Concorsi pubblici: 100mila assunzioni nel 2022

Concorsi pubblici: 100mila assunzioni nel 2022 e un milione in cinque anni, rivoluzione totale per le pubbliche amministrazioni, cambiano anche i concorsi. Oltre alle competenze specifiche verranno anche chieste, soprattutto per i ruoli dirigenziali, capacità gestionali, di lavoro in gruppo, di risoluzione dei problemi. Previsti stress test. Le novità sono tante, vediamo.

4' di lettura

Concorsi pubblici: 100mila assunzioni nel 2022. Ed è solo l’inizio. Altri 45mila posti sono già stati attivati tra maggio e dicembre del 2021 e nei prossimi cinque anni, tra concorsi ordinari e quelli collegati al Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza), nella pubblica amministrazione saranno assunte un milione di persone. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Concorsi pubblici: ricambio generazionale

Forse il ricambio generazionale più consistente di sempre, che rappresenta anche una ridefinizione della macchina pubblica legata a doppio filo a innovazioni tecnologiche (a partire dalla digitalizzazione), che non possono più essere rinviate.

Il piano che dovrà ridisegnare in buona parte l’organico della pubblica amministrazione passa anche da una riforma dei concorsi pubblici (si completa di fatto quella avviata lo scorso anno con la riduzione a 100 giorni del tempo massimo tra la pubblicazione di un bando e l’assunzione).

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Concorsi pubblici: stress test

Le novità più importanti saranno introdotte nei concorsi banditi per l’assunzione di personale da avviare nella nuova area delle alte professionalità (sarebbero i quadri della pubblica amministrazione).

Oltre alla verifica delle competenze, infatti, sarà accertata anche la capacità dei candidati a lavorare in gruppo e a reggere anche in condizioni di pressione.

Il che significa che all’interno dei concorsi verranno inseriti anche gli stress test. In pratica si tratta di colloqui di gruppo per valutare se ci sono le richieste capacità di interazione con gli altri e di leadership. Del resto questi candidati avranno funzioni che non sono dissimili a quelle di un manager.

Un cambio di passo evidente rispetto a oggi (e che avvicina il settore pubblico a quello privato): negli attuali concorsi ai candidati vengono solo richieste competenze specialistiche (che ovviamente resteranno).

Concorsi pubblici: cambiano le procedure

Per portare a compimento questa che è una rivoluzione copernicana nella pubblica amministrazione italiana, sarà necessario modificare il decreto del Presidente della Repubblica numero 487, del 1994. Saranno modificate le procedure dei concorsi: alle modalità semplificate e digitalizzate per lo svolgimento delle prove tradizionali, saranno aggiunti – come accennato – criteri selettivi che dovranno valutare anche le capacità gestionali, relazionali, motivazionali.

Per determinare queste capacità le pubbliche amministrazioni durante lo svolgimento dei concorsi potranno servirsi di consulenti esterni, magari esperti che si occupano della selezione dei dipendenti per il settore privato.

Concorsi pubblici: valori etici

In pratica, si sarà assunti, con funzioni dirigenziali nelle pubbliche amministrazioni, se oltre ad avere le competenze necessaria si dimostrerà di avere anche le capacità necessarie per condurre un ufficio, i dipendenti, risolvere problemi e gestire un gruppo di lavoro.

Ma non è tutto. Saranno definite nelle prossime settimane anche le linee di indirizzo per i dipendenti pubblici, che comprendono anche valori etici e comportamentali. Su questo aspetto sono al lavoro il Dipartimento della Funzione Pubblica e la Scuola superiore di Pubblica amministrazione.

Concorsi pubblici: Portale InPa

Sarà anche rinnovato il portale InPa (una sorta di Linkedin delle assunzioni pubbliche): sarà arricchito di nuove funzioni e consentirà di gestire in modo organico, razionale ed efficiente anche la mobilità dei dipendenti tra le varie amministrazioni pubbliche.

Anche questa era una novità attesa.

Concorsi pubblici: newsletter

L’ultima innovazione riguarda la comunicazione. I dipendenti pubblici riceveranno periodicamente una newsletter (sarà chiamata “PArliamo” – non proprio originalissimo…), che informerà tutti i dipendenti statali sulle principali novità Si spazia dalla formazione ai concorsi, dai chiarimenti su contratti, leggi e circolari.

Un metodo piuttosto semplice e si suppone efficace per mantenere un contatto costante con tutti i dipendenti e fornire in modo costante informazioni e novità.

Concorsi pubblici: assistente vocale

In piena smania di innovazione (serviva, serviva), dopo Linkedin si punterà ad attivare un servizio simile ad Alexa, l’assistente vocale, Si chiamerà Elena, non sarà però riservato ai dipendenti, ma agli utenti dei servizi pubblici: fornirà a richiesta tutte le informazioni indispensabili.

Se tutto procede nel giro di qualche anno la pubblica amministrazione in Italia potrebbe cambiare faccia. Fino a qualche mese fa sembrava impossibile anche solo immaginarlo.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie