Fondo perduto e contributo alternativo: date e a chi spetta

Fondo perduto e contributo alternativo: date, a chi spetta, quando pagano e come funziona. Con anche la tabella degli importi e delle percentuali.

3' di lettura

Il 16 giugno sono partiti i pagamenti per i contributi a fondo perduto previsti nel Decreto Sostegni Bis e destinati alle imprese e alle Partite Iva.

Si tratta della prima tranche di pagamenti, che riguarda chi ha già ricevuto i ristori del Decreto Sostegni.

La prossima settimana, invece, sarà pubblicata la piattaforma su cui di potrà richiedere il cosiddetto «contributo alternativo», una forma di aiuto che estende i contributi a fondo perduto e prevede ulteriori ristori, quantificati in base a diversi parametri di accesso.

Contributi a fondo perduto, quando arrivano i soldi

I contributi a fondo perduto vengono erogati dall’Agenzia delle Entrate, che l’ultima volta ha stupito per la velocità nei pagamenti.

Gli accrediti dei contributi a fondo perduto sono partiti il 16 giugno. Se i tempi saranno gli stessi della prima tranche tutte le erogazioni dovrebbero terminare, al massimo, a metà della prossima settimana.

Stiamo parlando dei pagamenti per chi ha già ricevuto i ristori del Decreto Sostegni Bis. Si tratta di prestazioni automatiche, senza la necessità di presentare domanda. L’Agenzia delle Entrate confermerà i requisiti per il contributo d’ufficio.

Fondo perduto, il contributo alternativo

I contributi a fondo perduto alternativi potranno essere richiesti dal 23 giugno. L’importo varia a seconda del fatturato. Le strade sono due: una per chi ha già ricevuto la prima tranche di contributi, l’altra per chi non li ha mai percepiti.

Chi non ha ricevuto i ristori del Decreto Sostegni riceverà una percentuale sulla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020:

  • 90% per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a 100mila euro;
  • 70% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 100mila euro e fino a 400mila euro;
  • 50% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 400mila euro e fino a 1 milione di euro;
  • 40% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 1 milione di euro e fino a 5 milioni di euro;
  • 30% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro.

Chi invece ha già percepito i primi ristori avrà una percentuale minore:

  • 60% per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a 100mila euro;
  • 50% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 100mila euro e fino a 400mila euro;
  • 40% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 400mila euro e fino a 1 milione di euro;
  • 30% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 1 milione di euro e fino a 5 milioni di euro;
  • 20% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro.

L’importo dei contributi a fondo perduto alternativi non può superare, in ogni caso, i 150mila euro e sarà pagato a partire da luglio.

Fondo perduto e contributo alternativo: date e a chi spetta
Fondo perduto e contributo alternativo: date e a chi spetta

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie