Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro » Lavoro domestico / Contratto per babysitter: mansioni e retribuzione

Contratto per babysitter: mansioni e retribuzione

Cosa prevede il contratto per babysitter in fatto di obblighi del datore, orari, mansioni e retribuzione? Vediamolo insieme in questo approfondimento.

di The Wam

Dicembre 2021

Cosa prevede il contratto per babysitter in materia di mansioni e retribuzione? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Lo vedremo insieme nell’approfondimento su questa particolare tipologia di lavoro domestico.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Contratto per babysitter: cosa prevede

Quel del babysitter è un impiego che rientra nella categoria dei “lavori domestici” offerti da collaboratori che contribuiscono all’andamento della vita familiare.

Il lavoro domestico, dall’assunzione all’interruzione del rapporto, è regolato da un apposito contratto collettivo nazionale che individua livelli di inquadramento, mansioni, orari di lavoro e retribuzioni minime anche per i collaboratori che assistono i figli.

Come per tutti i lavoratori domestici, anche i babysitter possono essere assunti a tempo indeterminato o a termine.

In questo caso il datore ha l’obbligo di comunicare l’inizio del rapporto lavorativo all’Inps almeno 24 ore prima dell’inizio delle attività, consegnando la lettera di assunzione che contiene tutte le informazioni su retribuzione, mansione e monte ore.

In alternativa alla stipula di un contratto per babysitter, è possibile instaurare un rapporto di lavoro attraverso il libretto di famiglia, lo strumento attivo sul portale INPS, utilizzato per pagare le prestazioni di lavoro occasionale.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Mansioni e retribuzione babysitter

Il lavoro in questione non prevede orari e mansioni troppo definite, perché si tratta di un impiego che si basa sulle esigenze della famiglia.

Questo non vuol dire che il contratto per babysitter non debba contenere questo genere di informazioni, pattuite con tra datore e collaboratore.

Qualunque sia l’accordo raggiunto, il monte ore non potrà comunque superare le soglie previste dal CCNL come segue:

contratto per babysitter
Contratto per babysitter: mansioni e retribuzione.

Per quel che riguarda invece le mansioni dei babysitter, i collaboratori sono chiamati a:

Attenzione poi al discorso compenso: da gennaio 2021 infatti sono entrati in vigore i nuovi limiti retributivi che prevedono

Per i collaboratori che assistono bambini al di sotto dei 6 anni, il contratto per babysitter prevede un’indennità aggiuntiva pari a 115,76 euro lordi al mese.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sul contratto per babysitter non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp