Coprifuoco, bar e piscine: si accelera con le riaperture

Coprifuoco, bar, piscine, quarantena: il governo accelera per l'allentamento delle misure e la riapertura, la decisione entro venerdì. Tra oggi e domani si riunisce la cabina di reagia. Possibile la riapertura dei centri commerciali nel fine settimana.

4' di lettura

Tra domani e mercoledì si decide su coprifuoco, quarantena e consumazione al bar. Tre regole che saranno discusse nella cabina di regia e sono le prime sostanziali modifiche al decreto del 26 aprile, quello che ha previsto le prime riaperture dopo la “zona rossa” totale dei mesi precedenti.

Sarà comunque determinante l’analisi della curva epidemiologica sulla base dei dati consegnati al governo nel rituale report di venerdì.

Dal lunedì successivo potrebbe essere eliminato l’obbligo di quarantena per i turisti che arrivano in Italia dai Pesi Ue (e da altre nazioni come Isreale e Gran Bretagna) e subito dopo far slittare il coprifuoco dalle 22 alle 24.

Nella road map tracciata dal governo avrebbe dovuto eliminare del tutto il coprifuoco a partire dal 21 giugno. Oltre a rendere meno stringenti le regole imposte all’interno dei locali pubblici.

Qui trovi notizie su covid, vaccinazioni, ordinanze e decreti

Resterebbe in vigore l’obbligo della mascherina, ma anche il rispetto delle distanze di sicurezza.

Coprifuoco

Nel governo c’è chi spinge per eliminare subito il coprifuoco, la Lega in particolare. E c’è chi invita ad agire per gradi, con maggiore prudenza, «anche perché il covid non è sparito».

Il presidente del Consiglio ha scelto la via mediana: si deve far di tutto per far ripartire il Paese, ma quando anche i dati sul contagio daranno delle risposte più rassicuranti.

Da qui la necessità di valutare i dati del report settimanale e poi decidere.

Ma un nuovo allentamento delle misure sembra alle porte.

Il coprifuoco sembra comunque prossimo a slittare. E al momento l’ipotesi che sembra più probabile è quello di portarlo alle 24, subito a tra una settimana, dopo un passaggio temporaneo alle 23.

Nuovi criteri Rt

Nella cabina di regia, tra oggi e mercoledì, le Regioni hanno già chiesto di rivalutare i criteri per il passaggio da zona gialla a zona arancione. Nel mirino è l’indice di contagiosità Rt: i governatori vorrebbero avesse meno peso nella definizione di rischio per i singoli territori.

Per i presidenti di Regione deve essere considerato anche l’avanzamento della campagna vaccinale.

Addio quarantena

Se si vuole riaprire al turismo internazionale, ed è questa l’intenzione del governo, non può essere più previsto l’obbligo di quarantena per chi viene in Italia a trascorrere le vacanze.

Dal 15 maggio i turisti stranieri saranno liberi di circolare in Italia sin dal giorno dell’arrivo.

Ma a una di queste tre condizioni:

  • essere in possesso di un certificato che attesti la doppia vaccinazione contro il covid
  • di essere guariti dal covid da meno di sei mesi
  • avere un tampone o un test molecolare negativo effettuato 48 prima dell’arrivo in Italia.

Sarà l’Italia il primo Paese a far partire queste “regole di viaggio”. Dal 15 giugno in tutta Europa si applicheranno le stesse regole per circolare nel continente.

Il pass verde europeo dovrebbe entrare in in vigore quando si raggiungerà la soglia del 65% dei cittadini vaccinati.

Caffè al bancone

Nel decreto del governo, quello varato il 26 aprile, è previsto che bar e ristoranti possano accogliere i clienti al tavolo solo all’esterno. Dal primo giugno si potrà consumare all’interno, ma solo ai tavoli. Una misura che penalizza i bar che hanno poco spazio.

Tra oggi e mercoledì si potrebbe decidere di consentire l’ingresso libero, anche al bancone. Forse forse anche prima della data stabilita.

Piscine

Dal 15 maggio riaprono le piscine, dal primo giugno si torna in palestra.

Per le piscine al chiuso non è stata ancora decisa una data per la ripartenza. Il vero nodo in quel caso è l’uso delle docce e l’accesso limitato agli spogliatoi.

Il Comitato tecnico scientifico sta studiando dei protocolli di sicurezza. Non si esclude, per il primo giugno, la riapertura anche delle piscine al chiuso.

Centri commerciali

Come sapete al momento i centri commerciali restano chiusi nel fine settimana. La cabina di regia potrebbe rimuovere questo divieto entro il 22 maggio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie