Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Servizi Finanziari / Come ridurre la rata del mutuo senza fondo di solidarietà

Come ridurre la rata del mutuo senza fondo di solidarietà

Vediamo insieme come ridurre la rata del mutuo quando non si ha possibilità di accesso al fondo di solidarietà. Ecco quali sono le strade percorribili.

di The Wam

Febbraio 2022

Cosa fare quando non si ha possibilità di accesso al fondo di solidarietà e si ha bisogno di ridurre la rata del mutuo? Lo vediamo insieme in questo articolo di approfondimento (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Ridurre la rata del mutuo: il fondo di solidarietà

Il fondo di solidarietà per ridurre la rata del mutuo (il cosiddetto fondo Gasparrini) è stato istituito nel 2007 dal Ministero dell’Economia.

Successivamente alla crisi dovuta alla pandemia da covid 19, il fondo ha garantito ai titolari di un mutuo fino a 250.000 euro (relativo all’acquisto della prima casa) di beneficiare della sospensione del pagamento delle rate per 18 mesi.

Questa possibilità è stata garantita ai cittadini in stato di temporanea difficoltà economica che presentavano uno dei seguenti requisiti:

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Altre possibilità per abbassare la rata

Nel caso in cui ci si trovi in situazioni di temporanea difficoltà economica ma non sia possibile accedere al fondo di solidarietà, esistono altre possibilità per ridurre la rata del mutuo.

Una strada da prendere in considerazione è quella della rinegoziazione del mutuo, ossia la procedura che permette di modificare le condizioni del contratto con la banca che l’ha erogato.

È una pratica che la banca concede a tutti i clienti che abbiano subito variazioni nella situazione finanziaria ed economica ed è uno strumento utile per evitare di subire oneri finanziari troppo difficili da sostenere.

Una seconda strada è quella della surroga, cioè la possibilità di spostare il mutuo da un istituto di credito a un altro, rinegoziandone anche le condizioni.

Mentre la rinegoziazione è un procedimento interno alla banca con cui abbiamo firmato il mutuo, la surroga presuppone un trasferimento della banca di riferimento.

La terza possibilità è invece la sostituzione del mutuo. In questo caso, l’operazione permette di estinguere un mutuo presso una banca per accenderne un altro con un istituto di credito diverso.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come ridurre la rata del mutuo senza fondo di solidarietà non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp