Come diventare calciatore: percorso e guadagni

Come diventare calciatore e quali sono gli step da seguire per affermarsi nel mondo del calcio? Scoprilo in questo articolo.

5' di lettura

Come diventare calciatore? È questo uno dei sogni nel cassetto di milioni di ragazzini di tutto il mondo.

Offre fama, guadagni esorbitanti e l’opportunità di giocare con i grandi campioni. Ma come diventare calciatore? Qual è il percorso da intraprendere e quali sono gli stipendi medi dei professionisti del calcio?

INDICE:

Prima di continuare, dai un’occhiata alla nostra rubrica sui mestieri e professioni.

Giornata tipo di un calciatore

Il calciatore è uno sportivo professionista che gioca a calcio nei ruoli di portiere, difensore, centrocampista o attaccante.

Nel corso della carriera le giornate saranno scandite da allenamenti di varia intensità e specifici per il proprio ruolo, oltre che ad imparare le tattiche richieste dall’allenatore e la preparazione delle partite. A questo vanno aggiunte sessioni di fisioterapia e giornate di riposo e recupero.

Giocherà sia “in casa” sia “in trasferta” e questo vuol dire anche opportunità di scoprire nuovi luoghi e gente diversa, oltre che colleghi di squadre avversarie.

Dovrà, infine, imparare a gestire bene lo stress portato sia dal dover rendere sempre al massimo, sia il fattore “tifo”, non sempre gentile nei confronti degli avversari. Passerà, poi, periodi lontano dalla propria famiglia durante i ritiri, nei quali alcune volte i contatti con l’esterno sono ridotti al minimo.

Come diventare calciatore: percorso e segreti per entrare a far parte dello sport più bello del mondo

Come diventare calciatore?

Bisogna partire dal concetto che solo un bambino su 5mila diventa un professionista affermato.

Prima di tutto occorre avere tanta forza di volontà, una mentalità portata al sacrificio, al lavoro individuale e a quello di squadra. Se poi c’è anche una propensione naturale tanto meglio, ma con la giusta dedizione e tanto allenamento, anche chi non ha il talento innato di Pelé o Maradona può arrivare a giocare nelle serie più importanti.

Si inizierà, quindi, già da bambini a giocare in una scuola calcio. Questa può essere già un’importante decisione: più sarà prestigiosa e affiliata con grandi squadre, più possibilità ci saranno di essere allenati da professionisti preparati e quindi poter diventare dei giocatori di calcio affermati.

Come diventare calciatore: le scuole calcio iniziano a formare futuri campioni fin dalla tenera età

C’è da dire, però, che i costi non sono irrisori: i genitori che investono sui figli per farli diventare dei talenti, possono arrivare a spendere anche 6mila euro all’anno nelle prime fasi di allenamento fino ai 16 anni.

Queste spese, però, nel caso di una bravura molto elevata, potrebbero essere evitate: se ci si affida a un buon agente, già verso i 13 anni di età un piccolo calciatore può entrare nei settori giovanili di una squadra professionale e, nel caso si faccia notare per le proprie qualità, potrebbe iniziare addirittura ad essere pagato.

La strada, poi, è costellata di tanto, tanto, ma tanto allenamento e, soprattutto, “di testa”: sono tantissimi, infatti, i giovani calciatori che si perdono per strada a causa della scarsa capacità di gestire lo stress o che ai primi guadagni perdono la voglia di allenarsi per dedicarsi alla “bella vita”.

Se ci sarà dedizione e bravura, si potrà entrare nel giro dei professionisti, essere acquistati da una squadra di calcio ed iniziare la propria carriera.

È bene ricordare che le categorie di professionisti in Italia partono dalla ex Serie C, oggi conosciuta come “Lega Pro”, fino ad arrivare alla Serie A, passando per la Serie B.

Infine un chiarimento: nonostante sia convenzionalmente trattato come “sport maschile”, il settore femminile sta prendendo sempre più importanza sia professionale che mediatica.

Come diventare calciatore: i gol più belli della storia del calcio

Quanto guadagna un calciatore?

Come qualsiasi altro mestiere anche qui la risposta è: dipende. Prima di tutto dipenderà dalla bravura, dal ruolo e dalla categoria. Mediamente un calciatore nelle serie minori può arrivare a guadagnare anche 30mila euro all’anno.

Più si sale di categoria, maggiore sarà lo stipendio, fino ad arrivare, nel caso siate fenomeni, a stipendi da capogiro che possono superare tranquillamente i 30 milioni di euro all’anno.

Va aggiunto, infine, che allo stipendio della squadra, i grandi giocatori possono avere entrate derivate dagli sponsor ai quali prestano la propria immagine per pubblicità e spot.

Come diventare calciatore: le parate impossibili dei portieri di calcio

Prima di concludere, se questo articolo vi è sembrato utile, sostenete il progetto di The Wam iscrivendovi ai nostri gruppi social e alle nostre app, per rimanere sempre aggiornati su lavoro, bandi, bonus ed agevolazioni. È tutto gratuito e lo hanno già fatto migliaia di persone.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie