Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: è sempre possibile, anche se non è andata in prescrizione, si può puntare a interessi e sanzioni. Infatti per queste due voci la prescrizione interviene prima del capitale dovuto. Come comportarsi e coma fare ricorso al giudice se l'Agenzia delle Entrate pretende comunque il pagamento.

4' di lettura

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale, come cioè riuscire a pagare di meno anche se la cartella in questione non è stata ancora prescritta (se fosse scaduta ci sarebbe molto più di uno sconto…).

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In questo caso, come vedremo, la prescrizione – anche se non ancora intervenuta – c’entra qualcosa, Me vediamo insieme.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: cosa contiene

Per capire bene come e perché si può giovare di uno sconto per il pagamento della cartella esattoriale, vediamo prima cosa contiene:

  • il capitale, che può essere formato da imposte, sanzioni o somme da versare dopo una condanna penale;
  • interessi;
  • sanzioni (per le cartelle che si riferiscono a imposte);
  • oneri di riscossione.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: prescrizione

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale, abbiamo detto che la prescrizione in qualche modo è fondamentale in questo discorso. Pure se non è ancora scattata.

Soffermiamoci sulla prescrizione. Partendo dal capitale:

  • per le imposte statali (come Iva, Irpef, Ires e così via), la prescrizione è di 10 anni;
  • per le sanzioni amministrative o penali, le multe per infrazioni al codice della strada e altro, la prescrizione è di 5 anni;
  • cinque anni anche per le imposte non pagate agli enti locali (come Imu e Tari):
  • per il bollo auto la prescrizione è invece di 3 anni.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: prescrizione interessi

Ma il tema di questo articolo è un altro, ovvero come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale. E abbiamo detto che la prescrizione c’entra, ma non quella del capitale.

C’è una prescrizione che interviene prima, sempre dopo 5 anni. Anche se si tratta di una cartella che ha una scadenza a 10 anni.

Questa prescrizione riguarda gli interessi e le sanzioni.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: scadenza anticipata

Partiamo da questo punto per sapere come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale.

E quindi, se gli interessi e le sanzioni scadono dopo 5 anni, tutte le cartelle che si riferiscono a debiti vecchi 6 anni, non possono più prevedere il pagamento né degli interessi, né delle sanzioni.

Resta quindi solo il capitale. Una riduzione dell’importo dovuto non proprio irrisoria.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: il ricorso

Se arriva una cartella esattoriale con gli interessi e le sanzioni oltre il limite dei 5 anni, la prescrizione non scatta in automatico. Non viene cioè direttamente riconosciuta dall’Agenzia delle Entrate.

Spetta sempre al contribuente segnalarla.

In che modo: si presenta un ricorso in autotutela direttamente all’Agenzia delle Entrate o all’agente per la riscossione che ha notificato la cartella esattoriale.

Sarà l’ente riscossore che dovrà agire per tagliare dai costi dovuti sia gli interessi, sia le sanzioni.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: il ricorso

Se questa strada non porta risultati, la mossa successiva è quella di un ricorso da presentare questa volta al giudice tributario.

Opporsi al pagamento (non dovuto, per prescrizione) di interessi e sanzioni, non libera però il contribuente a saldare il debito del capitale.

E quindi, mentre il debitore è impegnato a presentare ricorsi, può pagare solo il capitale dovuto e gli oneri di riscossione, escludendo le sanzioni e gli interessi.

Se l’ente dovesse poi inviare, nonostante tutto, una nuova richiesta di pagamento, perché pretende il versamento senza sconti di quanto riportato nella cartella esattoriale, si potrà impugnare l’atto nei 60 giorni successivi al suo arrivo.

Come ottenere uno sconto sulla cartella esattoriale: se non pago?

Se il contribuente decide invece di non pagare tutta la cartella esattoriale potrebbero scattare pignoramenti. In questo caso al contribuente resta solo la possibilità di fare un nuovo ricorso al giudice con la richiesta, motivata, di tagliare dall’importo complessivo le somme (interessi e sanzioni, appunto) che sono cadute in prescrizione.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie