Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Come cambia il bonus elettrodomestici 2024

Come cambia il bonus elettrodomestici 2024

Vediamo in questo post come cambia il bonus elettrodomestici nel 2024. Cosa ha modificato il governo per l’accesso a questo incentivo e cosa è possibile acquistare. Gli importi, l’accesso al bonus e i documenti da presentare. Una piccola guida per l’anno che verrà (a giorni).

di The Wam

Dicembre 2023

Il bonus elettrodomestici è stato confermato dal governo anche per il 2024, ma subirà delle modifiche. A cominciare dagli importi. Restano invece inalterate le procedure per presentare le domande. Vediamo nel dettaglio quali sono le modifiche e i documenti necessari per avere questo incentivo anche nel 2024. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus elettrodomestici 2024: come cambiano gli importi

Il bonus elettrodomestici nel 2024 ha subito modifiche, in particolare per gli importi massimi di spesa e le detrazioni. Cambiamenti che incidono su come e quanto è possibile risparmiare nell’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Cambiamenti negli importi di detrazione

Ecco alcune delle variazioni:

  1. Limite di spesa ridotto: in precedenza, il limite massimo di spesa per cui si poteva ottenere il bonus era di 8.000 euro. Nel 2024, questo limite si abbassa a 5.000 euro.
  2. Detrazione Irpef: la detrazione Irpef rimane al 50%, ma dato il limite di spesa ridotto, il vantaggio massimo ora è di 2.500 euro invece dei 4.000 euro possibili in passato.
  3. Ultime occasioni: è probabile che il 2024 sia l’ultimo anno per usufruire di questo bonus, poiché è prevista la sua conclusione al 31 dicembre 2024.

Puoi verificare in questo post quali sono i bonus casa che resteranno per il 2024 (e alcuni nel 2025).

Condizioni per beneficiare del bonus

Per accedere al bonus nel 2024, ci sono alcune condizioni importanti da ricordare:

Impatto delle modifiche

Queste modifiche hanno un impatto per chi pianifica di ristrutturare e arredare la propria casa:

Strategie per massimizzare il beneficio

Data la riduzione dell’importo massimo e le restrizioni sui tempi di acquisto, è importante adottare strategie efficaci:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Cosa è possibile acquistare con il bonus

Il bonus elettrodomestici nel 2024 permette di comprare una varietà di prodotti per la casa. Ecco cosa puoi acquistare:

È importante notare che ci sono alcune esclusioni, come l’acquisto di porte, pavimentazioni, tende e altri complementi d’arredo. Questo aiuta a focalizzare il bonus sugli elementi essenziali per l’arredamento e la funzionalità della casa.

Come presentare la domanda per il bonus elettrodomestici

Per usufruire del bonus, è fondamentale seguire correttamente la procedura di richiesta:

  1. Pagamenti tracciabili: assicurati di effettuare tutti i pagamenti attraverso mezzi tracciabili come bonifici o carte di credito. Evita assegni o contanti.
  2. Ristrutturazione correlata: il bonus richiede che ci sia stato un intervento di ristrutturazione associato all’acquisto. Questo deve essere iniziato a partire dal 1° gennaio 2020.
  3. Documentazione necessaria: conserva tutte le ricevute e le fatture che dimostrano i tuoi acquisti e i lavori di ristrutturazione.
  4. Dichiarazione dei redditi: presenta la richiesta di detrazione attraverso la tua dichiarazione dei redditi, specificando le spese effettuate e i lavori di ristrutturazione correlati.

Ricorda, la detrazione è valida anche se acquisti i beni con un finanziamento a rate, ma è essenziale che il pagamento sia tracciabile e che la documentazione sia completa e accurata.

Puoi anche verificare cosa resta del bonus ristrutturazione

I documenti indispensabili per l’incentivo

Per beneficiare del bonus elettrodomestici nel 2024, è essenziale avere a disposizione una serie di documenti. Questi documenti sono fondamentali per dimostrare la legittimità degli acquisti e per garantire che si possano ottenere le detrazioni fiscali previste dal bonus.

Elenco dei documenti necessari

Ecco un elenco dettagliato dei documenti che devi conservare:

  1. Attestazione del pagamento: documento che dimostra il pagamento effettuato per l’acquisto degli elettrodomestici o dei mobili. Può essere un bonifico bancario, una ricevuta di pagamento con carta di credito o altro mezzo tracciabile.
  2. Fatture d’acquisto: devono includere dettagli specifici come la natura, la qualità e la quantità degli oggetti o servizi acquistati. Questi dettagli sono cruciali per dimostrare che gli acquisti rientrano nelle categorie ammissibili per il bonus.
  3. Documentazione dei lavori di ristrutturazione: nel caso in cui gli acquisti siano correlati a lavori di ristrutturazione, è necessario presentare anche la documentazione che attesta tali lavori.

Come presentare i documenti

Una volta raccolti tutti i documenti necessari, è importante sapere come utilizzarli:

Importanza della documentazione corretta

Avere la documentazione corretta e completa è cruciale per:

Come cambia il bonus elettrodomestici 2024
Nell’immagine una coppia sta per acquistare un frigorifero con il bonus elettrodomestici.

FAQ (domande e risposte)

Quali modifiche ha subito il bonus elettrodomestici per il 2024?

Nel 2024, il bonus elettrodomestici ha subito cambiamenti importanti, in particolare per gli importi di spesa e detrazione. La spesa massima ammissibile per il bonus è stata ridotta da 8.000 euro a 5.000 euro, con conseguente diminuzione dello sconto massimo possibile da 4.000 euro a 2.500 euro.

Qual è il nuovo importo massimo per il bonus elettrodomestici 2024?

Il nuovo importo massimo per il bonus elettrodomestici 2024 è di 5.000 euro. Questo limite significa che la detrazione Irpef del 50% si applicherà fino a questa cifra, offrendo uno sconto massimo di 2.500 euro.

Come si può usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici?

Per beneficiare del bonus, è necessario:

  1. Acquistare mobili ed elettrodomestici (di classe A+ o superiore) per un immobile in ristrutturazione.
  2. Completare lavori di ristrutturazione nell’anno precedente o corrente.
  3. Effettuare pagamenti tramite metodi tracciabili.
  4. Presentare la richiesta di detrazione nella dichiarazione dei redditi, collegando gli acquisti ai lavori di ristrutturazione.

Quali prodotti sono esclusi dal bonus elettrodomestici?

Dal bonus elettrodomestici sono esclusi articoli come porte, pavimentazioni, tende e altri complementi d’arredo. Il focus è sugli acquisti di mobili e grandi elettrodomestici essenziali, come cucine, letti, armadi e vari elettrodomestici per la casa.

Quali documenti sono necessari per ottenere il bonus elettrodomestici?

Per richiedere il bonus, sono indispensabili:

  1. Attestazione di pagamento degli acquisti.
  2. Fatture che dettagliano la natura, la qualità e la quantità degli oggetti acquistati.
  3. Specificare nella dichiarazione dei redditi la tipologia di arredi acquistati e l’importo ammissibile.

Come si comunica all’Enea gli acquisti per il bonus elettrodomestici?

La comunicazione degli acquisti all’Enea richiede:

  1. Inviare una comunicazione entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori o del collaudo.
  2. Utilizzare la data del bonifico o altro documento di acquisto per gli elettrodomestici.
  3. Anche se la mancata trasmissione non influisce sul diritto alle detrazioni, è un passaggio importante per la corretta gestione del bonus.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp