Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Gestione del Debito / Come uscire dai debiti senza soldi e quando è possibile

Come uscire dai debiti senza soldi e quando è possibile

Come uscire dai debiti senza soldi. Scopri quali sono le possibilità a tua disposizione e quando puoi beneficiarne.

di Antonio Dello Iaco

Settembre 2022

Come uscire dai debiti senza soldi? Vediamo quali sono le possibilità che puoi mettere in atto (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche quando è possibile applicare queste strategie e quali sono i migliori consigli da seguire.

INDICE:

Come uscire dai debiti senza soldi

Come uscire dai debiti senza soldi? Grazie alla legge 3 del 2012, poi modificata nel 2020 con il Decreto Ristori e con la legge di conversione numero 176, è possibile cancellare i debiti anche se si è nullatenenti o incapienti.

La novità è stata introdotta per fronteggiare la crisi economica causata dal Coronavirus che ha coinvolto famiglie, imprese e tanti titolari di partita iva.

Scopri la pagina dedicata alla gestione dei debiti e a metodi per evitare il pignoramento.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come uscire dai debiti senza soldi: chi può fare richiesta

Puoi beneficiare della cancellazione totale del debito senza rimetterci soldi solo se sei senza stipendio o se hai uno stipendio appena sufficiente al sostentamento tuo e della tua famiglia.

È importante non possedere altri beni per poter ripagare i creditori. In più devi risultare “meritevole” e cioè quindi non devi esserti indebitato con dolo o colpa grave e non devi aver agito con l’obiettivo di frodare i creditori.

Ricorda che puoi beneficiare della totale cancellazione dei debiti senza liquidità una sola volta nella tua vita.

In più dovrai comunque ripagare il tuo debito, totalmente o in parte, se entro 4 anni dal decreto del giudice ricevi somme o beni che permettano di soddisfare i creditori almeno per il 10 per cento di quanto gli spetta.

Nel caso, invece, tu non fossi nullatenente, puoi sempre puntare sulla realizzazione del piano del consumatore che ti consente di ridurre o azzerare legalmente i tuoi debiti se rispetti dei requisiti ben definiti.

Si tratta di un piano di ristrutturazione del debito che consente al consumatore di pagare solo quanto è davvero in facoltà di fare mentre il resto del debito viene estinto.

E’ chiaro quindi che il soggetto in questione deve trovarsi in una situazione di sovraindebitamento che dovrà essere anche chiarita e documentata alle autorità competenti.

Come uscire dai debiti senza soldi: la documentazione

Per beneficiare della cancellazione del debito senza pagare è necessario produrre una richiesta e allegare un’accurata documentazione:

Questa documentazione serve ad attestare lo stato di fatto e le cause del tuo indebitamento. Per presentare domanda è necessario rivolgersi a un professionista del settore altrimenti rischi di presentare una documentazione carente o troppo generica e di vederti rigettata l’istanza.

Come uscire dai debiti senza soldi: le strategie più utili
Come uscire dai debiti senza soldi: le strategie più utili

Come uscire dai debiti senza soldi: a chi inviare la richiesta

Dopo aver raccolto la documentazione è necessario che tu invii richiesta all’OCC, l’organismo di composizione della crisi che ricontrolla tutte le carte che hai preparato.

Una volta valutata la loro attendibilità l’organismo redige un suo documento da allegare alla domanda di cancellazione dei debiti.

Appena l’OCC dà l’ok agli incartamenti, è possibile presentare l’istanza presso il tuo tribunale di residenza.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp