Coronavirus Italia: giù i contagi, su le terapie intensive

Meno tamponi e meno nuovi positivi, come accade ogni fine settimana. I morti sono 221, il dato più basso del 2021. Diminuiscono i pazienti nei reparti ordinari, ma aumentano quelli che hanno bisogno di cure nelle terapie intensive.

Coronavirus Italia: giù i contagi, su le terapie intensive
Le ultime notizie di oggi 14 febbraio sulla diffusione del contagio da coronavirus con il numero delle vaccinazioni dei positivi e dei posti occupati in ospedale.
2' di lettura

Oggi ci sono meno nuovi contagi da coronavirus in Italia, ma sono di meno anche i tamponi. Si contano 11.068 nuovi casi a fronte di 205.642 tamponi processati; ieri erano stati 13.532 su 290.534.

I numeri di oggi, come accade ogni fine settimana, potrebbero essere viziati da dati incompleti, quindi non è opportuno prenderli come un segnale solido, piuttosto come un’indicazione.

Coronavirus Italia, i dati dalle regioni

La regione che registra il maggior numero di nuovi positivi è la Lombardia, con +1.987. A seguire ci sono la Campania, con +1.603 e l’Emilia Romagna, con +1.323.

I dati di oggi portano il numero degli attualmente positivi a 402.783. Di questi: 382.249 sono in isolamento domiciliare; 18449 sono ricoverati con sintomi; 2085 hanno bisogno di cure in terapia intensiva.

Se negli ospedali le degenze dei malati di Covid ordinari diminuiscono (-51), aumentano invece quelle nelle terapie intensive (+23).

Di seguito il numero dei positivi e dei posti letto occupati negli ospedali, regione per regione. La tabella è stata estratta dal bollettino ufficiale della Protezione Civile di oggi, 14 febbraio:

coronavirus italia bollettino 14 2 21
Coronavirus italia: i dati nel dettaglio

Coronavirus Italia: morti e vaccini

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 221 morti. Numeri ancora alti, ma che registrano un record minimo nel 2021. Infatti, l’ultima volta che si era registrato un numero così basso era stato il 31 gennaio, quando ci furono 237 decessi.

Con questi numeri il dato complessivo delle vittime per cause riconducibili al coronavirus in Italia è arrivato a 93.577.

Le vaccinazioni invece proseguono, ma non a un ritmo spedito. La causa sono i rallentamenti nella distribuzione dei vaccini delle case farmaceutiche che, sfortunatamente, non stanno rispettando i patti né nella velocità delle consegne né nella quantità concordata.

In Italia ci sono state 2.978.284 dosi somministrate a fronte di 3.651.270 consegnate, ossia l’81,6%. La regione che le ha fatte più di tutte è la Valle d’Aosta, con il 99,4% delle somministrazioni; quella che invece ha fatto peggio è la Calabria, con il 62,4%.

Ecco di seguito il dettaglio sul numero delle vaccinazioni effettuate, regione per regione:

coronavirus italia vaccinazioni 14 2 21
Coronavirus Italia: l’elenco delle regioni ordinate per efficienza nella somministrazione dei vaccini.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie