Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per Partite Iva / Contributi a fondo perduto: ecco i primi pagamenti

Contributi a fondo perduto: ecco i primi pagamenti

Ecco i primi pagamenti dei contributi a fondo perduto contenuti nel Decreto Sostegni bis. Scopri le ultime notizie.

di The Wam

Giugno 2021

Primi bonifici in arrivo per i contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni bis. Dopo l’annuncio dell’Agenzia delle Entrate, ci sono stati i primi versamenti.

Nell’articolo potrai vedere i primi screen e parleremo anche di come procederanno gli accrediti e quanto potrebbe volerci per la domanda. 

L’istanza che dovrà essere presentata da chi non ha ricevuto il bonus 2400 euro e per questo non ha diritto al pagamento automatico delle nuove indennità. 

INDICE

Contributi a fondo perduto Sostegni bis: quando arriva il pagamento?

Dopo il comunicato del 22 giugno 2021 l’Agenzia delle Entrate, sono partiti i primi pagamenti dei contributi a fondo perduto previsti in automatico dal Decreto Sostegni bis (vedi la foto di seguito).

L’Agenzia delle Entrate pagherà gli aiuti come bonifici e crediti di imposta, per chi ha scelto questa modalità d’accredito.

Gli importi saranno identici a quelli ricevuti con i contributi previsti dal Decreto Sostegni. Il versamento automatico è nato per accelerare la procedura. Anche se, purtroppo, si sono registrati pesanti ritardi.

Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, aveva infatti indicato il 16 giugno 2021 come data di inizio dei pagamenti dei contributi. (Se vuoi ricevere tutte le news su contributi, bonus, Naspi e lavoro, entra nel gruppo whatsapp)

Contributi a fondo perduto Sostegni bis: come usare il credito di imposta

Il nuovo contributo verrà pagato dall’Agenzia delle Entrate con bonifico bancario, postale o proprio come credito di imposta.

Il credito di imposta sarà utilizzabile in compensazione nel modello F24 con l’indicazione del codice tributo 6941 istituito con la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 24/E del 12 aprile 2021.

Il contributo a fondo perduto è riservato a chi ha una partita Iva attiva al 26 maggio 2021, data di entrata in vigore del decreto Sostegni bis.

Contributi a fondo perduto Sostegni bis: saranno gli ultimi?

Sono avanzati più di 5 miliardi dai fondi stimati per gli aiuti confluiti nei Decreti Sostegni. Soldi che hanno fatto sperare tanti lavoratori e attività in nuovi aiuti. Ma come stanno le cose?

Al momento non si vede all’orizzonte la possibilità di un nuovo Decreto Sostegni. Molto, infatti, dipenderà dall’evoluzione dei contagi da Covid oggi drasticamente in calo in tutta la nazione.

Un’ipotesi, per l’utilizzo di quei fondi in più, è l’attuazione di emendamenti che amplino l’effetto del Decreto Sostegni bis. Se ne dovrà discutere in Parlamento.

(Se vuoi fare domande specifiche sui contributi a fondo perduto, seguici su Instagram)

Contributi a fondo Perduto Sostegni bis: come controllo il pagamento?

Per controllare lo stato di accredito dei contributi bisogna:

Per capire a quanto ammontano gli aiuti a fondo perduto bisogna tenere in considerazione 5 fasce percentuali in base al reddito: 

Scrivici le tue domande sui contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni bis alla mail [email protected].

Non perderti le prossime notizie sui bonus per liberi professionisti e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 75mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp