Contratto badante convivente per persona non autosufficiente

Contratto badante convivente per persona non autosufficiente: scopri qui come cambia l'inquadramento dei collaboratori domestici impegnati nell'assistenza di questo tipo

2' di lettura

Cosa prevede il contratto badante convivente per persona non autosufficiente e a quale livello di inquadramento corrisponde la prestazione dei collaboratori impegnati nell’assistenza? Lo vediamo insieme in questo articolo (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Livello di inquadramento badante convivente

Se hai intenzione di assumere un collaboratore domestico che si prenda cura di un familiare che necessita di assistenza completa, è importante sapere qual è il livello di inquadramento ai fini della stipula del contratto di lavoro.

In particolare il collaboratore convivente può essere assunto con il livello BS, CS o DS, a seconda delle mansioni che dovrà svolgere.

In particolare, il livello BS è quello previsto per i lavoratori conviventi che assistono persone autosufficienti. I livelli CS e DS riguardano invece il contratto badante convivente per persona non autosufficiente.

In particolare il livello CS è previsto per i collaboratori privi di titolo di studio specifico che si occupano di un’assistenza basilare, il DS invece riguarda i lavoratori con competenze specifiche in ambito infermieristico autorizzati anche a somministrare farmaci all’assistito.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cosa prevede il contratto badante convivente per persona non autosufficiente

Come abbiamo visto il contratto badante convivente per persona non autosufficiente prevede l’inquadramento del collaboratore nei livelli CS o DC, sulla base delle mansioni che andrà a svolgere e delle competenze specifiche che possiede.

Il Contratto Collettivo prevede questo tipo di inquadramento solo per prestazioni a tempo pieno, con mansioni che garantiscono un’assistenza di tipo costante e completo (anche se il badante convivente non lavora in modo continuativo 24 ore su 24 e ha sempre diritto a 11 ore di riposo continuato tra un turno e l’altro).

Sono due gli orari settimanali previsti dal CCNL per i badanti conviventi, uno da 54 ore e uno da 40 con retribuzione lorda mensile invariata.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come funziona il contratto badante convivente per persona non autosufficiente non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie