Come prenotarsi per il vaccino anti covid

Come prenotarsi per il vaccino anti covid: le informazioni necessarie per sapere quando sarà il vostro turno per la somministrazione del vaccino e come prenotarsi. La campagna di vaccinazione sarà conclusa entro dicembre quando il 90% della popolazione dovrebbe essere immunizzata.

4' di lettura

Come prenotarsi per il vaccino anti covid? È la domanda ricorrente di questi giorni, anche perché conclusa la Fase 1 (che riguarda in particolare gli operatori sanitari e gli ospiti delle Rsa), ci avvicineremo alla “vaccinazione di massa”, che dovrà essere gestita con estremo raziocinio per evitare problemi, congestioni e disagi altrimenti inevitabili.

La campagna vaccinale prevede quattro fasi, con un calendario che si estende da gennaio a dicembre del 2021. L’obiettivo è quello di una copertura superiore al 90%. Molto oltre l’immunità di massa che dovrebbe essere garantita con l’immunizzazione del 70% della popolazione.

Il governo e il Cits hanno previsto quattro tappe (le fasi appunto), in ognuna delle quali sono state inserite determinate categorie. Una scelta che dovrebbe semplificare la gestione delle vaccinazioni che, lo ricordiamo, per quasi tutti i vaccini (e in particolare per quelli già approvati, Pfizer e Moderna, o in via di approvazione, Astra Zeneca), prevedono due iniezioni a distanza di un paio di settimane.

Non esiste, è bene ribadirlo, l’obbligo di vaccinarsi.

Come prenotarsi per il vaccino anti covid

Sarà indispensabile in questa fase il supporto dei medici di base. Spetta a loro il compito di dire agli utenti come comportarsi e in particolare mettendoli in contatto con le rispettive Asl di competenza.

Ma è solo un primo passo (l’onere non può certo pesare solo sulle spalle dei medici di base). Il ministero della Salute sta lavorando per il lancio di un sito o di una app (è già partita in Toscana, in Sicilia e in altre regioni), che consentirà di prenotarsi online. La tecnologia dovrebbe anche rendere più agevole la gestione degli appuntamenti.

Per ora sono stati individuati 1500 punti di somministrazione del vaccino in Italia. Ma in questi mesi avrà una grande rilevanza anche la comunicazione. Una campagna di informazione e sensibilizzazione sta per essere lanciata. Insieme all’immancabile numero verde dove i cittadini potranno chiedere tutte le informazioni necessarie.

Ma vediamo questa quattro fasi. La durata e soprattutto i periodi nei quali gruppi diversi di cittadini avranno la possibilità (ripetiamo se vogliono), di farsi somministrare il vaccino anticovid.

Fase 1, da gennaio a marzo

Questa fase come saprete è già iniziata. Saranno vaccinati gli operatori sanitari e sociosanitari, pubblici e privati. Insieme a loro saranno immunizzati al covid anche i residenti e il personale delle s residenze per anziani e le persone che hanno più di 80 anni (la fascia d’età che si è dimostrata più fragile rispetto all’infezione).

In questa prima fase verrà dunque vaccinata (con le due dosi), il 5% della popolazione.

Fase 2, da aprile a giugno

Sono inseriti in questa fascia tutti gli over 60 e i pazienti che hanno patologie croniche, soffrono di deficit immunitario o sono a rischio di gravi malattie. È stato inserito in questa fascia anche il personale scolastico ritenuto a rischio elevato.

Per favorire una ripresa dell’attività scolastica in sicurezza si sta discutendo, proprio in queste ore, l’opportunità di inserire l’intero personale scolastico e gli studenti. In questo caso l’immunizzazione verrebbe assicurata al 15% della popolazione.

Fase tre, da luglio a settembre

Dopo aver completato la vaccinazione di tutto “il mondo scuola” si passerà ai servizi essenziali, a chi opera nelle strutture penitenziarie, nei luoghi di comunità e alle persone che soffrono di patologie con un rischio medio. Completata questa fase la copertura vaccinale dovrebbe essere al 50%, non distante dalla immunità di gregge. Ma di certo sarebbero state messe in sicurezza tutte le persone più fragili e quelle più esposte.

Fase 4, da ottobre a dicembre

La quarta e ultima fase riguarderà il resto della popolazione. Per quel periodo potrebbero essere disponibili i vaccini Reithera e Johnson & Johnson che prevedono una sola iniezione. Si conta a dicembre di immunizzare il 90% degli italiani.

Sulla base di questa suddivisione potrete stabilire quando vi toccherà vaccinarvi, e sul come prenotarsi per il vaccino anticovid iniziate a chiedere al vostro medico di base in attesa che venga lanciata la nuova app o il sito web.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie