Come pagare meno le tasse sulla seconda casa legalmente

Come pagare meno le tasse sulla casa legalmente? Vediamo cosa dice il nostro ordinamento sulle imposte sulla seconda casa.

5' di lettura

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa legalmente? (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito). Quando si ha più di una casa, le imposte da pagare possono risultare davvero esagerate. Come pagare meno le tasse sulla seconda casa legalmente? È possibile farlo secondo il nostro ordinamento? Scopriamo di più.

Indice

Come pagare meno tasse sulla seconda casa: quante sono le imposte da pagare?

Se hai una seconda casa al mare, in montagna o in città, ti sarà utile sapere come pagare meno tasse, ma prima di vedere questo aspetto dovremmo capire quante sono le imposte da pagare sui secondi immobili.

La tassazione cambia se si acquista l’immobile da un venditore privato o da un costruttore edile.

Nel primo caso si pagano l’imposta catastale di 50€, l’imposta ipotecaria di 50€ e l’imposta di registro pari al 9% del valore catastale dell’immobile.

Nel secondo caso si pagano l’imposta catastale di 200€, l’imposta ipotecaria di 200€ e l’imposta del registro del 10% del valore catastale dell’immobile, che aumenta al 22% nel caso di case di lusso.

Sulla seconda proprietà di un immobile si pagano diverse imposte, che possiamo riassumere con le seguenti:

  • Imposta di registro del 9% sul valore catastale;
  • IVA;
  • Imposta catastale e ipotecaria, per un totale di 200 euro;
  • IRPEF e IMU.

Una volta entrati in possesso di un secondo edificio, i proprietari devono far fronte alle imposte periodiche ed annuali.

Per quanto riguarda Imu e Tasi, le quote da pagare variano a seconda dei dati catastali, del numero di persone che le abitano e altre discriminanti.

La regola generale è che ambedue le imposte non possano superare l’aliquota massima del 10,6 per mille. Se i comuni decidono di far pagare il massimale, la TASI non sarà versata.

Ulteriore denaro si deve spendere annualmente anche per la tassa sui rifiuti. In genere si è obbligati a pagarla anche se la seconda casa risulti disabitata.

Che succede se si ritarda nel pagare le imposte? È previsto il pagamento degli interessi di mora pari allo 0,8%, più una sanzione che aumenta se non viene pagata.

A tutto ciò si devono sommare le utenze, gas e luce.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa: quali sono i metodi per farlo?

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa? Ci sono degli stratagemmi legali?

La risposta è sì, ci sono varie soluzione legali per pagare meno tasse sulla seconda abitazione. Vediamone alcune.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa, intestandola ad un parente

Intestare l’immobile ad un parente oppure ad un amico di fiducia che non sia già proprietario immobiliare, permette di non pagare le tasse.

In questo modo il parente sarà proprietario di prima casa e tu non di seconda e nessuno dei due pagherà le tasse.

Come abbiamo detto deve trattarsi di una persona di fiducia, perché potrebbe anche decidere di tenersi l’immobile.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa fingendo una separazione

Con una separazione legale il marito potrebbe intestarsi una casa e la moglie la seconda casa. In questo modo ognuno avrebbe solo una casa e nessuno dei due pagherà le imposte.

Questa soluzione, però, non è propriamente legale perché si tratta di truffa e di una separazione simulata.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa rendendo parte dell’edificio inabitabile.

Modificare parte della casa per quanto riguarda le caratteristiche catastali, trasformando una parte di essa in zona inabitabile.

Anche questa soluzione potrebbe ricadere nella illegalità, perciò bisognerebbe tenere conto di alcuni aspetti: il riaccatastamento della casa, infatti, deve tenere conto dei regolamenti comunali.

È vero che, se una parte della casa è inabitabile, di fatto il proprietario dispone di una metratura inferiore, quindi le tasse sono inevitabilmente inferiori a quelle precedentemente spettanti.

Però per evitare di essere accusati di truffa, la parte inabitabile non deve avere utenze (gas e luce).

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa
Come pagare meno le tasse sulla seconda casa

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa secondo il nostro ordinamento

Se la casa non può essere riaccatastata, può essere possibile rendere l’intera seconda casa completamente inabitabile.

L’IMU in questo caso sarebbe inferiore del 50%, sempre secondo i regolamenti comunali.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa, affittandola

Un’altra soluzione, per pagare meno tasse legalmente è affittare il proprio secondo immobile. In questo modo riceverai una rendita che ti permetterà di far fronte in modo più sereno alle tasse e alle imposte.

Come pagare meno le tasse sulla seconda casa abbattendo il secondo immobile

Questo è un rimedio davvero estremo. Si può prendere questa decisione solo quando si riceve in eredità un immobile fatiscente, che necessità di troppi lavori di ristrutturazioni, tali da rendere conveniente la demolizione.

In ogni altro caso, questa soluzione non converrebbe. Affinché convenga bisogna che si tratti di un immobile disabitato, malandato, da ristrutturare completamente. A quel punto, piuttosto che pagare le imposte, converrebbe demolire l’immobile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie