Concorsi Sapienza 2021: posti per 123 ricercatori

Concorsi Sapienza 2021: posti per 123 ricercatori in varie facoltà. I bandi e la procedura per iscriversi con tutte le carte.

6' di lettura

Se la tua passione è lo studio non perdere le nuove opportunità offerte dai Concorsi Sapienza 2021. Prima, però, entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

L’ateneo della capitale, fondato 700 anni fa, è il più grande d’Europa con i suoi 115mila studenti e 3.300 professori ai quali se ne aggiungono 2.600 a contratto. Al suo interno ci sono 280 corsi di laurea, 200 master, 80 percorsi di dottorato di ricerca e 80 scuole di specializzazione.

Per mantenere alti i suoi standard, sono state aperte le domande per coprire 123 posti di ricercatore. Andiamo a vedere quali sono i requisiti e le modalità di selezione e candidatura.

Concorsi Sapienza 2021: i requisiti

Per poter inviare la domanda dovrai possedere dei requisiti generali ed alcuni specifici a seconda del profilo per il quale vuoi concorrere.

Quelli generali sono:

  • Dovrai avere il titolo di dottore di ricerca o, per i settori interessati, diploma di specializzazione medica, entrambi dello specifico indirizzo indicato all’art. 1 del bando per ogni singola procedura selettiva;
  • Dovrai aver usufruito dei contratti di ricercatore a tempo determinato di tipologia A o, per almeno 3 anni anche non consecutivi, di contratti stipulati ai sensi dell’art. 1, comma 14, della legge 4 novembre 2005, n. 230, o di assegni di ricerca o di borse post-dottorato o di analoghi contratti, assegni o borse in atenei stranieri, o aver conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di prima o di seconda fascia per il settore concorsuale oggetto della procedura selettiva, o essere in possesso del titolo di specializzazione medica dello specifico indirizzo indicato all’art. 1 del bando per ogni singola procedura selettiva. Per tutti i riferimenti normativi, alla fine dell’articolo avrai l’opportunità di leggere il bando;
  • Non dovrai avere un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento che effettua la proposta di attivazione del contratto, o con il Rettore, il Direttore generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo;
  • Dovrai aver già usufruito dei contratti di cui all’art. 24 della Legge n. 240/2010 e degli assegni di ricerca di cui all’art. 22 della Legge n. 240/2010, intercorsi anche con altri atenei italiani, statali, non statali o telematici, nonché con gli enti di cui al comma 1 dell’art. 22 della Legge n. 240/2010, con il medesimo soggetto, per un periodo che, sommato alla durata prevista dal contratto da attivare, superi complessivamente i 12 anni, anche non continuativi.

Potrai trovare tutti gli altri all’interno del bando.

Vuoi ricevere ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale? Allora entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Concorsi Sapienza 2021: la selezione

L’iter che ti vedrà interessato partirà con la valutazione di ogni candidato da parte della Commissione a cui farà seguito una valutazione comparativa che sarà relativa al settore Specifico per il quale stai concorrendo. Saranno valutati anche curriculum e titoli in possesso ed indicati nel bando.

A seconda della valutazione di titoli, pubblicazioni e soprattutto della valutazione della produzione scientifica, saranno selezionati i candidati che faranno parte di una “lista breve“. Tale lista potrà contenere non meno del 10% e non più del 20% dei concorrenti i quali, comunque, non saranno meno di 6. Nel caso il numero fosse inferiore sarebbero tutti ammessi alla fase successiva.

Se supererai questa fase, dovrai affrontare una discussione pubblica sulla tua attività di ricerca presso il Dipartimento di riferimento. Seguirà, poi, un colloquio orale per verificare le tue conoscenze di lingua straniera e la conoscenza dell’italiano per quanto riguarda i candidati stranieri.

Concorsi Sapienza 2021

Concorsi Sapienza 2021: come inviare la domanda

Il primo passo per accedere al concorso è presentare la domanda tramite l’apposito modello da presentare entro il 30 settembre 2021 tramite procedura telematica. In pratica, una volta compilato, dovrai inviarlo all’indirizzo protocollosapienza@cert.uniroma1.it.

Se non potrai farlo per comprovati motivi, dovrai inviarlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Università di Roma “La Sapienza” – Area Risorse Umane – Settore Reclutamento ricercatori a tempo determinato di tipo B – P.le Aldo Moro 5 – 00185 – Roma.

Dovrai possedere, inoltre, un indirizzo PEC da indicare nella domanda.

Insieme a questo modello dovrai inviare:

  • Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità (firmata e in formato PDF);
  • Curriculum vitae scientifico professionale, datato e firmato, compilato secondo lo schema dell’Allegato B presente a questa pagina;
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o dell’atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (Allegato C) che attesti il possesso di tutti i titoli riportati nella domanda di partecipazione e nel curriculum vitae (datata, firmata e in formato PDF) e degli indicatori relativi alla propria produzione scientifica complessiva;
  • Elenco dei titoli ed elenco numerato delle pubblicazioni presentati (datato, firmato e in formato PDF);
  • Titoli e pubblicazioni ritenuti utili ai fini della valutazione scientifico-didattica (rispettando il numero minimo e massimo indicato e in formato PDF);
  • Una versione del curriculum vitae, priva di dati di cui non è opportuna la pubblicazione (dati anagrafici, codice fiscale, numero di telefono, indirizzo mail, residenza anagrafica), redatta in modo da garantire la conformità del medesimo a quanto prescritto dall’art. 4 del Codice in materia di protezione dei dati personali e dall’art. 26 del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, al fine della pubblicazione, e contrassegnata per la destinazione “ai fini della pubblicazione”.

Ti invitiamo comunque a leggere attentamente, soprattutto per quanto riguarda i requisiti specifici per ogni settore universitario coinvolto, il bando di concorso ufficiale.

Prima di chiudere, leggi anche le nostre guide su come scrivere una Lettera di Presentazione e un Curriculum Vitae vincenti e su come affrontare un Colloquio di Lavoro.

Ricevi su Whatsapp tutte le news su bonus e lavoro. Ricevi su Telegram gli ultimi aggiornamenti su pagamenti e bonus. Se hai dubbi su bonus e pagamenti, invia le tue domande su Instagram.

Guarda subito tutte le video-guide sui bonus e i pagamenti sul Canale YouTube. Sul gruppo Facebook segui le ultime novità sui bonus e confrontati con migliaia di persone.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie