Coronavirus, terapie intensive sotto stress. Trento rischia

La diffusione del contagio da coronavirus in Italia torna a risalire. La paura principale è che la pressione sul sistema sanitario aumenti ancora. Al momento 11 regioni hanno già superato la soglia critica dell'occupazione dei posti letto nei reparti di terapia intensiva. A Trento, addirittura, ne sono occupati la metà (50%). Intanto la vaccinazione procede spedita, con il Veneto regione più virtuosa d'Italia.

3' di lettura

Cresce il contagio da coronavirus in Italia. Il tasso di positività, ossia il rapporto tra nuovi positivi e tmaponi processati oggi è schizzato al 14,8% con 18020 casi e 121175 test eseguiti.

Ieri e l’altro ieri era stato del 11,4%. Se infatti nei giorni scorsi si poteva parlare di una stabilizzazione del contagio, i numeri di oggi portano a pensare a una tendenza verso l’alto. Questo preoccupa molto la comunità scientifica.

Coronavirus, terapie intensive sotto stress

Timori fondati dati che proprio oggi si registra una particolare pressione sul sistema sanitario che non si vedeva da settimane. Ben 11 regioni sono al di sopra la soglia critica dei reparti di terapia intensiva, fissata al 30% di occupazione dei posti disponibili. Ci sono alcuni casi che sono davvero preoccupanti, come quello della Provincia Autonoma di Trento, che ha il 50% dei posti occupati. I ricoveri covid in reparti ordinari in Italia sono invece ancora al 36% rispetto a alla soglia di rischio del 40%.

La paura è che i contagi che si stanno registrando in questi giorni si possano tramutare in nuovi ricoveri, con una conseguente pressione su medici e infermieri, che ormai da mesi stanno facendo un lavoro straordinario e incessante per cercare di gestire l’emergenza.

Coronavirus, positivi e morti

Con i numeri di oggi in Italia si è arrivati a 571055 persone positive al coronavirus. Rispetto a ieri, al saldo dei decessi e dei guariti, ci sono +2343 persone contagiate.

Di queste: 545177 sono in isolamento domiciliare; 23291 sono ricoverate in ospedale con sintomi (+117); 2587 hanno bisogno di cure nelle terapie intensive, dove oggi sono entrate altre 156 persone.

I decessi sono invece 414 e portano il numero totale a 77291. Un bilancio gravissimo, che pone l’Italia tra le prime nazioni d’Europa per tasso di mortalità legato all’infezione da coronavirus.

La regione più colpita dal contagio oggi è l’Emilia Romagna, con 2228 casi a fronte di 9629 tamponi eseguiti, quindi un tasso di positività del 23,1%. Le altre regioni che superano la media nazionale sono:

  • Veneto 3596 casi e 17243 tamponi processati (20,8%);

  • Puglia 657 casi e 3176 tamponi processati (20,6%);

  • Calabria 361 casi e 1910 tamponi processati (18,9%);

  • Piemonte 1004 casi e 5568 tamponi processati (18%);

  • Sicilia 1435 casi e 8572 tamponi processati (16,7%);

  • Umbria 64 casi e 430 tamponi processati (14,8%).

Di seguito il dettaglio sul numero degli attualmente positivi in Italia regione per regione. Inoltre, è riportato il numero dei posti letto occupati sia nei reparti ordinari che in quelli di terapia intensiva. La tabella è stata estratta dal bollettino della Protezione Civile di oggi, 7 gennaio:

coronavirus italia bollettino 7 gennaio 2021
Il dettaglio sul numero dei contagi e dei posti letto occupati, regione per regione.

Sul fronte delle vaccinazioni l’Italia procede spedita ed è la prima d’Europa per somministrazioni rispetto alla popolazione. Su un totale di 685425 dosi consegnate (469950 il 31/12 e 215475 5/1) ne sono state somministrate 326649.

La regione più virtuosa è il Veneto, con il 84,4% di vaccinazioni. La peggiore è invece la Calabria, con il 15,7%. Quartultima, incredibilmente, la Lombardia, con il 21,6% di vaccinazioni.

coronavirus italia vaccinazioni 7 gennaio 2021
L’elenco delle regioni ordinate per efficienza nella somministrazione dei vaccini.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie