Coprifuoco alle 24: dare impulso all’economia e al turismo

Coprifuoco alle 24: si decide il 17 maggio dopo la valutazione del report del 15, si va verso uno spostamento del coprifuoco. L'ipotesi 24 sta prendendo corpo nelle ultime ore. Sarà importante per dare impulso al turismo e potrebbe garantire la ripresa di tante attività commerciali. Nelle Rsa si potrà tornare a far visita agli anziani.

4' di lettura

Il coprifuoco potrebbe presto slittare alle 24 e in programma c’è l’allentamento di altre misure. Con l’estate alle porte e una campagna di vaccinazione sempre più diffusa, le restrizioni dovrebbero continuare a ridursi.

Una necessità per far ripartire il Paese e favorire il turismo, uno dei motori della nostra economia.

Coprifuoco

Il 17 maggio sapremo se e di quanto slitterà il coprifuoco. Saranno decisivi i dati della prossima settimana. Se dovesse essere confermato il trend positivo (meno contagi e meno ricoveri), si andrebbe verso lo spostamento alle 23 o alle 24 per il “tutti a casa”.

Coprifuoco e politica

Sulla questione coprifuoco è in atto da settimane una battaglia all’interno del governo. Uno scontro tra chi vuole aprire subito e a tutti i costi (la Lega), chi invita ad avere maggiore prudenza (soprattutto il ministro della Salute, Roberto Speranza).

Alla fine ha prevalso la posizione del presidente del Consiglio, Mario Draghi: valutiamo i dati e poi decidiamo.

Il premier, che ha appena rilanciato l’Italia sullo scenario internazionale: «Siamo di nuovo pronti ad accogliere in sicurezza i turisti di tutto il mondo», sa anche bene che un coprifuoco alle 22 (ma anche alle 23), non si accorda con la ripresa della stagione turistica.

Ma in ogni caso ha deciso di aspettare i dati del 15 maggio: se le indicazioni saranno buone, con un calo dell’Rt, dei casi e dei ricoveri, non ci sarà nessun motivo per non portare alle 23 o alle 24 l’ora del coprifuoco.

Tra qualche settimana il coprifuoco potrebbe essere del tutto eliminato.

Coprifuoco, i virologi

I virologi sono sulla stessa linea d’onda. Se si riapre – questo è il concetto – il coprifuoco non ha più senso. Ossia: non basta più a limitare la circolazione serale.

Qui trovi notizie su covid, vaccinazioni, ordinanze e decreti

Per Matteo Bassetti «se le persone sono in giro per tre ore la sera invece che per quattro, si ha solo l’effetto contrario a quello voluto, perché fanno la stessa cosa per un’ora in meno».

Vantaggi economici

Il coprifuoco alle 23 o alle 24 non riguarda solo una questione sanitaria (l’aumento o meno del rischio che il covid si diffonda con maggiore velocità), ma, come abbiamo visto per il turismo, ha un peso anche economico.

La Confcommercio informa che spostare il coprifuoco alle 23 potrebbe già portare dei vantaggi per i locali. Ma se si arriva alle 24, quel vantaggio potrebbe anche raddoppiarsi.

L’attesa del report

L’attesa è dunque per il report del 15 maggio. Quel giorno sarà decisivo per verificare se le riaperture di fine aprile avranno inciso su una possibile ripresa dei contagi. Ma sarà importante dare anche uno sguardo alla campagna vaccinale, che sta procedendo meglio di qualche settimana fa, e con l’arrivo di milioni di dosi tra maggio e giugno, potrebbe avere un impulso ulteriore immunizzando una buona fetta di cittadini e garantendo una rapida discesa dei contagi, così come è avvenuto sia in Gran Bretagna, sia negli Stati Uniti.

Visite alle Rsa

Ma non si parla solo di coprifuoco. Tra le misure più attese ci sarà anche la possibilità di poter di nuovo fare visita agli anziani che sono ospiti nelle Rsa.

Sarà necessario il green pass. Ovvero si dovrà esibire all’ingresso il certificato di avvenuta guarigione dal covid (non oltre i sei mesi), o la doppia vaccinazione o ancora un tampone o un test rapido negativo effettuato non più di 48 ore prima di chiedere l’ingresso in una residenza assistita.

Il contatto fisico sarà possibile solo se il visitatore e il paziente sono stati vaccinati o guariti da non più di sei mesi.

Potranno entrare al massimo due persone per ogni ospite.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie