Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Conti e Carte » Servizi Finanziari / Conti correnti per i giovani: digitali e a costo zero

Conti correnti per i giovani: digitali e a costo zero

Conti correnti per i giovani: digitali e a costo zero, vediamo quali sono i migliori e i più convenienti.

di The Wam

Settembre 2022

Conti correnti per i giovani: vengono proposti a costo zero da molti istituti di credito, vediamo se e quale conviene. (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

La scelta non è semplice: in rete c’è una giungla di offerte, quasi tutte simili. L’obiettivo delle banche è chiaro: un cliente che viene “conquistato” da giovane ha molte possibilità di restare a lungo. Anche quando gli stipendi saranno diventati più alti.

Scopri la pagina dedicata ala gestione del risparmio e agli investimenti.

Per le banche si tratta dunque di un investimento a medio, lungo termine.

Sullo stesso argomento puoi leggere se esistono dei conti correnti non pignorabili; come il fisco ora può controllarli e gli aumenti che sono stati disposti negli ultimi mesi, in particolare per quelli che non sono online.

Conti correnti per i giovani: requisiti

Il primo requisito richiesto per accedere ai conti correnti per i giovani è ovviamente l’età: non bisogna aver superato i 35 anni. Ci sono comunque in rete proposte di istituti di credito che fanno scendere l’asticella del requisito anagrafico, con un limite di età tra i 25, 26 anni.

Le banche non richiedono uno stipendio regolare e neppure un reddito minimo. Si può aprire un conto corrente anche se non si hanno entrate e le uniche rendite sono quelle che arrivano dai genitori o dai nonni.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Conti correnti per i giovani: come attivarlo

Per l’apertura di un conto corrente non serve molto. Basta una carta d’identità e il codice fiscale. Con le banche online è possibile attivare il conto giovani da casa e gestirlo senza mai andare in banca.

Le agevolazioni per l’apertura di un conto corrente giovani sono:

A questo alcune banche offrono anche altri benefit, come gli sconti per attività culturali e ricreative (cinema, teatro, viaggi, spettacoli e altro ancora).

Vediamo quali sono le offerte più interessanti tra quelle delle principali banche che si muovono sul mercato italiano. Ma in rete puoi trovare informazioni utili anche su altri istituti di credito che funzionano solo online, come tra gli altri N26.

Conti correnti per i giovani: Banca Intesa Sanpaolo

Qui ci occupiamo in particolare (ma non solo) dei più importanti istituti di credito nazionali.

Partiamo da Banca Intesa Sanpaolo. Questo istituto offre un conto corrente per gli under 35 con una serie di servizi gratuiti:

Come per altre banche (non tutte) l’app Intesa San Paolo Mobile e l’internet bancking sono attivi 24 ore su 24. Quindi si possono fare operazioni in ogni momento e da ogni luogo (dove ci sia una connessione).

Conti correnti per i giovani: Bnl (fino a 30 anni)

Le offerte per i giovani della Banca Nazionale del Lavoro arrivano fino a 30 anni.

Anche il canone del conto corrente BnlX Modulo Smart è a costo zero e non si spende nulla anche per l’attivazione.

Servono però 2 euro al mese per attivare i bonifici Sepa online illimitati.

E altri 2 euro per il pacchetto prelievi al bancomat (massimo due al mese).

L’istituto di credito propone poi delle agevolazioni per gli altri servizi e ovviamente la carta di credito.

Conti correnti per i giovani: proposta Bper

Anche la Bper ha un conto corrente per giovani. Dedicato a «chi studia, lavora o vive già fuori casa».

Il limite di età per avere gratis il pacchetto base è di 28 anni.

Anche in questo caso, come per gli altri conti correnti (non tutti), non è indispensabile all’apertura del conto un versamento minimo iniziale.

Il pagamento base dovrebbe comprendere (la Bper non lo specifica in modo chiaro):

Sono inclusi anche questi servizi, ma la Bper non chiarisce se sono a costo zero o a prezzi agevolati:

Conti correnti per i giovani: Conto Easy

Tra i conti correnti per giovani c’è anche Conto Easy di Crédit Agricole. Come altri è a zero spese ed è ideale per proprio per i giovani che più di altri utilizzano i canali digitali per l’operatività finanziaria.

Conti correnti per i giovani: Revolut

Abbiamo accennato a Revolut, che è una delle soluzioni bancarie più utilizzate dai giovani. Ed è un istituto di credito che opera esclusivamente online (non ha quindi sedi fisiche). In questo caso, ci pare ovvio, la gestione del conto corrente è tutta con lo smartphone (Iphone e Android).

L‘attivazione è gratuita, si paga solo l’invio (una tantum) della carta di credito Mastercard.

Vediamo quali sono i servizi e i costi:

Conti correnti per i giovani: digitali e a costo zero

Conti correnti per i giovani: Poste Italiane

Anche Poste italiane ha promosso un conto corrente dedicato a chi ha meno di 30 anni. Si chiama Start Giovani. Ha un costo di due euro al mese.

E offre questi servizi:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp