Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Conti e Carte » Servizi Finanziari / Conto di base per tutti: cos’è, come chiederlo e limiti

Conto di base per tutti: cos’è, come chiederlo e limiti

Cos'è il conto di base, come si apre, quali sono i diritti dei correntisti e quelli delle banche.

di The Wam

Febbraio 2022

Oggi parliamo del conto di base per scoprire insieme cos’è, come aprirlo e quali vantaggi offre. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Conto di base: cos’è?

Il conto di base è un tipo di conto corrente che ha il vantaggio di poter essere aperto da tutti.

Grazie alla legge, il conto di base permette di avere uno strumento in grado di far svolgere le operazioni finanziarie più semplici a tutti, come ricevere denaro, fare bonifici o avere una carta di debito, detta anche bancomat.

Può essere aperto da chiunque soggiorni legalmente in Italia, ed è gratuito per chi ha un ISEE inferiore agli 11.600 euro.

Un altro tipo di conto di base può essere aperto gratuitamente da chi riceve una pensione con un importo lordo di 18mila euro all’anno, con la sola spesa dell’imposta di bollo.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Conto di base: come si apre?

Questo tipo di servizio deve essere offerto sia dagli istituti bancari che da Poste Italiane.

L’istituto di credito può rifiutarsi solo se chi vuole aprire il conto di base ha già un conto di pagamento oppure se soggiorna in Italia illegalmente. Possono rifiutare di aprirlo anche se hanno il ragionevole sospetto che il conto di base possa essere usato per scopi illegali.

Qualsiasi sia il motivo, verrà comunicato al consumatore entro 10 giorni dalla richiesta di apertura, in forma scritta e senza spese.

Prima dell’apertura di un conto di base, vanno letti attentamente i fogli illustrativi dove sono descritti i limiti delle operazioni che si possono effettuare e bisogna fare sempre un confronto degli ICC, gli Indicatori dei Costi Complessivi, tra un istituto e l’altro per capire quale sia il più conveniente.

Va inoltre ricordato che un conto di base può essere chiuso in qualsiasi momento e che si può passare da un conto di base ad un altro contratto, o viceversa, con le regole prestabilite per la portabilità dei conti, dall’Istituto a cui si fa riferimento.

Per ulteriori approfondimenti ti consigliamo di leggere l’allegato A del decreto ministeriale n.70 del 3 maggio 2018 e il Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 3 maggio 2018, n. 70.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Conto di base per tutti: cos'è, come chiederlo e limiti
Conto di base per tutti: cos’è, come chiederlo e limiti

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp