Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104?

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104? Vediamo cosa succede nel caso un dipendente debba prestare assenza a due familiari don grave disabilità. Quando si possono cumulare i giorni di permesso, quando non è possibile. Cosa significa assistenza disgiunta.

4' di lettura

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104? Non è una domanda scontata o banale: può capitare di assistere due genitori o altri familiari conviventi per i quali è stata riconosciuta la disabilità grave. E allora, come funziona? È possibile sommare due leggi 104? E se sì, si possono sommare i permessi retribuiti o il congedo straordinario? (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo. Provando a dare una risposta a queste domande.

E allora, i lavoratori dipendenti hanno diritto ad assistere due persone con disabilità grave quando si tratta di questi familiari:

  • il coniuge, il partner dell’unione civile o il convivente;
  • un parente o un affine entro il primo grado;
  • un parente o un affine entro il secondo grado se i genitori o il coniuge (partner o convivente) della persona con disabilità hanno compito 65 anni, soffrono di patologie invalidanti, sono deceduti o mancanti.

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104: cumulo permessi

Come abbiamo visto è possibile avere 2 leggi 104 con due disabili da assistere. Ma il cumulo dei permessi può essere consentito solo se l’assistenza del lavoratore per ogni disabile è necessaria in momenti diversi.

Il che significa che in questi due casi invece non è possibile:

  • se il lavoratore può assistere nello stesso periodo di tempo entrambe le persone con disabilità;
  • se ci sono altre persone che possono garantire l’assistenza.

Se dunque l’assistenza simultanea delle due persone con disabilità non è possibile, il lavoratore può cumulare i giorni di permesso che gli spettano. E quindi, non più tre giorni al mese, ma sei.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104: assistenza disgiunta

Ma quando viene ritenuta indispensabile l’assistenza disgiunta (quella che dà diritto al cumulo dei benefici)? Beh, la risposta è piuttosto ovvia, quando la cura non esclusiva di un disabile si rivela, in determinate situazioni, insufficiente o inadeguata.

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104: 2 domande

Quando il lavoratore assiste due familiari con disabilità grave deve inviare altrettante domande per chiedere i permessi. Se i familiari erano 3, le domande dovevano essere 3.

Alle domande bisogna allegare:

  • le certificazioni che indicano il tipo di disabilità;
  • una dichiarazione di responsabilità che spieghi e giustifichi la necessità dell’assistenza disgiunta.

Le domande possono essere inviate così:

  • sul portale dell’Inps, utilizzando il codice Pin, la Carta Nazionale dei Servizi, lo Spid;
  • chiamando il numero 803.164, o 06.164.164 da cellulare;
  • con un qualsiasi patronato o caf.

Con 2 disabili si possono avere 2 leggi 104: datore di lavoro

Le domande vanno ovviamente inviate anche al datore di lavoro, che non può opporsi, ma chiedere al dipendente di programmare i permessi. Soprattutto in questi casi:

  • se non è compromesso il diritto all’assistenza delle persone con disabilità;
  • se le giornate di assenza si possono prevedere in anticipo;
  • se i criteri per la programmazione delle giornate o delle ore di permesso può essere condivisa (e quindi assecondare le esigenze dell’assistenza con quelle dell’organizzazione del lavoro).

In ogni caso, comunque, il dipendente può sempre modificare i giorni di permesso, anche se sono stati concordati e programmati. La legge sul punto è chiara:

le esigenze delle persone con disabilità sono prevalenti rispetto a quelle dell’azienda.

Per i dipendenti pubblici esiste invece uno strumento che è il piano dei permessi. Bisogna precisare in anticipo i giorni e le ore di permesso almeno su base mensile.

Si può derogare da questa impostazione solo per delle urgenze. Ma devono essere motivate.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie