Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro domestico / Collaboratrice domestica incinta: come funziona la maternità

Collaboratrice domestica incinta: come funziona la maternità

Come funziona la maternità per la collaboratrice domestica incinta? Vediamolo insieme come richiedere il congedo prima e dopo il parto e quando spetta.

di The Wam

Dicembre 2021

Come funziona la maternità per la collaboratrice domestica incinta? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

In questo articolo vi spiegheremo come comunicare all’Inps il congedo e le regole per la busta paga della lavoratrice.

Se siete interessati all’argomento e volete saperne di più, continuate a leggere l’articolo.

Collaboratrice domestica incinta: periodo di maternità

Il periodo di maternità spetta alla collaboratrice domestica incinta per la quale risultino versati 52 contributi settimanali, anche se relativi a settori diversi da quello del lavoro domestico nei 24 mesi precedenti, oppure 26 contributi settimanali nei 12 mesi precedenti.

Ma in cosa consiste esattamente il periodo di maternità e cosa prevede?

La lavoratrice ha diritto al congedo nelle seguenti circostanze:

In caso di ricovero del neonato, la lavoratrice può richiedere la sospensione del congedo di maternità post-partum, per poi beneficiarne dopo la dimissione del bambino. Per farlo è necessario presentare adeguata documentazione medica che dichiari la compatibilità dello stato di salute della donna con la ripresa dell’attività lavorativa;

Se invece si presenta un’interruzione di gravidanza o di decesso del bambino (alla nascita o durante il congedo di maternità), la collaboratrice ha comunque diritto a uno stop lavorativo per l’intero periodo di congedo di maternità.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Come fare domanda di congedo e indennità

La domanda per il congedo di maternità per la collaboratrice domestica incinta deve essere presentata dalla lavoratrice all’INPS per via telematica tramite il servizio dedicato.

La richiesta deve essere presentata prima dell’inizio della maternità e non oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile.

La collaboratrice deve inoltre comunicare la data del parto e i relativi dati entro 30 giorni dalla nascita del figlio.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come funziona la maternità per la collaboratrice domestica incinta non esitare a scriverci su Instagram.

collaboratrice domestica incinta
VENERDI’ Collaboratrice domestica incinta: come funziona la maternità

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp