Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS: guida

12' di lettura

Scopri come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS e come utilizzare il simulatore di calcolo AU.

Ti mostriamo una guida che spiegherà, passo dopo passo, come fare domanda per l’assegno unico e chiariremo come calcolare l’importo che ti spetta con lo strumento “simulatore” (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: nuova modalità di presentazione

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS? L’Istituto, con il messaggio n. 2925 del 22-07-2002, ha annunciato che è possibile presentare domanda per l’assegno unico e universale per i figli a carico e simulare l’importo che spetta di diritto, attraverso la sua applicazione.

In realtà, queste due funzioni sono già presenti sul sito web dell’INPS, ma adesso possono essere effettuate anche dall’applicazione, utilizzando un cellulare o un tablet.

Per inoltrare la domanda per l’AU dall’app hai bisogno di accedere con le tue credenziali, che ti permetteranno anche di verificarne lo stato successivamente al suo invio.

Per usare il simulatore di calcolo, invece, non c’è bisogno di alcuna simulazione.

Vediamo nel dettaglio come richiedere l’assegno unico con l’App INPS e come si simula l’importo.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: la procedura da seguire

Andiamo a vedere come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS e quali sono i passaggi da seguire.

Per prima cosa, installa sul tuo cellulare o sul tuo tablet l’app “INPS Mobile”, che potrai scaricare dal negozio virtual (Google Play per Android o App store per Apple).

Dopo che avrai scaricato l’App INPS, sulla homepage troverai un elenco di servizi: dovrai selezionare la voce “Assegno unico e universale per i figli a carico”.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS: seleziona “Assegno unico e universale per i figli a carico”

A questo punto, hai due scelte:

  • utilizzare il simulatore di calcolo per calcolare l’importo dell’AU, senza aver bisogno di autenticarti;
  • presentare domanda per l’assegno unico. In questo caso, dovrai utilizzare un’identità digitale a scelta tra SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica). Leggi come usare la Cie su smartphone con sistema Android e Apple). Senza credenziali non potrai accedere né a questo né ad altri servizi presenti sull’App INPS, come ad esempio la verifica o la modifica delle domande già presentate.
Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS: seleziona “Accedi al servizio” utilizzando le tue credenziali

Una volta che avrai inserito le tue credenziali, potrai:

Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS

Se stai presentando una nuova domanda, per prima cosa l’app ti chiederà se lo stai facendo in qualità di:

  • genitore;
  • genitore affidatario o tutore.

Dopo che avrai risposto a questa domanda, passerai alla fase successiva e quindi all’inserimento di tutti i dati utili alla definizione della domanda.

In particolare, ti verranno richiesti il codice fiscale dei figli, quello dell’altro genitore e la certificazione del possesso dei requisiti, come da screen che ti mostriamo di seguito:

Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS: seleziona in qualità di chi fai domanda
Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS: inserisci i dati richiesti
Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS
Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS
Come fare domanda per l’assegno unico con l’APP INPS

Leggi anche come integrare un figlio per l’assegno unico e scopri cosa devi fare se il prelievo dell’assegno unico su Rdc è vietato dall’Inps.

Adesso conosci tutta la procedura e sai come ottenere l’assegno unico con l’App INPS.

L’assegno unico è considerato “universale” perché viene erogato a tutte le famiglie con figli a carico, fino alla maggiore età e in alcuni casi anche fino ai 21 anni.

Per chi non ha presentato Isee, verrà erogato l’importo minimo, che è di 50 euro a figlio. La certificazione dei requisiti è utile al calcolo dell’importo corretto spettante per quello delle maggiorazioni, come ti spiegheremo tra poco.

Intanto guarda tutte le tabelle assegno unico con i nostri esempi di calcolo e le simulazioni.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: requisiti per ottenere l’AU

Dopo averti spiegato come fare domanda per l’assegno unico dall’App INPS, vediamo nel dettaglio a chi spetta questa misura:

E veniamo ai requisiti che bisogna avere per vedersi accolta la domanda per l’AU. L’assegno unico ti verrà erogato se:

  • sei cittadino italiano o di un Paese Europeo oppure familiare di un cittadino italiano o dell’UE. In alternativa, devi possedere un regolare permesso di soggiorno per lunghi periodi o per lavoro o attività di ricerca per periodi superiori ai sei mesi;
  • domicili o sei residente in Italia da almeno due anni, oppure hai un contratto di lavoro indeterminato o determinato da almeno sei mesi;
  • sei soggetto al pagamento dell’Irpef.

Ti ricordiamo che l’assegno unico e universale è partito da marzo 2022 e il termine ultimo per ottenere gli arretrati è stato il 30 giugno 2022.

Fino a questa data, infatti, chi presentava richiesta di AU anche nei mesi successivi a marzo, aveva diritto agli arretrati a partire comunque dallo stesso mese dell’entrata in vigore dell’AU.

Ciò vuol dire che, se farai domanda da agosto o fino a gennaio 2023, ti spetterà l’importo riferito al mese di presentazione della stessa, con erogazione a partire da quello successivo. Per esempio, se farai domanda ad agosto, a settembre ti verrà erogato l’AU del mese precedente.

La domanda per l’assegno unico scade ogni anno a febbraio e deve essere rinnovata a marzo.

Ti mostriamo tutti i pagamenti Inps di agosto: bonus 200m euro, assegno unico, Rdc, pensioni.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: il simulatore di calcolo

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS e come sapere in anticipo quale sarà l’importo spettante?

Il simulatore di calcolo dell’AU, già presente sul sito web dell’INPS, è utilizzabile anche nella sua App, accedendo al servizio senza credenziali.

Prima di inoltrare domanda, con questo strumento puoi sapere in anticipo quale sarà l’importo che ti verrà erogato, anche se è doveroso sottolineare che il risultato ha valore puramente indicativo, così come sottolineato dell’Istituto stesso.

Tuttavia, se di dati inseriti sono corretti, il risultato può ritenersi attendibile.

Per conoscerlo, dovrai fornire tutte le informazioni relative alla tua posizione familiare, specificando anche se hai diritto alle maggiorazioni.

Scopri quali sono le maggiorazioni previste per l’assegno unico e come cambia il calcolo dell’importo.

Come fare domanda per l'assegno unico con l'App Inps
Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: i pagamenti AU di agosto

In questa guida su come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS vogliamo anche metterti al corrente delle nuove date comunicate dall’Istituto per i pagamenti di agosto 2002.

L’INPS ha annunciato due nuovi pagamenti il 2 e il 5 agosto 2022, che fanno entrambi riferimento alla mensilità di luglio, per cui si tratta di arretrati.

Le erogazioni arrivano dopo quelli dell’AU su Rdc effettuati il 20 luglio 2002. Purtroppo, in quest’ultimo caso caso molti hanno ricevuto degli importi assurdi, trovandosi nella situazione di dover segnalare gli errori all’Inps.

Le date che abbiamo mostrato interessano le famiglie che hanno fatto domanda e che attendono il pagamento sul proprio Iban o con assegno domiciliato, così come da richiesta in fase di domanda.

Non riguardano invece i percettori di reddito di cittadinanza, per i quali i pagamenti sono disposti alla fine di ogni mese, dal 27 in poi e in concomitanza della ricarica ordinaria del Rdc.

Ti parliamo in maniera più approfondita dei pagamenti dell’AU ad agosto in questo articolo.

Ti ricordiamo anche che puoi controllare se c’è la disposizione di pagamento per una di queste date sul tuo fascicolo previdenziale sul sito web dell’Inps o sull’App INPS, con le stesse modalità di accesso che ti abbiamo spiegato per l’utilizzo dell’applicazione in entrambi i casi.

Per controllare se è stato disposto il pagamento dovrai:

  • cliccare su “prestazioni e servizi”;
  • andare nella sezione “pagamenti”
  • visionare i dati relativi all’assegno unico, cioè:
  • importo dell’assegno;
  • date di disponibilità del pagamento;
  • “note”, in cui sono indicati i figli per cui si riceve il sussidio.

Assegno unico su Rdc: pagamenti troppo bassi e arretrati non pagati. Scopri cosa potrebbe succedere nel 2023.

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS: attenzione ai motivi che bloccano le erogazioni

Come fare domanda per l’assegno unico con l’App INPS? Se è la prima che volta che fai domanda per l’AU, ti consigliamo di fare attenzione ai tre motivi principali che bloccano l’erogazione, come comunicato dallo stesso Istituto e di cui ti abbiamo parlato in un nostro approfondimento.

Purtroppo, in questi mesi ci sono stati molti problemi nei pagamenti, soprattutto per coloro che hanno sbagliato a inserire l’Iban, per chi ha un permesso di soggiorno e per i genitori divorziati o separati in conflitto. Ti mostriamo anche la guida che ti spiega tutto sull’AU e Rdc per genitori divorziati.

Prima di incappare anche tu in una di questa problematica, ti invitiamo a leggere gli articoli suggeriti poco sopra, in modo da correre i minori rischi possibili.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie