Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Come trovare lavoro » Diritto » Lavoro » Previdenza e Invalidità / Categorie protette: posso iscrivermi online?

Categorie protette: posso iscrivermi online?

Iscriversi alle categorie protette online: è possibile o è necessario recarsi di persona presso un centro per l'impiego? Ecco cosa sapere sull'iscrizione e sui requisiti per il collocamento mirato.

di Carmine Roca

Giugno 2024

In questo articolo vedremo se è possibile iscriversi alle categorie protette online (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

È possibile iscriversi alle categorie protette online?

Rispondiamo subito alla domanda di apertura: è possibile iscriversi alle categorie protette online, seguendo una procedura telematica?

Purtroppo non è ancora possibile presentare domanda online, ma è necessario recarsi fisicamente presso uno degli uffici di un centro per l’impiego della provincia di appartenenza, nel territorio dove si ha la residenza o il domicilio.

Successivamente, in caso di necessità (trasferimento della residenza o del domicilio), l’iscrizione potrà essere trasferita in un altro centro per l’impiego territorialmente competente.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Iscriversi alle categorie protette online: come cercare il centro per l’impiego?

La ricerca dei centri per l’impiego può essere effettuata accedendo al sito web della propria Regione di residenza, in particolare alla sezione dedicata al collocamento o al collocamento mirato.

Iscriversi alle categorie protette online: quali documenti presentare?

Come visto in precedenza, l’iscrizione alle categorie protette è possibile soltanto recandosi fisicamente al centro per l’impiego del comune di residenza o dove si è domiciliati. Non è ancora possibile effettuare la procedura telematica.

Per l’iscrizione, l’interessato dovrà presentare:

Per quanto riguarda il certificato di invalidità, è possibile presentare uno di questi documenti:

Iscriversi alle categorie protette online: il colloquio

Successivamente all’iscrizione alle categorie protette, l’interessato verrà sottoposto a un colloquio di orientamento, durante il quale verranno fornite informazioni su:

Chi sono le categorie protette?

Per categorie protette si intendono quei lavoratori che, a causa di specifiche condizioni fisiche o situazioni sociali, godono di protezioni e vantaggi nel contesto lavorativo, come disposto dalla legge numero 68 del 12 marzo 1999 (Legge per il diritto al lavoro dei disabili).

La suddetta legge riconosce due tipologie di categorie protette, distinte per natura e tutela.

Per l’articolo 1 della legge, rientrano nelle categorie protette:

Per l’articolo 18 vi rientrano:

Categorie protette e collocamento mirato: cosa sapere?

I lavoratori che appartengono alle categorie protette hanno diritto al collocamento mirato, che prevede una quota di assunzioni a loro favore, le cosiddette quote di riserva.

Le percentuali sono le seguenti:

Nel computo dei dipendenti assunti rientrano i dipendenti con contratto a tempo indeterminato, mentre i lavoratori part time si computano in proporzione all’orario effettivamente svolto.

Non rientrano nel calcolo:

Iscriversi alle categorie protette online
Iscriversi alle categorie protette online: in foto un lavoratore in carrozzina, davanti a un computer.

Faq sulle categorie protette

Quando le aziende sono esonerate dal collocamento mirato?

Sono esonerate dall’obbligo di assunzione delle categorie protette:

È possibile rinunciare al collocamento mirato?

Sì, è possibile fare rinuncia al collocamento mirato. Il collocamento mirato, infatti, non è un obbligo ma un’opportunità per il lavoratore disabile. Non essendo un obbligo, hai la possibilità di iscriverti e di cancellarti dal collocamento mirato in qualsiasi momento, senza alcun tipo di problema ma rinunciando, ovviamente, a tutti i diritti ad esso collegati.

Quali agevolazioni spettano per l’assunzione di disabili?

I datori di lavoro che assumono lavoratori disabili possono beneficiare di uno sgravio contributivo di 36 mesi e in misura variabile in base alla percentuale di riduzione della capacità lavorativa del lavoratore impiegato.

Cos’è il prospetto informativo?

I datori di lavoro pubblici e privati, con un numero di dipendenti occupati superiori a 15 unità, hanno l’obbligo (ma solo se vi sono state variazioni nella situazione occupazionale) di inviare agli uffici competenti un prospetto informativo sulla loro situazione occupazionale, ogni anno, entro il 31 gennaio.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp