Coronavirus Italia. Calo contagi, cresce la variante inglese

Coronavirus Italia: sono in calo di contagi in Italia e si riduce sia il numero delle persone attualmente positive sia quello delle persone in ospedale. Ma oggi l'allarme arriva dall'Istituto Superiore della Sanità che ha fornito i dati sulla diffusione della più contagiosa variante inglese del coronavirus in Italia.

Coronavirus Italia. Calo contagi, cresce la variante inglese
Coronavirus Italia: sono in calo di contagi in Italia e si riduce sia il numero delle persone attualmente positive sia quello delle persone in ospedale.
3' di lettura

Sono 7.351 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 11.068. Le vittime odierne sono 258, ieri erano state 221.

In Italia scendono sotto i 400 mila i contagiati da coronavirus – gli attualmente positivi delle tabelle del ministero della Salute -, con un calo odierno di 4.685 unità. Il totale è ora di 398.098. I positivi al coronavirus non calavano sotto questa soglia dal 2 novembre scorso.

Sono stati 179.278 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 205.642, quindi oltre 26 mila in più. Il tasso di positività è del 4,1%, a fronte del 5,3% di ieri (-1,2% in 24 ore).

L’Emilia Romagna la regione più colpita

Sono 2.089 i pazienti in terapia intensiva per il coronavirus in Italia, con un saldo giornaliero di 4 unità in più tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 122. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono ora 18.515, con un aumento di 66 unità.

La Regione con più casi è l’Emilia-Romagna (+1.391), l’unica oggi a superare quota mille. Seguono Campania (+966), Lombardia (+945), Lazio (+760) e Abruzzo (+533).

I casi totali salgono a 2.729.223. In aumento i guariti, 11.771 (ieri 9.469), per un totale di 2.237.290. Torna a diminuire il numero delle persone attualmente positive, 4.685 in meno (ieri +1.370), che torna sotto quota 400mila (398.098) per la prima volta dal 2 novembre 2020. Di questi, sono in isolamento domiciliare 377.494, 4.755 meno di ieri.

L’Iss lancia l’allarme sulla variante inglese

Contagi dunque in calo, ma a preoccupare oggi sono i dati sulla diffusione della variante inglese del coronavirus.

«Considerata la maggior trasmissibilità della variante inglese e considerato l’andamento in altri Paesi interessati precocemente dalla diffusione della variante – si legge nella relazione dell’Istituto Superiore della Sanità – , è prevedibile che questa nelle prossime settimane diventi dominante nello scenario italiano ed europeo. Nel contesto italiano in cui la vaccinazione delle categorie di popolazione più fragile sta procedendo rapidamente ma non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di varianti a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate».

In Italia ha già raggiunto il 20% dei casi

In Italia la variante inglese rappresenta già il 20 per cento dei nuovi contagi. In alcune regioni è molto oltre il 50%. In Campania è al 25%.

«Nell’attuale scenario europeo e nazionale caratterizzato dalla emergenza di diverse varianti – prosegue l’Iss – è necessario continuare a monitorizzare con grande attenzione, in coerenza con le raccomandazioni nazionali e internazionali e con le indicazioni ministeriali, la circolazione delle diverse varianti del coronavirus. Considerata la circolazione nelle diverse aree del Paese, si raccomanda d’intervenire al fine di contenere e rallentare la diffusione della variante VOC 202012/0, rafforzando/innalzando le misure in tutto il Paese e modulandole ulteriormente laddove più elevata è la circolazione, inibendo in ogni caso ulteriori rilasci delle attuali misure in atto».

Rafforzare le misure di mitigazione in tutto il Paese

«Al fine di contenerne e attenuarne l’impatto sulla circolazione e sui servizi sanitari è essenziale – conclude il report dell’Istituto superiore della sanità -, in analogia con le strategie adottate negli altri paesi europei, rafforzare/innalzare le misure di mitigazione in tutto il Paese per contenere e ridurre la diffusione del coronavirus mantenendo o riportando rapidamente i valori di Rt inferiore a 1 e l’incidenza a valori in grado di garantire la possibilità del sistematico tracciamento di tutti i casi».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie