Tessera sanitaria: come attivarla e usarla (2023)

Scopri come usare la tessera sanitaria, come funziona l’attivazione e cosa fare una volta che è stata attivata.

Chiara Del Monaco è una linguista e copywriter specializzata in welfare.
Conoscila meglio

7' di lettura

La tessera sanitaria può essere utilizzata per molti servizi utili, oltre alle prestazioni sanitarie e alle spese in farmacia. In questo approfondimento, vediamo nel dettaglio come usare la tessera sanitaria e come attivarla (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Anche se spesso non ci pensiamo, la tessera sanitaria è a tutti gli effetti una smart card, ossia una carta dotata di un microchip elettronico che ci consente di accedere anche ai siti ufficiali della Pubblica Amministrazione e altri portali online. L’esempio più comune è il sito dell’INPS.

Visto che si tratta di una carta importante, che possiede ogni cittadino italiano e che ha numerose potenzialità, nei prossimi paragrafi spieghiamo come si attiva e come usare la tessera sanitaria.

Indice

Come usare la tessera sanitaria: a cosa serve

Prima di vedere nel dettaglio come attivare la tessera sanitaria, cerchiamo di capire di che si tratta e soprattutto a cosa serve.

Innanzitutto, la tessera sanitaria è un tipo di CNS, o Carta Nazionale dei Servizi, che dal 2011 ha sostituito la tesserina del codice fiscale. Questa spetta a tutti i cittadini italiani che hanno diritto all’assistenza del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Generalmente, la tessera sanitaria viene usata in tutti gli ambiti sanitari in cui è necessario avere il codice fiscale e verificare lo storico del profilo sanitario di un cittadino. A tale scopo, è utilizzata per le prestazioni sanitarie e nelle farmacie per gestire il monitoraggio della spesa sanitaria.

Proprio in merito alla spesa sanitaria, da febbraio 2019 è possibile usare la tessera sanitaria per consultare i propri dati di spesa relativi agli anni 2017, 2018 e 2019. Per esempio, si possono leggere i dati, scaricarli, vedere alcune statistiche come la ripartizione e le tipologie di spese fatte, nei diversi mesi e in quale erogatore di servizi. L’utente può anche segnalare disservizi.

Infine, visto che si tratta di una smart card, dotata di un proprio microchip (che possiamo considerare un cuore digitale), la tessera sanitaria permette di accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico, così come ai portali ufficiali della Pubblica Amministrazione e può diventare uno strumento di firma elettronica avanzata (FEA).

Tuttavia, per questi scopi è necessario che la tessera sanitaria venga attivata. Nel prossimo paragrafo vediamo come si fa.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come usare la tessera sanitaria e come attivarla

Ora che abbiamo visto tutte le funzionalità della tessera sanitaria, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di accedere ai servizi delle Pubblica Amministrazione, è importante sapere come si attiva la tessera sanitaria o TS-CNS.

Chiariamo innanzitutto che la procedura di attivazione è uguale per tutte le regioni e province italiani, quindi questa guida sarà valida a prescindere dalla città in cui vivi.

Il primo passaggio per attivare la TS-CNS è richiedere il codice PIN della carta, necessario per utilizzare la tessera come sistema di autenticazione digitale. Per fare la richiesta, bisogna recarsi di persona presso uno degli sportelli abilitati della propria ASL/AUSL/ATS di appartenenza. Ricorda di portare con te un documento di riconoscimento valido e la tua tessera sanitaria.

In caso di minori o utenti sottoposti alla tutela di terzi, è obbligatoria la presenza di un tutore legale. Prima di andare nell’ASL di riferimento, è sempre bene informarsi sulla eventuale necessità di prenotare un appuntamento. Per avere informazioni sugli orari e la prenotazione presso l’ASL, si può consultare il sito Internet della Regione di appartenenza, nella sezione Sanità.

Quando si è arrivati allo sportello dell’ASL di riferimento, si richiede all’operatore il PIN per la tessera sanitaria. L’operatore rilascerà quindi un modulo da compilare per avere alcuni dati personali, dopo aver verificato la tua identità.

A questo punto, seguirà un altro modulo, contenente i codici PIN e PUK della tua tessera sanitaria. Il codice PIN è quello che ti servirà per effettuare l’accesso ai servizi e portali web, mentre il codice PUK serve a riattivare la tessera in caso dimentichi il PIN. Infine, un altro codice che viene rilasciato è il codice CIP, che serve a revocare la carta in caso di smarrimento o furto.

L’operatore ti fornirà solo la prima parte di questi codici, mentre la seconda parte arriverà tramite email sull’indirizzo che hai fornito nel modulo.

Una volta ricevuti i codici completi tramite e-mail, la card risulta attiva e pronta per accedere ai servizi web della Pubblica Amministrazione e non solo. Ma non è finita qui.

Nel prossimo paragrafo vediamo la procedura per scoprire come usare la tessera sanitaria dopo l’attivazione.

Come usare la tessera sanitaria: in foto, un uomo davanti al PC con una smart card in mano.

Come usare la tessera sanitaria dopo l’attivazione

Nel paragrafo precedenti abbiamo descritto i passaggi per attivare la tessera sanitaria. Tuttavia, una volta conclusa l’attivazione, ci sono ancora alcune fasi da seguire prima di usare la carta per i servizi su internet.

Per utilizzare la TS-CNS come metodo di identificazione per l’INPS o per altri portali, avrai bisogno di un lettore USB di smart card. Questo strumento ha un costo che si aggira intorno ai 30 euro e può essere acquistato online o in un negozio di elettronica. Prima di comprarne uno, però, è bene assicurarsi che sia compatibile con la propria TNS-CNS e anche con il sistema operativo installato sul proprio computer.

Quando avrai a disposizione il lettore per smart card, dovrai procedere con l’installazione e la configurazione dei driver più adatti alla tua CNS. Per farlo, devi individuare la sigla identificativa del produttore della tessera: generalmente si trova in verticale accanto alle lettere “TS”, nell’angolo in alto a sinistra, sulla parte frontale della card.

A questo punto, dovrai collegarti alla pagina dedicata del portale STS e cercare la sigla che hai visto sulla tua carta, all’interno della tabella al centro della pagina (che vedi qui sotto). Una volta identificata la sigla, clicca sul link specifico per il sistema operativo del tuo PC (Windows, MacOS, Linux, ecc) per avviare il download.

come-usare-la-tessera-sanitaria
come usare la tessera sanitaria: screen di una tabella nel portale STS

Quando il download è terminato, devi estrarlo in una cartella a tuo piacimento, per poi aprirlo e proseguire con l’installazione secondo le indicazioni che compaiono sullo schermo.

Se usi Windows, apri il file.exe estratto in precedenza, scegli la lingua da utilizzare per i passaggi successivi dell’installazione e fai clic su OK e Avanti. Poi, accetta le condizioni della licenza d’uso con il segno di spunta nell’apposita casella e termina l’installazione del software cliccando sui pulsanti Installa e Fine. Al termine della fase di setup, riavvia il computer.

come-attivare-tessera-sanitaria-e-per-cosa-usarla
Schermata iniziale di installazione del driver per CNS.

Completata anche l’installazione del driver, la TS-CNS è pronta per essere utilizzata come metodo di accesso ai portali della Pubblica Amministrazione. Per esempio, per fare il login sul sito dell’INPS, è necessario connettere il lettore di smart card alla porta USB del tuo computer, inserire la tua CNS nel lettore e raggiungere la pagina di accesso al portale MyInps.

Dopo aver selezionato CNS tra le opzioni di accesso, clicca su Procedi, attendi che il lettore di smart card si attivi e che venga così visualizzata la finestra relativa alla selezione del certificato: da qui, clicca sul tuo codice fiscale (questo passaggio serve solo la prima volta), poi premi il pulsante OK, immetti il PIN della CNS nell’apposito campo e concludi il login premendo nuovamente il pulsante OK.

Ecco alcuni articoli su SPID, CIE e CNS che potrebbero interessarti:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie