Coronavirus, giù i contagi. Problema posti letto

Migliorano i numeri del contagio da coronavirus in Italia, ma il bilancio dell'ultima settimana non è affatto buono. Aumentano l'Indice Rt e i ricoveri. Compaiono, inoltre, nuovi focolai prima ignorati. L'attenzione resta alta mentre i vaccini procedono spediti.

Coronavirus, giù i contagi. Problema posti letto
Le ultime notizie di oggi 13 gennaio sulla diffusione del contagio da coronavirus con il numero delle vaccinazioni dei positivi e dei posti occupati in ospedale.
2' di lettura

Oggi i dati sulla diffusione del coronavirus in Italia migliorano ancora rispetto ai giorni scorsi. Il rapporto tra nuovi contagiati e tamponi processati è del 9%, con 15774 casi a fronte di 175429 casi.

Sono numeri positivi che fanno tirare un sospiro di sollievo. Purtroppo però i dati complessivi della settimana non sono buoni. C’è stato infatti un peggioramento generale della situazione epidemiologica: sono aumentati i posti letto occupati in terapia intensiva, è salito l’Indice RT, ci sono nuovi focolai che prima erano sconosciuti.

Secondo l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas) questa settimana le terapie intensive sono tornate sopra la soglia d’allerta del 30%, arrivando al 31%. I posti letto nei reparti coronavirus ordinari sono invece occupati al 37%, con un aumento dell’1%. In quel caso la soglia critica è invece quella del 40%.

Con i numeri di oggi in Italia si è arrivati a 564774 persone attualmente positive (-5266 rispetto a ieri). Di queste: 538670 sono in isolamento domiciliare; 23525 sono ricoverate con sintomi (-187); 2579 (-57) hanno bisogno di cure in terapia intensiva.

La regione che oggi conta il maggior numero di positivi rispetto ai tamponi processati è la Sicilia, con 1969 casi e 10542 tamponi, quindi un tasso di positività molto alto: 18,6%. Le altre regioni che superano la media nazionale per tasso di positività sono:

  • Lazio 1612 casi e 13678 tamponi processati (11,7%);

  • Piemonte 1009 casi e 8710 tamponi processati (11,5%);

  • Puglia 1082 casi e 10221 tamponi processati (10,5%);

  • Molise 97 casi e 971 tamponi processati (10%);

  • Veneto 1884 casi e 19063 tamponi processati (9,8%);

  • Bolzano 269 casi e 2740 tamponi processati (9,8%).

Ecco nel dettaglio il numero degli attualmente positivi e dei posti letto occupati negli ospedali, regione per regione. La tabella è stata estratta dal bollettino ufficiale della Protezione Civile di oggi, 13 gennaio:

coronavirus italia bollettino 13 gennaio 2021
Il dettaglio sul numero dei positivi al coronavirus e dei posti letto occupati negli ospedali.

I morti sono anche oggi oltre 500, precisamente 507. Il totale dei decessi in Italia per cause riconducibili al coronavirus è arrivato a 80326.

Le vaccinazioni procedono, per fortuna, spedite. Sono arrivate altre dosi di vaccini e si è arrivati a 800730 somministrazioni a fronte di 908700 sieri consegnati alle regioni.

La regione che sta facendo meglio è la Campania, con il 77,7% di vaccinazioni effettuate. All’ultimo posto c’è invece la Calabria, con il 34,8%. Sotto il 50% ci sono anche Molise, Liguria, Lombardia, Basilicata e la provincia autonoma di Bolzano.

coronavirus italia vaccinazione 13 gennaio 2021
La lista delle regioni ordinate per efficienza nella somministrazione dei vaccini a fronte delle dosi consegnate.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie