Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Disoccupazione / Aumento Naspi febbraio e 150 euro: come controllo se li avrò

Aumento Naspi febbraio e 150 euro: come controllo se li avrò

L’indennità di disoccupazione è in arrivo: scopri come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

Gli accrediti della Naspi sono iniziati qualche giorno fa e hanno interessato solo una parte dei destinatari. Visto che per questo mese è previsto un importo più alto per tutti i titolari di disoccupazione, in questo approfondimento chiariamo come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023 e a cosa si devono gli aumenti (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

L’8 febbraio 2023, alcuni titolari di indennità di disoccupazione Naspi hanno visto l’accredito del sussidio sul proprio conto. A questa data ne seguiranno anche altre per chi non lo ha ancora ricevuto, fino alla fine del mese.

I pagamenti di questo mese, però, presentano una novità, in quanto gli importi previsti sono più alti rispetto a quelli dei mesi precedenti. Il motivo è legato a due fattori principali: la rivalutazione e l’arrivo del Bonus 150 euro.

Nei prossimi paragrafi, vediamo come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023 e quando sono previsti gli altri pagamenti.

Indice

Come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023?

Gli accrediti per l’indennità di disoccupazione Naspi arrivano solitamente entro la metà del mese, ma potrebbero esserci alcuni pagamenti anche nei giorni seguenti, in base a quando è stata inoltrata la domanda all’INPS.

I primi pagamenti di febbraio sono iniziati proprio qualche giorno fa, ossia lo scorso mercoledì 8 febbraio 2023. Come qualcuno noterà, per questo mese si prevedono degli importi più alti rispetto ai precedenti. Per questo motivo, se i beneficiari vogliono sapere con esattazza quando arriverà la Naspi e quale somma sarà accreditata, consigliamo di controllare il fascicolo previdenziale del cittadino.

Il modo più veloce per farlo, in totale autonomia, è attraverso il portale MyInps, cioè l’area riservata del sito INPS. In particolare, bisogna accedere a una sezione di questa area personale, chiamata fascicolo previdenziale del cittadino.

Per accedere al fascicolo, è necessario autenticarsi con una di queste credenziali digitali:

A questo punto, il cittadino si troverà nel proprio cassetto previdenziale. Cliccando sul menu a sinistra, troverà la voce Prestazioni, sulla quale bisogna premere. Poi, dovrà selezonare la voce Pagamenti e infine andare su “disoccupazione non agricola“, che indica la Naspi. Infine, cliccando su Prestazione avrà accesso a tutti i dettagli del prossimo pagamento.

Scopri la pagina dedicata alla disoccupazione e al reinserimento lavorativo.

Nel video di seguito elenchiamo tutti i pagamenti INPS di febbraio 2023, tra cui anche la Naspi.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023: perché aumenta l’importo?

All’inizio del nostro approfondimento abbiamo anticipato che l’importo della Naspi di febbraio 2023 sarà più alto rispetto ai mesi precedenti. I motivi di questo aumento sono due: la rivalutazione e l‘indennità da 150 euro introdotta con il Decreto Aiuti ter.

Per quanto riguarda la rivalutazione, questa dovrebbe essere stata applicata a gennaio 2023 su diverse prestazioni economiche, come per esempio le pensioni, la disoccupazione e l’Assegno Unico.

In particolare, nel caso dell’indennità di disoccupazione involontaria, che include sia la Naspi sia la Dis-Coll, l’INPS ha applicato un aumento sui tetti massimi. Nello specifico, il massimale lordo della Naspi, quindi la somma limite che può esserwe erogata al mese, è arrivato a 1.470,99 euro (contro i 1.360,77 dei mesi scorsi).

Scopri tutti gli aumenti della disoccupazione dovuti all’inflazione.

Oltre all’incremento dovuto alla rivalutazione, molti titolari di Naspi hanno anche diritto al Bonus 150 euro entrato in vigore a settembre 2022. A beneficiarne saranno coloro che risultano percettori di disoccupazione nel mese di novembre 2022.

A proposito di Bonus 150 euro, nel prossimo paragrafo vediamo quando arriva sulla Naspi.

Come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023. In foto, la mano di una persona che inserisce delle banconote nel protafogli.

Come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023: quando arriva il Bonus 150 euro

Nei paragrafi precedenti abbiamo spiegato brevemente come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023 e perché è previsto un aumento dell’importo.

Oltre all’aumento dovuto alla rivalutazione, che ha interessato diverse prestazioni economiche, la cifra erogata sulla Naspi di febbraio sarà più elevata grazie al Bonus 150 euro. In particolare, questo spetta in automatico ai beneficiari di Naspi, Dis-Coll e anche ai titolari di mobilità in deroga.

Tuttavia, hanno diritto ai 150 euro solo coloro che hanno percepito queste prestazioni a novembre 2022 (quindi anche chi adesso ha terminato la Naspi). A specificare questo dettaglio è proprio l’INPS, con queste parole:

L’articolo 19, comma 9, del decreto-legge n. 144/2022 prevede il riconoscimento di un’indennità una tantum di importo pari a 150 euro a favore dei soggetti che nel mese di novembre 2022 sono titolari delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL, di cui rispettivamente agli articoli 1 e 15 del decreto legislativo n. 22/2015“.

In merito alle tempistiche di pagamento, l’INPS ha indicato un calendario apposito nella circolare n.127/2022. Nello specifico, l’Istituto spiega che il Bonus una tantum arriverà sull’indennità di disoccupazione Naspi a febbraio 2023. Se sarà seguito lo stesso schema del Bonus 200 euro, allora i 150 euro sono attesi successivamente al pagamento della Naspi o Dis-Coll.

Quindi, se la disoccupazione arriva entro la metà di febbraio, il Bonus da 150 euro sarà erogato nei giorni seguenti.

Come controllare il pagamento della Naspi a febbraio 2023: tutte le date previste

Come anticipato alcuni paragrafi fa, i pagamenti della Naspi di febbraio sono iniziati proprio questa settimana.

In particolare, le date già annunciate dall’INPS per il pagamento dell’indennità di disoccupazione sono queste:

Le date cambiano da persona a persona e potrebbero prolungarsi anche fino a fine mese a seconda dei singoli cittadini.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp