Dal fondo al Trust, come evitare il pignoramento della casa

Scopri quali sono le migliori strategie su come evitare il pignoramento della casa.

6' di lettura

Oggi cerchiamo di capire come evitare il pignoramento della casa. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Come evitare il pignoramento della casa: cos’è il pignoramento?

Come evitare il pignoramento della casa? Il pignoramento è un atto giudiziario con il quale si effettua l’espropriazione forzata di uno o più beni e ha una durata nel tempo variabile. A dare il via all’azione è la sentenza di un tribunale a seguito del mancato pagamento di debiti verso privati o enti pubblici.

Il pignoramento può essere diretto, con il trasferimento al creditore della proprietà del bene pignorato, o indiretto, cioè attraverso un’asta nella quale vengono venduti i beni e il ricavato, successivamente, trasferito a chi ne ha diritto.

Riguarda sia beni immobiliari, anche la prima casa, i beni mobiliari, come l’auto o elettrodomestici, e i beni presso terzi, bloccando tutto o una parte del denaro presente sul conto corrente.

A proposito di come evitare il pignoramento della casa, devi sapere che il pignoramento può avvenire anche se sono presenti dei minori o dei disabili.

Nel frattempo scopri la pagina dedicata alla gestione dei debiti e a metodi per evitare il pignoramento.

Prima di andare avanti e scoprire come evitare il pignoramento della casa, sappi che dal 22 giugno ci saranno delle novità sul pignoramento del conto corrente.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come evitare il pignoramento della casa: strategie utili

Il migliore metodo per sapere come evitare il pignoramento della casa è quello di pagare i debiti. Per fare ciò puoi richiedere una rateizzazione così da evitare qualsiasi rischio.

C’è anche la possibilità del saldo e stralcio, quell’azione dove si fa una proposta per pagamento in un’unica soluzione di una cifra più bassa.

Facciamo un esempio: se ho un debito di 20.000 euro poso chiedere un accordo di saldo e stralcio con un pagamento in un’unica rata di 11mila euro.

Questo farà risparmiare tempo al creditore, che riceverà subito il denaro, e consentirà di risparmiare denaro e problemi legali al debitore.

Ci sono poi altri metodi per capire come evitare il pignoramento della casa, eccoli:

  • Fondo patrimoniale: questo tipo di strumento economico consente di inserire la propria abitazione in un fondo, così da tutelarla in caso di attacco dei creditori. Ma attenzione: se i debiti sono stati contratti prima della costituzione del fondo, la casa si potrà pignorare. Ciò può avvenire entro 5 anni dalla creazione del fondo. Il vantaggio principale, invece, è data dal fatto che questa opzione è economica e facile da attuare.
  • Intestare la casa a un familiare: l’atto di donazione a un figlio o familiare è tra i metodi più utilizzati. basta andare da un notaio con due testimoni e firmare l’atto di donazione. La casa donata sarà impignorabile ma solo dopo 5 anni. Infatti il creditore, entro un anno dall’atto, può facilmente far revocare il rogito, rendendo la donazione non valida. Nei successivi 4 può far decadere la donazione se dimostra in tribunale che il debitore non ha altri beni che possano garantire la restituzione del denaro tramite la vendita all’asta.
  • Vendere la casa a un estraneo: la vendita a una persona al di fuori della famiglia può essere un buon metodo ma ci sono due aspetti negativi: il primo è che così la casa non sarà più nella disponibilità del debitore, la seconda è che i soldi ricevuti dalla vendita vanno difesi da possibili pignoramenti. Se vuoi sapere come fare, leggi come difendersi dal pignoramento del conto corrente. Anche in questo caso i creditori hanno 5 anni per annullare la vendita in caso dimostrino che il debitore non ha altri beni, ma sarà molto più difficile: dovranno dimostrare che l’acquirente che ha acquistato l’immobile doveva essere a conoscenza dell’esistenza dei debiti.
  • Trust: il trust è un metodo importato dai paesi anglosassoni. Consiste nel cedere l’immobile a una società che lo gestirà come mandante per un determinato periodo. In questo frangente l’immobile diventa impignorabile. È un metodo poco diffuso anche per gli alti costi.
  • Il vincolo di destinazione: è un metodo simile al fondo patrimoniale e si pratica quando in famiglia c’è un disabile. In sostanza consiste nel dimostrare che nell’abitazione serve a realizzare interessi meritevoli di tutela. Anche in questo caso il creditore ha 5 anni di tempo per presentare opposizione.
  • Separazione consensuale dei coniugi: molte persone sposate fingono una separazione consensuale. L’atto diventa effettivo, con una vera e propria separazione. Il coniuge debitore trasferisce all’altro la proprietà della casa, che così diventa teoricamente non pignorabile. Questo metodo, però, presenta due punti deboli. Il primo è la cosiddetta azione revocatoria, quella che il creditore può attuare entro 5 anni per revocare il passaggio di proprietà come abbiamo letto in precedenza. Ma c’è anche l’azione simulatoria, attuabile entro 10 anni dal passaggio di proprietà. Questo metodo di opposizione consente di dimostrare che la separazione è finta e che quindi la coppia è ancora stabilmente convivente. Sappi che i creditori possono anche avvalersi di un investigatore privato per dimostrare quest’ultima ipotesi.
Dal fondo al Trust, come evitare il pignoramento della casa
Dal fondo al Trust, come evitare il pignoramento della casa.

Infine devi sapere che se il creditore è il fisco, l’Agenzia delle Entrate – Riscossioni non potrà pignorare la prima casa.

Se si hanno più immobili, invece, il pignoramento potrà avvenire ma solo se:

  • Il debito è superiore ai 120mila euro.
  • Deve essere iscritta ipoteca.
  • Dall’iscrizione dell’ipoteca devono essere passati almeno 6 mesi.
  • La somma di tutti gli immobili del debitore non deve essere inferiore a 120mila euro.

Se una di queste condizioni viene meno, a esempio pagando una parte dei debiti così da far scendere la cifra al di sotto dei 120mila euro, il pignoramento non può avvenire.

Come evitare il pignoramento della casa e non solo. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie