Conte parla alla stampa: ci sono e ci sarò sempre

Giuseppe Conte ha parlato per la prima volta alla stampa dopo la caduta del suo secondo governo. Ha espresso sostegno a Mario Draghi e si è rivolto agli alleati.

Conte diretta parlamento
Conte diretta parlamento
2' di lettura

Per la prima volta dopo al crisi di governo l’ex presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha parlato, in diretta, alla stampa italiana.

Dopo aver ringraziato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il continuo confronto che c’è stato tra Palazzo Chigi e il Quirinale, Conte ha augurato un buon lavoro anche al neoincaricato Mario Draghi.

Giuseppe Conte diretta parlamento
Giuseppe Conte

Conte in diretta: io non sono un ostacolo

«In queste ore qualcuno mi descrive come un ostacolo. Evidentemente non mi conosce. I sabotatori cercateli altrove – ha detto Giuseppe Conte alla stampa nello spiazzo di Palazzo Chigi -.

«Io ho sempre lavorato per il bene del Paese e perché si possa formare un nuovo governo nell’interesse dei cittadini. Auspico un governo politico che sia solido e abbia quella sufficiente coesione»

Conte, facendo appello a tutte le forze politiche che lo hanno sempre sostenuto, ha sottolineato che il Paese ha bisogno di «scelte politiche e non tecniche» e ha chiesto ai suoi ex alleati di sostenere una nuova maggioranza in vista di un nuovo governo Draghi.

Conte ai Cinque stelle: amici, io ci sono

Conte si è poi rivolto ai suoi fedelissimi in modo diretto. Ai Pentastellati ha detto: «Cari amici del Movimento 5 stelle, io ci sono e ci sarò».

Poi si è rivolto agli alleati del centrosinistra. Al Partito Democratico e a Liberi e Uguali ha detto: «Dobbiamo continuare a lavorare insieme per perseguire il progetto che ci eravamo prefissati per il bene dell’Italia».

Governo Draghi: c’è la fiducia?

Nelle prossime ore dovrebbero iniziare le consultazioni per la formazione di un nuovo governo guidato dall’ex Presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi.

Al momento non è certo che Draghi avrà la maggioranza. Il centrodestra è diviso. Giorgia Meloni con Fratelli d’Italia ha detto che non appoggerà il nuovo esecutivo mentre Forza Italia e Lega potrebbero astenersi o votare a favore di Draghi ma solo dopo le consultazioni.

Netto appoggio è invece arrivato dal Partito Democratico, da Italia Viva, dai gruppi misti e dagli Europeisti. Il Movimento cinque stelle invece è ancora diviso. L’ala di Vito Crimi non accetterebbe un governo Draghi, ma c’è anche chi predica pazienza e disponibilità all’ascolto. Verso la fiducia, anche se non è scontata, Liberi e Uguali.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie