Coronavirus Campania. Tasso: 14.4%. De Luca: nuova stretta

Coronavirus Campania: come ogni lunedì meno tamponi e meno contagi, ma il tasso di positività è schizzato al 14.4% e sono morte altre 35 persone. I nuovi positivi sono stati 1.823 e resta alto il numero di sintomatici, 607: il 30% delle persone contagiate. Nuove misure restrittive mentre parte la vaccinazione delle persone fragili.

5' di lettura

Calano i tamponi e di conseguenza anche i positivi al coronavirus in Campaia. Ma sale – anche questo è un effetto della drastica riduzione dei test – il tasso di positività, al 14.4%. I nuovi positivi in Campania sono stati 1.823 su 12.652 tamponi (1.255 antigenici). Resta altissimo, anche con un dato più basso di positivi, il numero dei sintomatici: 607.

Sono morte altre 35 persone (17 nelle ultime 48 ore e 18 nei giorni precedenti ma registrate solo ieri).

Stabile il numero di persone ricoverate in terapie intensive (è zero il saldo tra entrate e uscite), mentre continua a crescere quello delle persone nei reparti covid, sono 1.543 (+14).

La diffusione del coronavirus in Campania

Questo il dettaglio dello schema realizzato dall’Unità di Crisi della Regione sulla diffusione del coronavirus in Campania.

Positivi del giorno: 1.823 (di cui 112 casi identificati da test antigenici rapidi)

di cui 14,4

  • Asintomatici: 1.104
  • Sintomatici: 607
  • * Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
  • Tamponi del giorno: 12.652 (di cui 1.255 antigenici)
  • Totale positivi: 305.445 (di cui 10.818 antigenici)
  • Totale tamponi: 3.263.727 di cui 164.268 antigenici)
  • Deceduti: 35 (*)
  • Totale deceduti: 4.719
  • Guariti: 1.737
  • Totale guariti: 203.680
  • * 17 deceduti nelle ultime 48 ore, 18 deceduti in precedenza ma registrati ieri.
  • Report posti letto su base regionale:
  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 161
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
  • Posti letto di degenza occupati: 1.543
  • ** Posti letto Covid e Offerta privata.

Stop spostamenti seconde case in Campania

A partire dal 18 marzo 2021 e fino al 5 aprile 2021 in Campania saranno vietati gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o dimora abituale sul territorio della Campania verso le seconde case in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza e comunque per il tempo strettamente indispensabile. Lo rende noto la Regione che a breve pubblicherà una nuova ordinanza, firmata dal presidente Vincenzo De Luca, con alcune ulteriori limitazioni in riferimento all’evoluzione del contesto epidemiologico.

Nuove limitazioni in chiave anti Covid in tema di trasporti e mobilità sono previste nell’ordinanza regionale n.9 che sara’ a breve firmata dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. In particolare – si legge in una nota dell’Unità di Crisi – con decorrenza dal 16 marzo 2021 e fino al 3 aprile 2021 è vietato lo svolgimento in presenza delle attività didattiche e formative e relative prove di verifica e di esame, anche inerenti ai corsi di lingua, teatro e simili.

Le altre restrizioni in Campania

Le attività di formazione professionale si svolgono in presenza soltanto dove detta modalità sia indispensabile e in ogni caso nei limiti previsti dall’articolo 25 comma 7 del Dpcm 2 marzo 2021; è vietato anche lo svolgimento in presenza delle attività teoriche e pratiche delle autoscuole e scuole nautiche, per il conseguimento di qualsiasi tipo di patente.

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 31 del Dpcm 2 marzo 2021, a bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al 50 per cento. Per i servizi di trasporto pubblico locale di linea terrestri (su ferro e su gomma), è consentita la rimodulazione, anche in riduzione, dei programmi ordinari di esercizio, sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali, la cui erogazione deve, comunque, essere modulata in modo tale da evitare il sovraffollamento dei mezzi di trasporto nelle fasce orarie della giornata in cui si registra la maggiore presenza di utenti. I servizi sono trasmessi alla Direzione Generale Mobilità della Regione Campania, nonché all’Ente titolare del contratto di servizio.

Numero verde vaccini

L’Ordine dei medici di Napoli ha istituito, grazie a un accordo con la Asl Napoli 1 Centro, un numero verde a cui i cittadini potranno rivolgersi per avere informazioni sulla campagna vaccinale contro il coronavirus. Il numero è 800954427 e sarà attivo dal 22 marzo dalle 9 alle 14.

Al telefono risponderà un pool di 80 medici in pensione che volontariamente hanno dato la propria disponibilità a realizzare il servizio.

«Quanto è successo in questi giorni con i lotti di AstraZeneca ci conferma l’importanza di avere un canale diretto con la cittadinanza, una linea attraverso cui dare informazioni corrette su temi che comprensibilmente creano tante domande – spiega il presidente dell’Ordine dei medici, Silvestro Scotti -. Da sempre il nostro Ordine lavora in questo senso e collabora con le autorita’ locali nello studio e nell’attuazione dei provvedimenti che, come in questo caso, sono indirizzati a sostenere la salute dei cittadini su un tema di grande importanza».

«Un servizio che – evidenzia – aiuterà anche i medici di medicina generale a sostenere l’enorme carico di chiamate e richieste che arrivano ormai quotidianamente a causa della pandemia».

Referenti del progetto sono il vicepresidente dell’Ordine, Bruno Zuccarelli, e per il pool di medici Antonio Balzano, Antonio Correra e Ciro Florio. “Ancora una volta i medici dimostrano un attaccamento alla professione e al giuramento prestato che va oltre il limite contrattuale o d’età – conclude Scotti – questa è una scelta fortemente etica che ancora una volta ci consente di essere al fianco dei cittadini».

Parte campagna vaccinale persone fragili

Parte da questa settimana in Campania la campagna vaccinale contro il coronavirusaperta a tutti i pazienti fragili. Da mercoledì 17 marzo, i medici di medicina generale devono inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale dedicata, come da protocollo del Ministero della Salute, ai pazienti di elevata fragilità (Categoria 1: persone estremamente vulnerabili, disabilità grave). Seguirà la convocazione presso i centri abilitati alla somministrazione. I tempi delle vaccinazioni (Pfizer) saranno legati alla disponibilità dei vaccini. Sempre da mercoledì prossimo è aperta la piattaforma per le adesioni alla campagna vaccinale riservata alla categoria degli insegnanti (scuola e università) che risiedono in Campania ma svolgono il proprio lavoro fuori regione. Si può prenotare qui.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie