Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Offerte di lavoro / Quali sono i concorsi pubblici più facili e perché

Quali sono i concorsi pubblici più facili e perché

Quali sono i concorsi pubblici più facili da superare? Scopri i bandi più importanti attivi e come saperne di più.

di Antonio Dello Iaco

Febbraio 2023

Quali sono i concorsi pubblici più facili da superare? I fattori che influenzano la risposta a questa domanda sono vari (scopri tutti gli annunci e le offerte di lavoro sempre aggiornati. Ricevi su Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il numero di posti disponibili, le prove pratiche e teoriche da superare e i titoli di studio richiesti sono alcuni tra i parametri più importanti da tenere in considerazione.

Indice

Quali sono i concorsi pubblici più facili da superare?

Dire che un concorso pubblico sia con certezza più facile di un altro è una scelta molto azzardata. Non esistono delle basi oggettive che ci consentono di giungere a questa conclusione.

Possiamo però definire “più semplice” una selezione rispetto a un’altra in base a:

Aggiungiti al canale Telegram di news sul lavoro ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Le strategie migliori per i quiz a risposta multipla

Quali sono i concorsi pubblici più facili? L’elenco

Vediamo insieme nella prossima tabella quali sono i concorsi pubblici più facili attivi al momento secondo i parametri che abbiamo introdotto nel paragrafo precedente.

Ricorda che la maggior parte delle selezioni con un alto numero di posti disponibili riguarda le forse armate e di polizia, i ministeri e i grandi istituti nazionali.

Gli enti locali come i comuni e le province è difficile che cerchino centinaia di nuovi dipendenti con un’unica procedura concorsuale.

Ente che gestisce le assunzioniProfili ricercatiNumero di posti disponibiliScadenza per presentare domanda
Esercito ItalianoVolontari in ferma prefissata (VFI)6500 posti21 luglio 2023. La scadenza varia a seconda del blocco d’età a cui si appartiene
Marina MilitareVolontari di marina in ferma prefissata (VFI)1500 posti10 marzo 2023
Comando Generale della Guardia di FinanzaAllievi maresciallo1230 posti23 marzo 2023
Presidenza del Consiglio dei MinistriRicercatori per studenti universitari (borse di studio)200 posti19 marzo 2023
Polizia di StatoCommissari140 posti20 marzo 2023
Azienda unità sanitaria locale di LatinaTecnici di prevenzione ambientale,
assistenti sociali e sanitari,
infermieri,
operatori socio sanitari,
ostetriche,
tecnici di laboratorio biomedico e di radiologia
102 posti12 marzo 2023
Azienda di tutela della salute della Sardegna, sede di SassariAutisti di ambulanza72 posti9 marzo 2023
Azienda sanitaria della Regione Liguria, sede di GenovaTecnici di prevenzione ambientale72 posti2 marzo 2023
Scuola internazionale superiore degli studi avanzati di TriesteRicercatori64 posti30 settembre 2023
Azienda sanitaria locale di FoggiaCollaboratore amministrativi,
logopedisti,
tecnici radiologi
56 posti26 febbraio 2023
Quali sono i concorsi pubblici più facili? L’elenco

Quali sono i concorsi pubblici più facili: trova i bandi ufficiali

Per consultare i dettagli sui requisiti richiesti per la partecipazione ai concorsi che abbiamo trattato e tutte le informazioni sulle modalità di candidatura e le prove da superare, è necessario consultare i bandi ufficiali.

Li puoi trovare online sulle piattaforme degli enti responsabili delle assunzioni oppure sui siti di gestione pubblica come la Gazzetta Ufficiale, nella sezione “4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami” o il portale del reclutamento gestito da INPA.

Ci sono poi diversi siti privati che si occupano della diffusione dei bandi dei concorsi pubblici più importanti a livello nazionale come la piattaforma concorsipubblici.com.

Controlla periodicamente anche la sezione del nostro sito dedicata alle offerte di lavoro e ai concorsi attivi in Italia negli enti pubblici nazionali e nei piccoli comuni.

Quali sono i concorsi pubblici più facili e perché
L’immagine mostra una donna che spiega ai partecipanti come svolgere le prove di selezione – quali sono i concorsi pubblici più facili

Quali sono i concorsi pubblici più facili: l’importante è studiare

Al di là del numero di posti disponibile e della “facilità” del bando di selezione, per superare un concorso pubblico è importante studiare bene e con metodo.

Gli esperti consigliano di non perdere tempo ad aspettare l’uscita delle date ufficiali di svolgimento delle selezioni ma di iniziare subito ad approfondire gli argomenti principali dei bandi.

Online puoi trovare numerosi materiali e libri dedicati proprio ai singoli concorsi più importanti (per numero di posti) a livello nazionale. In più potrai anche esercitarti su una delle tante piattaforme che esistono sul web che sono dedicate proprio ai concorsi pubblici.

Consulta anche i testi delle prove di selezione dei bandi che sono stati svolti negli anni precedenti e che riguardano la ricerca di profili professionali simili. Di norma il modus operandi adottato dagli enti pubblici è lo stesso. A cambiare infatti sono solo le domande ma la struttura e la composizione delle prove è molto simile.

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

Quali sono i concorsi pubblici più facili: un anno pieno di bandi

Il 2023 sarà un anno pieno di concorsi pubblici. L’obiettivo del Governo Meloni, come ha confermato il ministro per la Funzione Pubblica, Paolo Zangrillo, è infatti quello di superare le 100mila assunzioni entro dicembre.

I patti siglati con l’Unione Europea in tema di Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) prevedono anche nuove assunzioni a tempo determinato e indeterminato negli enti pubblici di tutta Italia.

Entro il 2028 la pubblica amministrazione mira ad assumere circa 800mila nuovi dipendenti. L’idea degli esperti di Palazzo Chigi e non solo è quella di coprire tutto il fabbisogno di personale, a partire dagli enti locali e dai ministeri.

Negli anni scorsi infatti, a causa delle stringenti normative in materia di debito pubblico e del Patto di Stabilità interno ed europeo, sono state bloccate molte assunzioni. I pensionamenti però sono andati avanti e oggi gran parte degli uffici pubblici si ritrova a corto di personale.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp