Coronavirus. Farmaci online, oscurati 102 siti web

Coronavirus. I carabinieri hanno oscurato 102 siti web che hanno messo in vendita farmaci contro il coronavirus pericolosi per la salute e vendibili solo con prescrizione. Tra i farmaci in vendita la clorochina, l'idrossiclocorchina, il lopinavir, il ritonavir, l'azitrocimina, il ribavirim, la colchicina e l'indometacina. Tutti farmaci potenzialmente molto pericolosi se somministrati a caso e senza stretta osservanza medica.

Coronavirus. Farmaci online, oscurati 102 siti web
Coronavirus: i carabinieri hanno oscurato 102 siti web che hanno messo in vendita farmaci contro il coronavirus pericolosi per la salute e vendibili solo con prescrizione.
3' di lettura

Sono stati oscurati 102 siti che hanno messo in vendita farmaci contro il coronavirus. Un’altra importante contro il diffuso, e sempre in crescita, mercato del pharma crime online. Un business ricchissimo, che ora stava facendo affari d’oro proprio con i prodotti anti pandemia.

L’operazione è stata portata a termine dai carabinieri del Nas, in collaborazione con il ministero della Salute, i militari della Sezione Analisi del Reparto Operativo del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.

Tutti i siti su server stranieri

I 102 siti oscurati erano tutti collocati su server stranieri. Pieni di convincenti pubblicità di prodotti indicati come efficaci antagonisti del coronavirus. Si tratta di medicinali che sono stati ampiamente citati nel corso di questi mesi, ma che si sono spesso rivelati non utili e che potrebbero essere venduti solo con ricetta medica (e in alcuni casi distribuiti solo a livello ospedaliero).

L’elenco dei farmaci in vendita

Sono prodotti soggetti a particolari restrizioni d’uso e specifiche indicazioni d’impiego anche rispetto all’infezione da coronavirus. Come, per esempio, la clorochina e l’idrossiclorochina (utili per combattere il lupus), o gli antivirali lopinavir/ritonavir dei quali l’Aifa ha sospeso l’utilizzo al di fuori degli studi sperimentali clinici.

Nelle vetrine virtuali era in bella mostra anche l’antivirale ribavirin, er il quale è stato autorizzato l’uso compassionevole limitatamente a pazienti ospedalizzati con difficoltà respiratorie legate al coronavirus. Ma anche l’antibiotico azitromicina e l’antinfiammatorio colchicina, che è stato oggetto di uno studio nel trattamento dell’infezione da coronavirus.

Anche la pericolosa indometacina

I carabinieri hanno trovato anche altri farmaci contenenti l’antinfiammatorio indometacina, che se non viene assunto sotto stretto controllo medico può avere dei gravissimi effetti collaterali. Era in vendita anche se l’Ema, l’ente regolatorio sui farmaci in Europa, non ha rinnovato l’autorizzazione e ne abbia vietato categoricamente l’uso nell’Unione Europea.

In tutto oscurati 237 siti

Sono ora 237 i siti che mettono in vendita farmaci online bel 2020. E 217 sono connessi con l’emergenza coronavirus. In una vasta operazione del 10 dicembre scorso, i militari ne hanno oscurati 132, e arrestato 13 persone. In quel caso oltre ai farmaci venivano venduti anche i vaccini.

I siti sono facilmente raggiungibili

Quasi tutti questi siti non sono nel darkweb, ma sulla parte più visibile di internet, quella che è di facile accesso per tutti. Ed è considerato un business altamente pericoloso. Oltre a non essere né prescritti, né autorizzati, questi medicinali non rispondono agli rigorosi standard di qualità, sicurezza ed efficacia previsti dalle vigenti disposizioni.

«L’offerta in vendita e la pubblicità dei medicinali senza obbligo di prescrizione – hanno dichiarato i carabinieri – possono essere effettuati online solo su siti di farmacie ed esercizi espressamente autorizzati e il cui elenco è consultabile sul sito web del ministero della Salute, riconoscibili attraverso il previsto logo identificativo nazionale che deve essere chiaramente visibile su ciascuna pagina del sito web dedicata ai medicinali.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie