Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Reddito di cittadinanza / Bonus 150 euro con Rdc e assegno unico: è possibile?

Bonus 150 euro con Rdc e assegno unico: è possibile?

Tra i destinatari del bonus 150 euro ci sono i percettori del Rdc. Ma che succede se si riceve anche l’assegno unico? Ecco la risposta.

di Chiara Del Monaco

Settembre 2022

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Aiuti ter, il bonus 150 euro è entrato in vigore e sarà erogato a partire da novembre 2022 a chi rientra nei requisiti previsti dal documento. Tra questi, ci sono le famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza. Ma come funziona per chi riceve anche l’assegno unico, si ha comunque diritto al bonus? I dettagli in questo articolo (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Lo scorso venerdì, 23 settembre 2022, è finalmente uscito in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge n.144/2022, meglio noto come Decreto Aiuti ter. Tutti i provvedimenti contenuti nel documento sono entrati ufficialmente in vigore sabato 24 settembre 2022.

Tra questi, il più atteso è sicuramente il bonus 150 euro, che sarà erogato per una sola volta a partire da novembre 2022 a coloro che hanno un reddito riferito al 2021 fino a 20mila euro.

In attesa di una circolare dell’INPS che illustri i dettagli su requisiti e modalità di erogazione dell’indennità, sono emersi alcuni dubbi tra i percettori di Reddito di cittadinanza, che si chiedono se il bonus spetti anche a chi riceve l’assegno unico su Rdc. Nei prossimi paragrafi ci concentreremo proprio su questo, ricordando anche chi è escluso dal contributo economico.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Bonus 150 euro: spetta con Rdc e assegno unico?

Il Decreto Aiuti ter è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 settembre 2022 ed è entrato in vigore il giorno dopo, sabato 24 settembre 2022.

Tra i provvedimenti più attesi per sostenere le famiglie e le imprese italiane, c’è il bonus 150 euro, un’indennità una tantum che segue le orme del bonus 200 euro ed è destinata per lo più alle stesse categorie di persone.

Proprio come il bonus 200 euro, il nuovo contributo economico ha queste caratteristiche:

Una differenza sostanziale tra i due sussidi è invece il requisito di reddito. Infatti, possono accedere al bonus 150 euro coloro che hanno un reddito complessivo riferito al 2021 non superiore a 20mila euro, contro i 35mila euro previsti dal precedente bonus.

Tuttavia, sebbene il decreto pubblicato da qualche giorno includa i dettagli relativi al sussidio, non mancano i dubbi e le perplessità.

In particolare, ricordiamo che tra i destinatari del bonus 150 euro ci sono i nuclei familiari che percepiscono mensilmente il Reddito di cittadinanza. Ricordiamo che alcuni di questi, oltre al Rdc ricevono anche un’integrazione per i figli a carico, l’assegno unico universale.

Proprio questa categoria di persone si sta chiedendo se ricevere l’assegno unico su Rdc li escluda dalla nuova indennità una tantum. Si chiedono, cioè: è possibile ricevere il bonus per chi percepisce il Rdc con l’assegno unico?

Ebbene, la risposta è sì, è possibile. Infatti, il nuovo bonus non è incompatibile con l’assegno unico. Quindi, le famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza e l’assegno unico sulla carta Rdc, hanno ugualmente diritto al contributo economico.

Nel prossimo paragrafo vediamo nel dettaglio quando spetta il bonus 150 euro su Rdc e quando sarà erogato.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro su Rdc: a chi spetta e quando arriva

Come abbiamo visto, chi percepisce il Reddito di cittadinanza e l’assegno unico può accedere senza problemi al bonus 150 euro. Tuttavia, potrebbe essere utile ricordare quali sono i requisiti da rispettare per ottenere l’indennità.

Il requisito principale per ricevere il bonus una tantum è avere un reddito riferito al 2021 non superiore a 20mila eruo. Da questo punto di vista, si può dire che i nuclei percettori di Reddito di cittadinanza non corrono particolari rischi, poiché per accedere alla misura anti-povertà bisogna avere redditi fino a 9.360 euro.

Allo stesso tempo, però, bisogna prestare attenzione ad altre condizioni che potrebbero escludere dall’indennità. A tal proposito, è bene ricordare che, a differenza delle altre categorie, il bonus 150 euro su Rdc spetta all’intero nucleo familiare, e non al singolo individuo. Ecco perché, il contributo arriverà solo in questi casi:

In merito all’ultimo punto, si avranno notizie certe solo con una comunicazione ufficiale da parte dell’INPS. Allo stesso modo, si avranno ulteriori indicazioni anche per quanto riguarda i limiti di prelievo e di spesa del bonus.

Ma quando arriva il bonus 150 euro su Rdc?

Come abbiamo detto, il sussidio è erogato a partire da novembre 2022. Secondo il Decreto Aiuti ter, i nuclei percettori di Rdc riceveranno l’indennità congiuntamente alla ricarica Rdc del mese di novembre. Ovviamente, non sono da escludere eventuali ritardi, come è successo con il bonus 200 euro.

Come per ogni prestazione, c’è sempre qualcuno che viene escluso dal beneficio. Nel prossimo paragrafo vediamo di chi si tratta.

Bonus 150 euro su Rdc: chi non lo riceverà

Finora abbiamo visto chi riceverà il nuovo contributo economico tra i beneficiari del Reddito di cittadinanza e quando arriverà il sussidio.

Adesso, invece, vediamo chi resta escluso dal bonus 150 euro. Almeno per il momento, il bonus una tantum non spetta in questi casi:

Quindi, anche dal punto di vista dei destinatari, il bonus 150 euro su Rdc funziona come il precedente contributo una tantum.

L’unica differenza, che resta ancora da confermare, è la possibilità di ottenere il bonus anche se si ha il mese di stop a novembre 2022.

Leggi tutti i dettagli sul bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

Bonus 150 euro con Rdc e assegno unico: è possibile?

Bonus 150 euro su Rdc: requisiti e destinatari

Concludiamo questo approfondimento, facendo un breve riepilogo dei destinatari del bonus 150 euro e i requisiti da rispettare in base alle categorie.

Dunque, potranno accedere al bonus 150 euro:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp