Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Conti e Carte / Come cambio i limiti di utilizzo della carta?

Come cambio i limiti di utilizzo della carta?

Come cambio i limiti di utilizzo della carta? Capiamolo insieme.

di Jonatas Di Sabato

Febbraio 2022

Come cambio i limiti di utilizzo della carta? Se ti stai facendo questa domanda, questo articolo potrebbe darti la risposta. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Come cambio i limiti di utilizzo della carta: i diversi tipi di carta

Prima di tutto cerchiamo di capire perché le carte hanno dei limiti. In giro ci sono diversi tipi di “carte”, le principali sono quelle di debito, le prepagate e le carte di credito.

La differenza sostanziale sta nel fatto che quelle di debito, associate ad un conto corrente, ti permetteranno di spendere fin quando avrai del denaro sul conto. In sostanza una volta finiti i soldi sulla carta di debito non potrai effettuare altri acquisti o pagamenti.

La carta prepagata è uno strumento che fa più o meno lo stesso: ti consente di spendere denaro e fare acquisti anche online e all’estero tramite i circuiti ai quali si appoggia, fin quando c’è del denaro disponile. Il vantaggio di questo strumento sta nel fatto che non deve essere associato necessariamente ad un conto corrente, facendo risparmiare molti costi di gestione, ed ha modalità di ricarica molto rapidi.

Le carte di credito, invece, come suggerisce il nome ti permettono di avere un “credito” verso la banca che te l’ha rilasciata. Quando paghi qualcosa, con quella carta, la banca “anticipa il denaro” che poi ti verrà fatturato successivamente, di solito un mese dopo l’acquisto o comunque in giorni prestabiliti. Come potrai intuire ci saranno vari tipi di carta che permetteranno acquisti più o meno consistenti: ciò dipenderà da che tipo di cliente sei. Più facoltoso sarà il tuo conto corrente, più preciso ed affidabile sarai nel saldare i debiti, migliore sarà il tipo di carta di credito che ti verrà rilasciata, come le famose “carte oro” o “carte platino”.

Quindi, per ogni carta, ci saranno dei limiti. Perché? facile da capire.

Per quanto riguarda soprattutto le carte di debito o prepagate, il limite massimale di operazioni o di prelievo consente, soprattutto in caso di furti, di non vedersi svuotato in un attimo il conto corrente.

Per quanto riguarda le carte di credito, il motivo è simile, ma entra in gioco, nel limite di spesa, anche l’affidabilità del cliente, visto che, in pratica, come detto, la banca sta anticipando del denaro. E le banche, come puoi immaginare, non amano perdere soldi e prendersi rischi troppo grossi.

Ma questi limiti possono essere aumentati? Certo, vediamo come.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Come cambio i limiti di utilizzo della carta?

Il modo più semplice e veloce per cambiare i limiti di utilizzo della carta è quello di rivolgersi al servizio clienti del proprio istituto di credito, chiamando o recandosi sul posto.

Per le prepagate e le carte di debito, l’aumento del limite solitamente non presenta molti problemi, proprio perché non si può scendere “sotto zero” sul proprio conto. C’è la possibilità, soprattutto per le prepagate, di effettuare queste operazioni direttamente online, in particolare per quelle carte che offrono un IBAN senza avere un conto corrente aperto.

Il meccanismo è differente per le carte di credito. La richiesta di aumento del plafond della carta, cioè del massimo che si può spendere al giorno, potrebbe essere non facile da ottenere. Infatti, per vederti erogare più denaro, potresti dover far richiesta di una carta di livello “superiore”, che quindi avrà limiti di spesa aumentati.

Per averla, come avrai capito, dovrai dimostrare non solo di essere un cliente affidabile, ma di avere anche un conto corrente ben fornito.

Può capitare, però, che alcuni aumenti del limite possano essere ottenuti senza dover richiedere una carta di livello superiore, questo dipenderà dal tipo di contratto stipulato e dalla banca. Ti ricordiamo, però, che l’aumento del plafond sarà insindacabile. Si tratta, infatti, di valutazioni condotte dall’istituto bancario.

Se devi fare delle spese particolari potresti, nel caso, chiedere degli aumenti del limite temporanei. Solitamente durano 24 ore e consentono di poter prelevare o fare acquisti avendo a disposizione cifre molto maggiori rispetto ai limiti applicati.

Ricorda, infine, che si possono richiedere anche sospensioni della soglia. Questo accade, per esempio, in concomitanza di episodi particolari come un viaggio all’estero. In questi casi, infatti, togliere i limiti di utilizzo della carta potrebbe essere indispensabile per far fronte a spese impreviste.

Come cambio i limiti di utilizzo della carta?
Come cambio i limiti di utilizzo della carta?

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp