Coronavirus Italia: più contagi. Veneto e Puglia in affanno

Torna a salire, ma di poco, il numero dei nuovi positivi in Italia. Il dato è sempre aumentato dai picchi in Puglia e Veneto. Sono giorni che le due regioni provano a contrastare questo aumento di infezioni, ma senza riuscirci. Scendono invece i decessi, che oggi sono 564 (ieri erano stati 662).

Coronavirus Italia: più contagi, meno morti. Casi Veneto e Puglia
Le ultime notizie di oggi 6 dicembre 2020 sulla diffusione del contagio da coronavirus in Italia. I dati aggiornati sugli attualmente positivi e i posti letto occupati negli ospedali.
2' di lettura

Cresce, anche se di poco il contagio da coronavirus in Italia. A certificarlo sono i dati della Protezione Civile di oggi, che rimarcano un aspetto abbastanza controverso di questa «seconda ondata»: Puglia e Veneto, a differenza di tutte le altre regioni italiane, non riescono a diminuire i nuovi contagiati.

Oggi in Italia si contano 18887 nuovi contagiati a fronte di 163050 tamponi eseguiti, quindi un tasso di positività del 11,5%. Ebbene, sia Veneto che Puglia sforano, e di molto, questa soglia.

Nella regione del nord-est italiano, amministrata da Luca Zaia, il tasso di positività, ossia il rapporto tra nuove infezioni riscontrate e tamponi effettuati, è del 23,8%. Si registrano infatti 3444 casi su 14418 tamponi.

Ancora più alto il tasso di positività in Puglia, che è arrivato al 24,5%. Ossia, circa un positivo ogni 4 tamponi. Il presidente di regione, Michele Emiliano, ha messo in campo tutti gli strumenti a disposizione, ma la battaglia sembra ancora lunga.

Coronavirus Italia: più contagi, ma meno decessi

Le altre regioni che hanno riscontrato un incremento rilevante di positivi sono: l’Emilia Romagna, con 1788 positivi e 11171 tamponi (tasso di positività del 16%); il Piemonte, con 1269 casi e 9386 tamponi (tasso di positività del 13,5%); la Sicilia, con 1022 nuovi infetti su 8132 tamponi (tasso di positività del 12,5%).

I decessi, fortunatamente, sono meno di ieri. Oggi se ne contano 564, ieri erano stati 662. Sono numeri certamente ancora alti, ma sembra essere cominciata una tendenza discendente che fa ben sperare. Dall’inizio dell’emergenza in Italia sono morte 60078 persone per cause riconducibili al coronavirus.

Coronavirus Italia, i positivi

I numeri italiani sul contagio da coronavirus di oggi portano le persone attualmente positive a 755306. Di queste: 721461 sono in isolamento domiciliare; 30391 sono ricoverate con sintomi in ospedale; 3454 hanno bisogno di cure in terapia intensiva. Oggi le persone che sono state spostate in rianimazione sono state 150.

Questi numeri sono buoni se confrontati a quelli di un mese fa. Il sistema sanitario comincia a respirare nuovamente, grazie anche al buon lavoro delle regioni che lentamente stanno uscendo dall’emergenza. Una su tutte la Campania, che con un tasso di positività poco al di sopra dell’8% da oggi è uscita dalla «zona rossa».

La mappa dei contagiati

Ecco nel dettaglio il numero dei ricoveri ordinari, di quelli in terapia intensiva e dei positivi al coronavirus, ripartiti regione per regione. La tabella è stata estratta dal bollettino della Protezione Civile di oggi, 6 Dicembre 2020:

bollettino-coronavirus-italia-6-dicembre-2020
Le ultime notizie di oggi 6 dicembre 2020 sulla diffusione del contagio da coronavirus in Italia. I dati aggiornati sugli attualmente positivi e i posti letto occupati negli ospedali.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie