Contratto pubblico impiego: cosa cambia nel 2021

Contratto Pubblico impiego 2021. Il Premier Mario Draghi vuole riformare la pubblica amministrazione. Cosa cambia.

Contratto pubblico impiego: cosa cambia nel 2021
Contratto pubblico impiego: cosa cambia nel 2021
2' di lettura

Contratto Pubblico impiego. Il Governo presieduto da Mario Draghi intende riformare la pubblica amministrazione, introducendo la logica orientata agli obiettivi. Le principali novità: regolazione dello smart working e formazione digitale.

Contratto pubblico impiego: cosa cambia nel 2021

Contratto Pubblico impiego 2021: la riforma della PA

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, già prima dell’insediamento, aveva reso nota la sua volontà di attuare una riforma per modernizzare la Pubblica Amministrazione.

Proprio in questa ottica, lo scorso 10 marzo, il Premier Draghi ha firmato il “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale” con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, insieme al Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta.

Un testo che traccia i principi che dovrebbero orientare la riforma della PA che questo Governo ha messo in cantiere.

Il settore pubblico, ha rilanciato Draghi, è la linfa del paese, è necessario avere una PA che funzioni correttamente, altrimenti si rischia di rendere la società più fragile e insicura.

Lo ha riportato OPEN: «Il buon funzionamento del settore pubblico è al centro del buon funzionamento della società. Se il primo funziona la seconda funziona. Al contrario la società diventa più fragile e ingiusta». 

Contratto pubblico impiego cosa cambia nel 2021

Contratto Pubblico impiego 2021: novità

Un manifesto di intenti che preannuncia una riforma nella direzione dell’innovazione e dell’efficienza.

Il Premier ha contribuito a sottolineare l’importanza strategica dei lavoratori e delle lavoratrici pubblici:

“In quest’ottica si rende necessaria una nuova riforma della Pubblica Amministrazione, che punti su nuove professionalitàinvestimenti in formazione e nuove forme di lavoro” (Ticonsiglio.it)

Le principali novità riguardano formazione, digitalizzazione e logica premiale. Si prevede un investimento nel welfare pubblico, oltre che la riqualificazione professionale delle risorse già presenti.

Aperta a nuovi ingressi nella PA, per professionalità specifiche. L’investimento in formazione e le competenze digitali saranno centrali per snellire i processi e renderli più efficienti.

Infine, la contrattazione nazionale terrà conto dello smart working che sarà regolamentato: ne saranno definiti i limiti e le fasce di reperibilità.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie