Credo ci siano sempre delle macchie, delle nubi sui comparti agricoli e agroalimentari. Del resto ce lo raccontano i diversi rapporti che vengono stilati ogni anno. Anche in questo contesto ribadiamo che la cooperazione è invece un sistema molto più trasparente, dove c’è un rapporto chiaro tra produttori, trasformatori e chi commercializza”.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie