Coronavirus, 50mila morti nella seconda ondata

Coronavirus, 50mila morti nella seconda ondata: un bilancio che supera nettamente i decessi che si sono verificati tra marzo e maggio dello scorso anno. È cambiata anche la geografia dei contagi e dei morti: durante la prima ondata in Lombardia c'era stato quasi il 50% delle vittime, ora invece uno su cinque. L'età, il sesso e la provenienza delle vittime.

2' di lettura

Sono 50mila i morti in Italia durante la seconda ondata di contagi da coronavirus. Nel rapporto stilato dall’Istituto Superiore della Sanità da ottobre al 27 gennaio hanno perso la vita per le conseguenze dell’infezione da coronavirus 49.274 persone, superando di gran lunga il bilancio delle prime vittime della prima ondata, quando da marzo a maggio del 2020 i morti sono stati 34.278. (i dati di ieri)

Nella fase intermedia, quella estiva, tra giugno e settembre, quando qualche virologo aveva annunciato la morte del coronavirus, i decessi sono stati 1.837.

Un morto su cinque in Lombardia

Tra la prima e la seconda ondata, ma questo è un dato che tutti avrete notato, è cambiata la distribuzione regionale delle vittime. Nella prima fase la pandemia ha travolto soprattutto il Nord, con la Lombardia che contava da sola il 47.7% delle vittime in totale, in questa seconda fase la percentuale lombarda si riduce al 19.7%, uno su cinque. Non è poco, ma sono numeri completamente diversi rispetto alla scorsa primavera.

Nella seconda ondata, alle spalle della Lombardia, per numero di vittime, ci sono:

Veneto 13.2%

Emilia Romagna 9.7%

Piemonte 8%

Lazio 7.6%

L’età media dei morti è 81 anni

L’età media dei morti è di 81 anni. Le donne che hanno perso la vita (in totale) sono 35.296, il 43.7%, quindi molto meno degli uomini.

L’età media dei pazienti positivi al coronavirus che sono morti è di oltre 30 anni più alta rispetto a quelle dei pazienti che hanno contratto l’infezione.

L’età media dei decessi settimanali è andata aumentando fino agli 85 anni (nella prima settimana di luglio), per poi scendere leggermente.

I morti con meno di 50 anni

I morti per coronavirus che hanno meno di 50 anni sono 941 (rispetto al totale di 85.418), ossia l’1.1%. E in particolare, 234 avevano meno di 40 anni (138 uomini e 96 donne con età compresa tra 0 e 39 anni). Di 52 pazienti con età inferiore a 40 anni non sono disponibili informazioni cliniche. Gli altri 147 pazienti avevano gravi patologie preesistenti (cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità). Altri 35 – infine – non aveva patologie di rilievo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie