Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto » Previdenza e Invalidità / Congedo straordinario 104, prepararsi per le vacanze

Congedo straordinario 104, prepararsi per le vacanze

Congedo straordinario 104, prepararsi per le vacanze: vediamo se, come e quando è possibile andare in ferie.

di The Wam

Giugno 2022

Con il congedo straordinario 104 è possibile andare in vacanza? In alcuni casi sì, ma solo a determinate condizioni. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

La questione del congedo straordinario legge 104 e le vacanze è molto delicata, sul punto la normativa è piuttosto sfumata e il rischio di subire conseguenze gravi è dietro l’angolo.

Congedo straordinario 104 se il coniuge convivente è anziano

Come sapete chi infrange determinate regole può incorrere il un licenziamento immediato (per giusta causa) e in sanzioni di carattere penale (truffa ai danni dello Stato). E dunque, non si scherza.

Scopri la pagina dedicata ai benefici connessi alla Legge 104.

Congedo straordinario 104: assistenza continua

Per capire come funziona la legge 104 e quindi verificare se, come e quando è possibile andare in ferie mentre si gode del periodo di assenza retribuita, è opportuno ricordare qual è la finalità specifica di questa normativa: il caregiver familiare deve garantire alla persona con disabilità una assistenza globale, costante e continuativa.

Cosa che è vera sia per i permessi retribuiti sia per il congedo straordinario biennale.

Leggiamo bene: assistenza globale, costante e continuativa.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Congedo straordinario 104: doveri

Per cui: è del tutto impensabile per un lavoratore che usufruisce del congedo straordinario legge 104 andare al mare e non prendersi cura del familiare che deve assistere.

Ribadiamo, deve assistere: perché nel momento stesso in cui si chiede il beneficio del congedo biennale retribuito quel dovere non è più solo morale (nei confronti del familiare), ma diventa un dovere preciso anche nei confronti del datore di lavoro e dell’Inps che eroga lo stipendio ogni mese.

Congedo straordinario 104: la vacanza è possibile?

E quindi, chi usufruisce del congedo straordinario 104 può andare in vacanza e nel caso, come prepararsi?

IL congedo straordinario 103 può essere interrotto?

Precisiamo subito meglio un punto (che dovrebbe essere già sufficientemente chiaro): il caregiver familiare può partire per la vacanza ma solo se nel contempo riesce a garantire la necessaria assistenza al familiare con una disabilità grave.

Se ne deduce che in vacanza chi beneficia del congedo straordinario 104 può andare, ma solo se la villeggiatura è stata organizzata per consentire alla persona con disabilità di trascorrere dei giorni a respirare una benefica aria di mare o di montagna (è solo un esempio).

In nessun modo la presenza del familiare da assistere deve essere utilizzata come stratagemma o scusa per andare in ferie.

È questo un presupposto fondamentale, anche perché – come accennato – la normativa è piuttosto vaga sul punto e stranamente non sono neppure intervenute sentenze della Cassazione che invece, per altri aspetti, hanno ben delimitato i limiti connessi ai permessi retribuiti e allo stesso congedo straordinario 104.

Congedo straordinario 104: la vacanza per la persona con disabilità

Risulta dunque evidente che per evitare problemi chi gode del congedo biennale dovrà organizzare una vacanza dove è ben chiara la finalità principale: consentire alla persona da assistere la possibilità di trascorrere qualche giorno lontano dalla sua quotidianità senza però far venir meno il dovere di cura continuativa e globale.

Congedo straordinario 104: come scegliere la località

È quindi importante anche la scelta della località e dell’albergo o della casa vacanze dove si intende trascorrere le ferie.

Congedo straordinario 104, come triplicare il periodo

Se ad esempio il familiare da assistere non è in grado di deambulare e si decide di trascorrere qualche giorno al mare:

Insomma, bisogna organizzare la vacanza intorno alle necessità della persona da assistere. Solo così sarà possibile giustificare una villeggiatura mentre si usufruisce di un congedo straordinario 104.

Congedo straordinario 104: i 4 principi

Non vengono infatti tradite, né le disposizioni di legge che regolano il congedo biennale e neppure i 4 principi che sono alla base della Legge 104. Ve li ricordiamo in sintesi:

Ebbene il tipo di vacanza descritto rientra a pieno titolo in questi presupposti.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp