Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Disoccupazione » Lavoro / Pagamento ex Bonus Renzi agosto: come controllarlo

Pagamento ex Bonus Renzi agosto: come controllarlo

Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023? Ecco la procedura da seguire e quando arrivano gli accrediti.

di Carmine Roca

Agosto 2023

Vediamo insieme come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023 (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ex Bonus Renzi: cos’è e a chi spetta?

Un tempo noto come Bonus Renzi, il Bonus IRPEF (o trattamento integrativo) spetta, ogni mese, ai lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato.

Il contributo erogato dal datore di lavoro viene inserito direttamente in busta paga. Quindi non è necessario presentare alcuna domanda per ricevere il Bonus IRPEF.

Oltre ai lavoratori dipendenti, possono beneficiare del Bonus Irpef o ex Bonus Renzi anche i disoccupati titolari di Naspi: nel loro caso a erogare la prestazione è l’INPS sul conto corrente sul quale viene pagata l’indennità.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Ex Bonus Renzi: con quale reddito?

L’ex Bonus Renzi, però, non spetta a tutti i lavoratori dipendenti, ma solo a coloro che percepiscono un reddito non superiore a 15.000 euro: questi riceveranno l’importo totale, pari a 1.200 euro l’anno (100 euro al mese).

La prestazione spetta pure ai lavoratori dipendenti con un reddito più elevato, compreso tra 15.001 euro e 28.000 euro, ma nel loro caso l’importo è elargito in misura ridotta, proporzionalmente all’aumentare del reddito. Oltre i 28.000 euro di reddito annuo non si ha diritto all’ex Bonus Renzi.

Ex Bonus Renzi: come calcolarlo?

Come detto, percepisce il Bonus per intero solo chi ha un reddito inferiore a 15.000 euro annui, altrimenti la prestazione si riduce all’aumentare del reddito, se compreso tra 15.001 e 28.000 euro annui.

Per calcolare l’importo dell’ex Bonus Renzi se il reddito va oltre i 15.000 euro si sottrae dall’importo complessivo delle detrazioni l’ammontare dell’imposta lorda.

Gli importi del trattamento integrativo si calcolano in questo modo:

Ad esempio, se un lavoratore ha un reddito annuo di 20.000 euro e beneficia di detrazioni fiscali per 2.000 euro, con un’imposta lorda di 900 euro, riceverà un importo annuale di Bonus IRPEF pari a 1.100 euro (2.000 euro detrazioni – 900 euro imposta), che è pari a 91 euro al mese in più in busta paga.

Ex Bonus Renzi: quando viene pagato?

L’ex Bonus Renzi viene erogato direttamente in busta paga, senza presentare alcuna domanda. Di conseguenza è visibile nel cedolino dello stipendio, mese per mese.

La prestazione consente di ricevere uno stipendio netto più elevato, generalmente erogato dal datore di lavoro (il sostituto d’imposta) sempre nello stesso periodo.

Diversamente, per i disoccupati titolari di Naspi (anche per loro il Bonus spetta in modo automatico, senza presentare domanda), l’erogazione dell’indennità e dell’ex Bonus Renzi può avvenire in giorni diversi, non seguendo un calendario preciso: a luglio, la Naspi è stata pagata il giorno 15, ad agosto, gli accrediti sono partiti in anticipo il 7, l’8 e il 9 agosto.

Le altre due date ufficializzate dall’INPS sono 11 agosto (oggi) e 14 agosto.

Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023?

Passiamo ora a come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023.

Considerando che la prestazione viene caricata nel cedolino dello stipendio, il lavoratore deve controllare il cedolino dello stipendio.

Nella busta paga, i dipendenti potranno individuare l’indennità sotto la voce “Trattamento integrativo L. 21/2020”; sulla destra visualizzerete l’importo che vi spetta.

I dipendenti pubblici potranno controllare i dettagli della busta paga online, seguendo le istruzioni presenti nel sito NoiPA.

Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023: disoccupati

Diversamente, i disoccupati titolari della Naspi, potranno verificare le date dell’accredito sul fascicolo previdenziale dell’INPS.

In questo caso, la procedura è la seguente:

Una volta dentro il Fascicolo previdenziale del cittadino dovrete:

Ora troverete tutte le prestazioni ricevute dall’INPS e potrete verificare se vi è stato erogato il trattamento integrativo (o ex Bonus Renzi, o Bonus IRPEF) con la Naspi, nel mese di agosto.

Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023
Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi ad agosto 2023: in foto alcune banconote di euro.

Faq su ex Bonus Renzi e Naspi

Come richiedere la Naspi

Se hai perso il lavoro e vuoi richiedere la Naspi, segui questi semplici passaggi:

Quando finisce la Naspi finisce anche il trattamento integrativo?

La durata della Naspi e del trattamento integrativo non è sempre la stessa. La Naspi è una prestazione di disoccupazione erogata per un periodo determinato, mentre il trattamento integrativo potrebbe avere una durata diversa.

Solitamente, il trattamento integrativo cessa di essere erogato alla scadenza della Naspi. Tuttavia, è essenziale verificare le specifiche normative e le condizioni applicabili nel tuo caso particolare.

Ex Bonus Renzi 2023 pensionati: possono riceverlo?

Sì, l’ex Bonus Renzi spetta ai pensionati percettori di prestazioni INPS se non ricevono altri trattamenti risarcitori o assistenziali come il Reddito di cittadinanza.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp