Come evitare il pignoramento dell’auto

Come evitare il pignoramento dell'auto, uno dei beni più facilmente aggredibili dai creditori: le strategia di difesa per i debitori ci sono e sono diverse. Naturalmente tutte legali. Quando è possibile, quali sono i limiti per il creditore e quando non conviene portare avanti la procedura.

4' di lettura

Come evitare il pignoramento dell’auto, uno dei beni più facilmente aggredibili. O meglio: facile da raggiungere, ma spesso per il creditore il gioco non vale la candela. Soprattutto se il debitore mette in atto qualche stratagemma, legale, per sottrarre la vettura al pignoramento o rendere più complessa la procedura.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In questo articolo vedremo come evitare il pignoramento dell’auto e quali sono i limiti imposti al creditore, sia esso pubblico o privato. Ma anche quali sono i rischi per il debitore che potrebbe anche, come vedrete, commettere degli errori che rischiano di sfociare in una denuncia penale.

Come è facile immaginare non basta certo nascondere l’auto agli occhi dell’ufficiale giudiziario. Le eventuali auto intestate al debitore sono facilmente riscontrabili nel Pubblico Registro Automobilistico (Pra), e il pignoramento avviene per via telematica. Senza neppure avere bisogno di vedere l’auto.

Come evitare il pignoramento dell’auto: cessione o donazione

Come per ogni altro bene che si desidera sottrarre al pignoramento la prima soluzione è quella di vendere l’auto o intestarla a un’altra persona (naturalmente di fiducia) con una donazione.

E basta per evitare che il bene finisca all’asta? Dipende.

Se il pignoramento non è stato ancora notificato sì, in caso contrario sarebbe reato.

Ma anche se la vendita o la donazione è stata effettuata prima del pignoramento qualche rischio si corre.

Il creditore può chiedere che la cessione venga dichiarata inefficace. Ma non è così semplice.

L’azione revocatoria non è gratis (bisogna pagare come minimo l’avvocato più le spese), e non è veloce.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Come evitare il pignoramento dell’auto: condizioni per il creditore

E non solo: il creditore deve anche rispettare una serie di condizioni.

Vediamole.

L’azione del creditore può avere successo se la cessione dell’auto è avvenuta meno di 5 anni prima del pignoramento.

Ma non è tutto, perché il creditore deve anche dimostrare che l’acquirente fosse a conoscenza delle difficoltà economiche (o meglio: dei debiti) del venditore. E se si tratta di estranei non è così semplice.

Come evitare il pignoramento dell’auto: se è cointestata

Per le auto cointestate (il debitore e un’altra persona), si adotta lo stesso criterio degli immobili. Quindi sì, può essere pignorata. E quindi messa in vendita all’asta. La metà del ricavato andrà al cointestatario che non ha debiti.

In questo caso bisogna chiedersi davvero se ne valga la pena. L’auto è usata, viene venduta a un’asta, e la metà della cifra rischia di essere davvero poca cosa.

Come evitare il pignoramento dell’auto di un disabile

Un creditore privato può chiedere il pignoramento dell’auto di un disabile, anche se la vettura è stata acquistata con le agevolazioni che sono previste per legge ai portatori di handicap.

Può essere pignorata l’auto del disabile anche se è intestata al titolare dell’assegno di accompagnamento.

Se invece il creditore è l’Agenzia delle Entrate l’auto del disabile non viene pignorata. L’ente di riscossione ha anche previsto un modulo per chiedere la cancellazione dell’iscrizione del fermo nei confronti di persone con disabilità.

Come evitare il pignoramento dell’auto. Per lavoro

Il creditore privato può anche chiedere e ottenere il fermo amministrativo di un’auto usata da imprenditori o professionisti per la loro attività. È possibile anche se quella è l’unica auto in loro possesso.

Se invece l’auto è indispensabile per l’attività commerciale del debitore, allora il pignoramento non è possibile.

Come evitare il pignoramento dell’auto. Se non viene venduta all’asta?

Come evitare il pignoramento dell’auto lo abbiamo visto, ma cosa accade al veicolo dopo l’esecuzione forzata?

Come tutti i beni pignorati viene messo all’asta. Ma – poi dipende dall’auto – potrebbe anche non essere venduta. In questo caso la vettura torna in possesso del debitore (che deve però pagare le spese di custodia).

Non è però un procedimento veloce. Potrebbero trascorrere mesi o anche di più.

Come evitare il pignoramento dell’auto: conclusioni

Insomma, il pignoramento dell’auto può anche essere evitato. Soprattutto se l’auto non è di grande valore. Il creditore dovrebbe – nel caso fosse stata venduta dal debitore – avviare un vero procedimento giudiziario (con i costi per comporta), per arrivare, dopo tempo, alla vendita all’asta del bene e non ricavare granché.

Arrivati a quel punto, se le cifre non sono importanti, meglio (per il creditore), cercare di trovare un accordo con il debitore.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie