Coronavirus. De Luca: Natale, Capodanno? Poco da festeggiare

Coronavirus. Per il presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca quest'anno c'è poco da festeggiare e con le notizie in arrivo dall'Inghilterra anche meno. La Regione si sta organizzando per la campagna di vaccinazione di massa. Sulla riapertura delle scuole si valuterà a giorni. I timori per l'arrivo dell'influenza stagionale.

Coronavirus. De Luca: Natale, Capodanno? Poco da festeggiare
Coronavirus: per il presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca quest'anno c'è poco da festeggiare e con le notizie in arrivo dall'Inghilterra anche meno.
3' di lettura

«L’ho detto e lo ripeto: quest’anno non avremo né Natale, né Capodanno». Lo ha ribadito il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di un collegamento video alla cerimonia dei saluti di fine anno alla Asl Napoli 2 Nord.

«Dobbiamo rimanere concentrati – ha continuato De Luca -. Vedete le notizie dell’ultima ora, dobbiamo fare i conti con una variante del virus che viene dall’Inghilterra. Non avremo molto da festeggiare».

Mi auguro per tutti un momento di calore familiare

«Mi auguro semplicemente – ha continuato De Luca – che troveremo un momento di calore familiare come è doveroso anche in condizioni di assoluta sicurezza e prudenza per i nostri cari».

La scuola? Decidiamo nei prossimi giorni

Un accenno del governatore anche sulla possibile – o almeno ventilata – riapertura delle scuole il sette gennaio. «Decideremo – ha commentato – nei prossimi giorni, ma voi sapere meglio di me che quello di gennaio è un momento molto delicato».

La vaccinazione sarà un lavoro impegnativo

«Bisogna continuare così, la battaglia – ha continuato il governatore – è ancora in corso, perché a breve partirà la campagna di vaccinazione a quelli che la fanno, poi comincerà quella di massa».

«Avremo – ha aggiunto De Luca – delle giornate impegnative e non sarà un lavoro banale. Chiederà una grande capacità organizzativa».

La Campania ha reagito alle due ondate

Il governatore analizza con poche parole come la Campania abbia reagito alle due ondate di contagi da coronavirus. Due periodu che sono stati profondamente diversi, almeno in Campania.

«Abbiamo retto la prima ondata – ha anche dichiarato De Luca -, abbiamo retto una seconda ondata, che è stata ancora più pesante e più difficile da affrontare, anche perché dopo l’estate la società italiana è stata rimescolata completamente. Tutte le regioni erano nella stessa situazione di difficoltà. Credo che abbiamo retto bene pure in un quadro di grande pesantezza e difficoltà».

Variante inglese e influenza stagionale

Il timore di questi giorni è la variante inglese del coronavirus, che – a sentire gli esperti della Gran Bretagna – dovrebbe essere molto più contagiosa della versione precedente del virus. E che per il consulente del ministero della Salute, Walter Ricciardi, con ogni probabilità è già presente in Italia, forse addirittura da novembre.

«Stiamo facendo controlli minuziosi – ha dichiarato de Luca – per chi è arrivato o arriva dall’Inghilterra, quindi dobbiamo mantenere il massimo rigore anche nelle prossime settimane. Dobbiamo fare attenzione perché avremo a gennaio anche il picco dell’epidemia influenzale».

L’altro grande timore è proprio quello, l’epidemia di influenza stagionale. Un pericolo che viene ricordato da mesi: la sovrapposizione delle due pandemie, con gli stessi sintomi, rischia di mettere in ginocchio l’intero sistema sanitario. Su questo fronte però, le notizie non sono negative: al momento le misure di contenimento del coronavirus hanno di fatto quasi azzerato la diffusione dell’influenza stagionale. Era già accaduto in Australia e in Argentina, dove l’influenza arriva sempre con diversi mesi di anticipo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie