Come pagare meno il bollo auto: esenzioni, modelli, sconti

Come pagare meno il bollo auto. Vediamo insieme quali sono le esenzioni e gli sconti regione per regione.

5' di lettura

Come pagare meno il bollo auto. Scopri quali sono le esenzioni e le riduzioni previste dalla legge italiana. Approfondiremo i modelli e i documenti necessari per pagare meno il bollo auto e cosa accade a chi non salda la tassa (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Come pagare meno il bollo auto: il domicilio bancario

Come pagare meno il bollo auto? Una delle strategie più usate per pagare meno il bollo auto è attivare la domiciliazione bancaria o postale dell’imposta.

Questo significa che la tassa automobilistica ti sarà addebitata direttamente sul conto corrente del tuo istituto finanziario.

Per legge infatti, grazie a questa strategia, hai diritto a uno sconto automatico del 10 per cento.

Bisogna fare attenzione, però, ai veicoli ammessi a questa agevolazione. Le norme purtroppo prevedono alcuni tranelli che le rendono non dirette a chiunque.

Infatti, con questo metodo, non possono pagare meno il bollo auto chi ha veicoli con più di trent’anni o rimorchi con massa inferiore a 3,5 tonnellate.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come pagare meno il bollo auto: gli sgravi regionali

Molte regioni italiane prevedono delle apposite riduzioni per far pagare meno il bollo auto ai propri cittadini.

Vediamo insieme quali sono. In questa tabella non troverai tutte le regioni italiane, ma solo quelle convenzionate con l’ACI (Automobile club d’Italia):

RegioneSgravio fiscale
Abruzzo– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
Basilicata– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a metano o a gpl (-75 per cento dopo i cinque anni
di esenzione previsti già dallo Stato)
– Veicoli usati da ONG e organizzazioni di volontariato (esentate dal pagamento)
Provincia Autonoma
di Bolzano
– Veicoli di interesse storico e collezionistico (-50 per cento)
Campania– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
Emilia Romagna– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
Friuli Venezia Giulia– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
Lazio– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli di nuova immatricolazione e ibridi alimentati a
benzina/elettrica o con alimentazione doppia benzina/idrogeno (esenzione per tre anni)
Liguria– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
– Veicoli elettrici (-75 per cento dopo i cinque anni
di esenzione previsti già dallo Stato)
– Veicoli della categoria N3 e
di prima immatricolazione nel 2022 (esenti)
Lombardia– Veicoli dedicati al servizio pubblico da piazza (-75 per cento) 
– Veicoli adibiti a scuola guida (-40 per cento)
– Veicoli da noleggio di rimessa (-50 per cento)
– Autobus adibiti al servizio di noleggio con conducente (-30 per cento)
– Veicoli ibridi o con doppia alimentazione (la tassazione sarà determinata in base alla potenza massima del motore espresso in KW);
– Veicoli delle categorie M1 e N1 a doppia alimentazione (benzina/elettricità, GPL/elettricità), immatricolati nuovi di fabbrica dal 01/01/2019 (-50 per cento per i primi 5 anni)
– Veicoli per il trasporto di cose superiori a 12 tonnellate (-20 per cento)
Puglia– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli con alimentazione a metano o a gpl o ibrida benzina-elettrica e diesel-elettrica o a idrogeno (-75 per cento)
Sardegna– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
Sicilia– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
Toscana– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
– Veicoli elettrici (-75 per cento dopo i cinque anni
di esenzione previsti già dallo Stato)
Provincia Autonoma di Trento– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
Umbria– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
Valle d’Aosta– Veicoli storici ultraventennali (-50 per cento)
– Veicoli iscritti al RIVS o al Registro ACI Storico (-50 per cento)
– Veicoli a gas metano o a gpl (-75 per cento)
– Veicoli elettrici (-75 per cento dopo i cinque anni
di esenzione previsti già dallo Stato)

Esenzione bollo auto: a chi spetta

Dopo aver visto come pagare meno il bollo auto grazie alla domiciliazione bancaria, scopriamo chi è esente da questa tassa:

  • Chi ha una disabilità accertata e certificata (bisogna essere titolari della legge 104);
  • Veicoli con più di trent’anni (è importante che non siano adibiti a uso professionale);
  • Vetture a zero emissioni;
  • Veicoli a basse emissioni;
  • Nuove auto a zero emissioni a patto che rottamino i vecchi veicoli inquinanti.

In questo caso non sono necessari modelli o incartamenti particolari. L’importante è avere tutti i documenti in regola che attestino una delle precedenti condizioni utili all’esenzione.

Pagare meno il bollo auto: come fare
Pagare meno il bollo auto: come fare

Bollo auto non pagato: cosa succede?

Le conseguenze di chi non paga il bollo auto sono diverse e variano in base al tempo trascorso dalla scadenza della tassa.

Si passa dalle sanzioni amministrative al fermo del veicolo.

Puoi consultare tutte le penalità previste in questo articolo.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie