Corona torna in cella, uscite amare. A febbraio era in Irpinia

Corona torna in cella, uscite amare. A febbraio era in Irpinia
2' di lettura

Fabrizio Corona torna in carcere. Così come disposto dal magistrato di sorveglianza, Simone Luerti, che ha sospeso l’affidamento terapeutico che gli era stato concesso per curarsi dalla dipendenza psicologica di cocaina, dopo alcune violazioni che Corona avrebbe commesso degli ultimi mesi, non rispettando le prescrizioni imposte dal tribunale di sorveglianza: a partire da alcune “gite” non autorizzate fuori dalla Lombardia e guida in orari non consentiti. Negli scorsi mesi anche una serata di Corona in Irpinia aveva fatto discutere.

La serata di Fabrizio Corona in provincia di Avellino

L’ex re dei paparazzi, famoso per i suoi scoop scandalistici, a febbraio è stato ospite di un pub di Solofra, proprio in provincia di Avellino, per presentare dei prodotti per una casa di moda. La serata era stata interrotta da un blitz dei carabinieri della stazione locale e dalla guardia di finanza che avevano riscontrato alcune presunte violazioni amministrative. Ma il caso era subito diventato nazionale proprio per la presenza di Corona. “Ma non doveva restare in Lombardia?”, si erano chiesti in tanti. Un tam tam che era stato amplificato dai media nazionali. Proprio per le numerose prescrizioni alle quali era sottoposto Corona. Poi era arrivata la precisazione della società Atena Srl, che si occupava dei diritti d’immagine del fotografo, e chiariva come Corona avesse i permessi per stare in Campania.

Fra le contestazioni mosse nei confronti di Corona, presunte uscite non autorizzate in orari notturni e anche l’uso dei social network che in parte gli era stato inibito.

Corona in carcere: era già stato “diffidato”

A fine febbraio il giudice aveva emesso una “diffida” nei confronti di Corona, imponendogli fino al 30 marzo di non lasciare la Lombardia per programmi e serate tv. Negli scorsi mesi, invece, l’ex re dei paparazzi aveva preso parte a delle riprese del programma di La 7 “Non è l’Arena”, innescando un fiume di polemiche. Adesso sarà lo stesso tribunale a dover decidere se revocare o meno l’affidamento terapeutico. I colleghi di Fanpage hanno contatto il legale di Corona Ivano Chiesa, che ha spiegato: “Si tratta di un provvedimento provvisorio. Nei provvedimenti di sospensione la legge prevede che si venga portati nel carcere più vicino a casa, che nel caso di Fabrizio è San Vittore“. Insomma l’epopea giudiziaria dell’ex re dei paparazzi non è ancora finita.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie