Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Risparmio e Investimenti / Comprare casa con 600 euro al mese

Comprare casa con 600 euro al mese

Comprare casa con 600 euro al mese: con i tassi di interesse attuali è possibile, per igli under 36 ma anche per chi non rientra nell'agevolazione statale.

di The Wam

Febbraio 2022

Comprare casa con 600 euro al mese. Chi ha deciso di acquistare un immobile negli ultimi anni ha quasi certamente fatto un buon affare: prezzi più contenuti, tassi di interesse mai così bassi, rate sostenibili e in genere meno costose di un affitto. (aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Qualcosa inizia a cambiare, soprattutto a causa dell’inflazione che riporta verso l’alto i tassi di interesse e quindi anche l’ammontare delle rate. Ma la situazione è ancora favorevole, potrebbe però durare ancora per poco.

Per i giovani la situazione è stata resa ulteriormente vantaggiosa grazie alle agevolazioni statali che hanno anche consentito di accedere a mutui che coprono fino al 100% del valore dell’appartamento.

Come sapete chi ha meno di 36 anni (nel caso di una coppia basta che uno dei due sia al di sotto di quella soglia anagrafica), può ottenere un finanziamento senza versare un solo euro di anticipo. E con un tasso di interesse uguale a quello concesso a chi ha versato il 40%.

Un bel vantaggio. E infatti si è registrato un boom di richieste di mutui. Soprattutto tra gli under 36. Un boom che ha convinto il governo a confermare e rifinanziare queste agevolazioni per tutto il 2022.

Oltretutto, come ha rilevato MutuiOnline.it, le banche avrebbero potuto applicare un limite per i tassi: non devono essere superiori al tasso medio che viene rilevato ogni tre mesi. Ebbene le banche in questo caso si sono mantenute molto al di sotto.

Comprare casa con 600 euro al mese: 200.000 euro in 20 anni

Facciamo qualche esempio:

una casa del valore di 200.000 euro finanziata per intero dalla garanzia statale e con un mutuo di 20 anni (a tasso variabile):

Intesa San Paolo

Banco Bpm

Bper Banca

Banco di Sardegna

Crédit Agricole

Non sono queste le uniche banche assai attive per i mutui giovani con garanzia dello Stato, Si sono attrezzati anche molti istituti locali, dal Friuli alla Campania.

Leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Comprare casa con 600 euro al mese: 200.000 euro in 30 anni

I dati sopra sono riferiti a mutui con rimborso in 20 anni, ma ala maggioranza dei giovani ha scelto finanziamenti a 30 anni, che comportano una evidente riduzione della rata mensile (si aggira così intorno a 600 euro).

Vediamo:

Intesa San Paolo

Bper Banca

Banco di Sardegna

Banco Bpm

Crédit Agricole

Questo il quadro per chi accende un mutuo per la casa e ha meno di 36 anni (deve anche rientrare nei limiti di reddito previsti dalla legge 40.000 euro l’anno). Vediamo ora quali sono le opportunità per chi non è più così giovane ma ha deciso di acquistare una abitazione.

Comprare casa con 600 euro al mese: 120mila euro in 20 anni (per over 36)

Prendiamo il caso di un appartamento del valore di 200mila euro e per un mutuo da 120mila.

Questa è la situazione che si viene a creare per un finanziamento rimborsabile in 20 anni:

Banca Carige

Banco Desio

Bnl

Sella

Banco di Sardegna

Comprare casa con 600 euro al mese: il punto

Come vedete si tratta di situazioni ancora molto vantaggiose. Sono però destinate a cambiare. Forse già nelle prossime settimane o mesi.

Per ora le banche, soprattutto a 20 anni, stanno erogando prestiti con spread molto ridotti. Troppo per continuare a lungo. Soprattutto se si considerano l’inflazione e i tassi di sistema. In entrambi i casi destinati ad aumentare.

Gli esperti di MutuiOnLine ritengono comunque che anche l’incremento di un punto sui tassi potrebbe non avere delle conseguenze significative, perché con una inflazione al 4%, un mutuo al 2% resta comunque positivo.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp