Congedo parentale Covid per autonomi: si parte

Congedo parentale Covid per autonomi: da oggi via libera alle domande anche per i lavoratori autonomi, vediamo come funziona. Quanto è riconosciuto per ogni giorno di assenza, le differenze con il congedo parentale per dipendenti.

4' di lettura

Congedo parentale Covid per autonomi. Ora anche i lavoratori autonomi potranno usufruire del congedo parentale Covid. L’Inps, nel messaggio numero 327 del 2022, ha comunicato che è stato aggiornato l’applicativo che permette di presentare le domande via web (sul portale Inps). (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Ricordiamo che per i lavoratori dipendenti è già possibile presentare le istanze.

Congedo parentale Covid per autonomi: indennizzo 50%

Il provvedimento prevede l’erogazione di un indennizzo che è il 50% della retribuzione. Ma non solo, ai lavoratori viene anche riconosciuta la contribuzione figurativa, per i giorni di assenza del genitore che resta a casa per assistere i figli, minori di 14 anni e conviventi, che sono rimasti a casa perché contagiati dal Covid, in quarantena o in didattica a distanza.

Il beneficio è stato esteso ai lavoratori autonomi che sono iscritti alle gestioni speciali dell’Inps (commercianti, artigiani, coltivatori diretti) e agli iscritti alla gestione separata (collaboratori e professionisti che versano l’aliquota piena).

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Congedo parentale Covid per autonomi: figli disabili

Il congedo parentale viene riconosciuto anche per i figli disabili in stato di gravità (riconosciuti con l’articolo 3, comma 3 della legge 104 del 1992). E questo a prescindere dall’età e dalla convivenza. Ovviamente i ragazzi devono essere affetti dal Covid ed essere iscritti a scuola (di ogni ordine e grado) o frequentare centri diurni di assistenza.

Congedo parentale Covid per autonomi: requisiti

Per poter beneficiare del congedo parentale Covid per autonomi deve essere attiva, nel senso che deve sussistere una attività, da cui è necessario astenersi. Come nel caso di collaborazione attiva o partita Iva attiva.

A differenza dei lavoratori dipendenti, il congedo parentale Covid per autonomi può essere fruito solo in modalità giornaliera.

Congedo parentale Covid per autonomi: periodi

Quali sono i periodi in cui spetta il congedo parentale Covid per autonomi? In realtà spetta per tutta la durata dell’infezione, della quarantena o della dad del figlio. Ma a una condizione: devono ricadere nel periodo che intercorre tra il 22 ottobre 2021 (quando è entrato in vigore il decreto legge numero 146 del 2021) e il 31 marzo 2022.

I lavoratori dipendenti hanno anche un’altra possibilità rispetto agli autonomi: possono infatti convertire i periodi di congedo parentale ordinario che sono stati fruiti tra l’avvio dell’anno scolastico 2021 – 2022 e il 21 ottobre 2021.

Come detto, la stessa prerogativa non è concessa ai lavoratori autonomi.

E comunque le domande di congedo parentale utilizzata dai genitori dal 22 ottobre 2021 saranno convertite d’ufficio in congedo parentale Covid. Ovviamente se si risponde ai requisiti che sono previsti dalla normativa.

Congedo parentale Covid per autonomi: domanda

Vediamo come possono essere presentate le domande del congedo parentale per lavoratori autonomi.

La procedura può essere telematica, e quindi tramite il portale Inps, ma anche con il contact center o recandosi a un patronato.

Per chi sceglie di utilizzare la strada telematica bisogna seguire questo percorso:

  • domande di prestazione a sostegno del reddito – servizio Maternità;
  • Congedo parentale;
  • Autonomi o Gestione separato.

Ma non solo, sul portale Inps, sarà consentito al genitore di selezionare anche il motivo per il quale si chiede di fruire del congedo parentale:

  • congedo;
  • quarantena;
  • dad del figlio.

Sul sito dell’Inps bisogna anche riportare una documentazione che attesti la durata e la natura del congedo.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie