Come si contesta una multa se non è stata notificata

Come si contesta una multa se non è stata notificata, soprattutto se siete sicuri di non aver mai ricevuto un verbale? La procedura e cosa serve. È opportuno effettuare una verifica preliminare all'Agenzia delle Entrate. Quali sono i tempi e a chi rivolgersi.

5' di lettura

Come si contesta una multa se non è stata notificata. Una situazione che capita più spesso di quanto si possa immaginare. Vi arriva direttamente la cartella per una contravvenzione al codice della strada. Eppure di quella multa non sapete nulla. Non vi è mai arrivata. E lo sapete con certezza, soprattutto se le multe avete l’abitudine di pagarle.

E allora? Come comportarsi, come si contesta una multa se non è stata notificata?

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Vediamolo insieme.

Come si contesta una multa se non è stata notificata. L’iscrizione al ruolo

Le multe, quando vengono notificate, devono essere pagate entro 60 giorni. Scaduto quel termine l’ente creditore (spesso il comune), iscrive al ruolo quella contravvenzione.

Il passaggio successivo è il trasferimento del ruolo all’Agenzia delle Entrate e Riscossione.

Parte così l’azione di recupero del credito.

Nel recupero ci sono dei passaggi obbligati. E il primo atto è proprio questo:

la notifica al debitore della cartella esattoriale.

Molti di noi conoscono le cartelle esattoriali.

All’interno ci sono gli importi da versare (con l’aggiunta di interessi e sanzioni).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Come si contesta una multa se non è stata notificata. Quando arriva la cartella

Quando arriva una cartella esattoriale l’ultima cosa da fare è non fare nulla. Si rischiano conseguenze di un certo peso. A cominciare da un pignoramento. E come sapete l’Agenzia delle Entrate non ha neppure bisogno di passare dalla decisione di un giudice, la cartella esattoriale è già un titolo esecutivo, sovrapponibile quindi a un provvedimento giudiziario.

Il contribuente si trova di fronte a due opzioni:

  • pagare quando richiesto entro 60 giorni;
  • contestare la cartella (poi vedremo come).

Come si contesta una multa se non è stata notificata. La procedura

In questo articolo ci occuperemo della seconda ipotesi (come si contesta una multa se non è stata notificata), anche perché se decidete di pagare non c’è molto da aggiungere: si versa quanto richiesto ed è finita lì.

Ma se quella multa non è mai stata notificata, e riteniamo di essere nel giusto, contestare la cartella esattoriale potrebbe essere più che motivato.

Come si contesta una multa se non è stata notificata. I tempi

Un piccolo salto indietro. Anche per capire se la nostra contestazione può avere successo.

Come sapete una multa può essere notificata immediatamente, se l’automobilista e l’autorità che la eleva sono nello stesso posto.

In caso contrario (se per esempio siete stati beccati dall’autovelox), il verbale deve essere notificato all’automobilista entro 90 giorni.

In alcuni casi, dipende dalla violazione, oltre al pagamento della sanzione è prevista la decurtazione di punti dalla patente.

In questo caso entro 60 giorni bisognerà fornire le generalità della persona che guidava l’auto quando è stata commessa l’infrazione.

Se non si risponde, la sanzione è peggiore della multa: si va da 282 euro a 1.182.

Come si contesta una multa se non è stata notificata. La verifica

Noi però vogliamo sapere come si contesta una multa se non è stata notificata.

E allora, per essere certi di non fare un buco nell’acqua, è sempre preferibile verificare se davvero quella multa non è stata notificata. O se invece è stata persa da chi l’ha ricevuta o dimenticata (può capitare).

Per accertarsi basta richiedere un estratto ruolo (anche online) all’Agenzia delle Entrate e Riscossione.

Possono accadere due cose:

  • nel ruolo non c’è nessuna data, la multa non è stata notificata;
  • se c’è la data, potrebbe essere stata notificata.

Come si contesta una multa se non è stata notificata. Ricorso al Tar

Abbiamo scritto “potrebbe”, perché sarebbe opportuna una nuova verifica, soprattutto se siete certi di non aver mai ricevuto la multa.

Come fare? Si deve presentare una richiesta di accesso agli atti amministrativi all’organo che ha emesso il verbale. Una risposta deve arrivare entro 30 giorni.

Se si scopre che la notifica è stata sì consegnata, ma a una persona che non avrebbe dovuto riceverla, quella notifica è irregolare.

Se la risposta dell’organo che ha emesso il verbale non arriva nei 30 giorni, si può fare ricorso al Tar (per il comportamento illegittimo). Quest’ultima procedura ha un costo forse eccessivo rispetto all’ammontare della multa. Bisogna quindi valutare bene prima di avviarla.

Come si contesta una multa se non è stata notificata. Il giudice di Pace

Ok, arriviamo al dunque, e quindi al come si contesta una multa se non è stata notificata. Perché magari abbiamo scoperto che nel ruolo dell’Agenzia delle Entrate non c’è nessuna data.

Come impugnare dunque la cartella esattoriale.

Prima di tutto i tempi: bisogna farlo entro 30 giorni dalla notifica (un tempo dimezzato rispetto alle cartelle esattoriali che non contengono una multa).

Il ricorso si presenta al giudice di pace. Se l’importo è inferiore a 1.100 euro non c’è bisogno di un avvocato. Si può andare anche personalmente e dichiarare che quella multa non è stata mai notificata.

L’onere della prova, cioè dimostrare il contrario, spetta all’Agenzia delle Entrate.

E dovrà farlo presentando la documentazione originale.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie