Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Come si diventa cattivo pagatore: nuovo limite 100 euro e 1%

Come si diventa cattivo pagatore: nuovo limite 100 euro e 1%

Scopri come si diventa cattivo pagatore, cosa è cambiato nel 2021 con la soglia dell'1% e dei 100 euro e come cancellarsi dalla lista nera.

di Andrea Fantucchio

Luglio 2021

Come si diventa cattivo pagatore? Quell’odioso marchio che ci impedisce di chiedere nuovi finanziamenti e che, in genere, ci rende delle pecore nere per banche e società affini. Davvero nel 2021 le cose si sono complicate? Soprattutto, esiste una via d’uscita sicura per togliersi quella brutta parola da dosso? 

Ne parliamo in questo articolo nel quale vediamo quando si viene segnalati come cattivi pagatori, cosa rischia davvero un debitore inadempiente e come risolvere il problema del cattivo pagatore. 

INDICE

Come di diventa cattivo pagatore?

Si diventa cattivi debitori quando la banca ci segnala al Crif (Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria): società privata che gestisce le informazioni raccolte dal Sistema di Informazioni Creditizie (SIC), che in Italia è chiamato EURISC. Si tratta di dati finanziari, in particolare quelli che riguardano i debiti contratti dai pagatori inadempienti. 

Dal 1 gennaio 2021 è entrato però in vigore il Regolamento UE delegato n. 171/2018 della Commissione Europea del 2017 che integra l’art. 178 del Regolamento UE n. 575/2013 e prevede regole più severe per i debitori in difficoltà. 

La soglia indicata per il cattivo pagatore è:

Un esempio pratico per privati. Antonio ha chiesto un finanziamento di 100mila euro per comprare la prima casa. Diventerà un cattivo pagatore se, per più di 90 giorni, non salderà una cifra superiore all’1% di quanto dovuto. In questo caso parliamo di 1000 euro (l’1% di 100mila euro) di rosso e non di 100 euro.

Ricevi tutte le news su finanziamenti, bonus e lavoro su whatsapp. Ricevi tutti gli aggiornamenti sulla finanza personale sul canale Telegram o sul gruppo Facebook.

come si diventa cattivo pagatore e come evitarlo

Cosa rischia un cattivo pagatore

Un debitore inadempiente non può chiedere nuovi finanziamenti, a meno che ricorra a formule come la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, oppure che trovi un garante che lo faccia per lui sottoscrivendo una fideiussione (il documento con il quale un terzo si impegna proprio a offrire le garanzie richieste).

Inoltre, se i debitori ignorano le segnalazioni della banca e del Crif per saldare la propria situazione, possono essere inseriti nel Registro dei protesti, rendendo virtualmente impossibile ricevere nuove forme di credito da qualunque ente erogatore. 

Per controllare se si risulta un cattivo pagatore, bisogna chiedere la visura centrale rischi attraverso un modulo da inviare al Sic di interesse, con una copia del codice fiscale e di un documento di identità valido. Dopo la prima richiesta, bisogna attendere almeno 90 giorni per poter chiedere una nuova visura. 

Come risolvere il problema del cattivo pagatore

I dati archiviati presso il sic vengono cancellati automaticamente a determinate condizioni o scadenze:

Se vuoi fare domande su come si diventa cattivo pagatore, i bonus o i temi legati al mondo del lavoro seguici su Instagram

Per ricevere tutte le ultime notizie, entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 79mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp