Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro » Partite Iva / Come aprire una partita IVA in regime forfettario

Come aprire una partita IVA in regime forfettario

Scopri procedura e costi per aprire una partita IVA online in regime forfettario, i vantaggi e come risparmiare.

di The Wam

Giugno 2023

Sei un professionista e vuoi aprire una partita IVA online in regime forfettario in modo rapido ed economico? Ti spiegheremo come procedere e illustreremo i vantaggi della scelta. Condivideremo anche un soluzione che può farti risparmiare tempo e soldi. (entra nel gruppo Telegram per Partite Iva e liberi professionisti per tutte le news e gli approfondimenti.).

Partita IVA: cos’è e quando aprirla

La partita IVA è un codice che identifica la posizione di impresa o di lavoratore autonomo nei confronti dell’Agenzia delle Entrate. Non c’è una regola precisa per l’apertura della partita iva. Generalmente, si apre quando si intende svolgere un’attività imprenditoriale o professionale con caratteri di abitualità e autonomia.

Partita IVA regime forfettario: vantaggi e agevolazioni

Dal 2023, con la Flat Tax, se fatturi meno di 85.000 euro annui, puoi usufruire del regime forfettario. Questa agevolazione ti consente di determinare il reddito imponibile in base all’ammontare dei tuoi incassi e al codice ATECO della tua attività. 

Potrai anche beneficiare di un’imposta sostitutiva del 15%, che scende al 5% per le nuove attività nei primi 5 anni. Non dovrai occuparti delle ritenute alla fonte dei tuoi fornitori, né pagare l’IVA o la ritenuta d’acconto sui tuoi ricavi. 

Tutte queste semplificazioni renderanno la gestione della Partita IVA molto più agevole.

Se apri una ditta individuale, puoi chiedere la riduzione del 35% dei contributi.

Nel prossimo paragrafo vedremo quali sono i requisiti per beneficiare del regime forfettario.

come-aprire-partita-iva-online-regime-forfettario
Aprire una partita IVA online in regime forfettario può essere un’attività rapida ed economica – Nella foto un giovane professionista sorridente con portatile di fianco e in mano scheda di pagamento.

Requisiti per aprire la Partita IVA in regime forfettario

Nel beneficiare di questa fiscalità agevolata è necessario soddisfare alcuni requisiti:

Come aprire la Partita Iva online in regime forfettario: documenti da compilare 

Per aprire la partita IVA online in regime forfettario come professionista, occorre fare richiesta all’Agenzia delle Entrate. Puoi compilare il Modello AA9/12  sul loro sito web, utilizzato per la dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione dell’attività ai fini IVA per imprese individuali e lavoratori autonomi.

Nel documento dovrai inserire i tuoi dati personali, il Codice ATECO della tua attività e la data di inizio del lavoro. 

Se si apre una ditta individuale, oltre alla Partita IVA servirà a comunicazione SCIA al Comune di riferimento e l’iscrizione alla camera di commercio. Entrambe queste comunicazioni possono essere svolte online attraverso la pratica ComUnica.

Una volta presentata la richiesta, ti sarà assegnato un numero di 11 cifre, il tuo nuovo codice di partita iva.

Dopo aver aperto la partita IVA  online, dovrai iscriverti all’INPS o alla tua Cassa Previdenziale. 

Come aprire la partita IVA online e gestirla con un servizio professionale

Puoi delegare l’apertura della partita IVA e la successiva gestione a dei professionisti che svolgano tutte le procedure in modo veloce ed economico. 

Nel prossimo paragrafo offriamo una veloce panoramica delle differenze fra regime forfettario e regime ordinario.

Tabella confronto tra regime forfettario e regime ordinario

Regime ForfettarioRegime Ordinario
Deduzioni e DetrazioniSolo spese forfettarieTutte le spese sostenute durante l’attività
IVAEsenteDovuta
Aliquota di Tassazione15% (ridotta al 5% nei primi 5 anni con requisiti)Viene calcolato sugli scaglioni progressivi legati al reddito. Qui la consulenza di un professionista può tornarti utile.
Adempimenti FiscaliRidottiMaggiori
AgevolazioniPresentiMinori
TassazioneUnica imposta sostitutivaIRPEF con differenti aliquote
Limiti di Ricavi€ 85.000Passaggio al regime ordinario in contabilità ordinaria obbligatorio per società di capitali e facoltativo per società di persone e ditte individuali che, nell’anno precedente, non abbiano superato € 500.000 per le prestazioni di servizi, € 800.000 per altre attività
Partita IVA – Regime forfettario e regime ordinario a confronto

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla partita IVA:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp