Coronavirus Italia, quasi 13mila contagi, 417 morti

Coronavirus Italia: cresce il tasso di positività, è all'8.2%, ma anche perché sono stati effettuati meno tamponi come in ogni fine settimana. La regione più colpita è l'Emilia Romagna. Intanto il vaccino Johnson e Johnson sarà disponibile in Italia dal 16 aprile.

3' di lettura

Sono 12.916 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale da febbraio scorso di 3.544.957. Ieri i casi erano stati 19.611. Sono invece 417 le vittime (297 ieri), per un totale dall’inizio della pandemia di 108.350.

Qui trovi tutte le notizie su Covid, vaccinazioni e ordinanze

Sono 3.721 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 42 più di ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione, sono 192 (ieri erano stati 217). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 29.163 persone, in aumento di 462 unità rispetto a ieri.

Sale il tasso di contagio

Sono 156.692 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati in Italia. Ieri i test erano stati 272.630. Il tasso di positività sale all’8,2%, in aumento di un punto rispetto a ieri, quando era al 7,2%.

Ad oggi in Italia ci sono 565.993 attualmente positivi, 7.242 in meno rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia sono invece 2.870.614 i guariti e i dimessi, con un incremento nelle ultime 24 ore di 19.725 unità.

Positive blood infection sample in test tube for covid-19 coronavirus in lab. Scientist holding to check and analyze for patient in hospital.

Le regioni più colpite

La regione con più casi giornalieri è l’Emilia Romagna (+2.011), seguita da Lombardia (+1.793), Piemonte (+1.504), Lazio (+1.403), Campania (+1.169) e Toscana (+1.021). I contagi totali da febbraio 2020 salgono a 3.544.957. I guariti sono 19.725 (ieri 17.950), per un totale di 2.870.614.

Arriva Johnson e Johnson

Le dosi del vaccino contro il coronavirus Johnson e Johnsonsaranno disponibili in Italia e pronte per la somministrazione a partire dal prossimo 16 aprile. Dovrebbero arrivare tra aprile e giugno – salvo ritardi – 7 milioni di dosi, 15 milioni nel terzo trimestre e più di 3 milioni tra ottobre e dicembre. In tutto, entro la fine dell’anno, 26 milioni di dosi. Si tratta di un vaccino che ha bisogno di una sola somministrazione, quindi 26 milioni di dosi significa 26 milioni di vaccinati. Più della metà della popolazione, se si escludono gli under 18.

Bastano questi dati per comprendere la rilevanza che questo vaccino avrà per la campagna di immunizzazione italiana contro il coronavirus. Dovrebbe essere usato nelle farmacie e anche dai medici di famiglia. Per due motivi: una sola somministrazione non impone una organizzazione complessa come quella invece che ne deve prevede due. E poi, il vaccino si conserva a una normale temperatura di frigorifero, non impone quindi particolari difficoltà di gestione.

GERMANY, BONN – JANUARY 24: In this photo illustration a medical syringe is seen with a Johnson & Johnson logo, displayed on a screen in the background, on January 24, 2021 in Bonn, Germany. (Illustration by Ulrich Baumgarten via Getty Images)

Vaccino Reithera, 900 volontari

La sperimentazione del vaccino italiano contro il coronavirus Reithera, per la quale dal 18 marzo scorso è in corso la fase 2, punta a reclutare su 900 volontari. Lo ha spiegato l’amministratore delegato dell’azienda, Antonella Folgori, nel corso di un webinar sulle Biotecnologie nello sviluppo dei vaccini organizzato dall’Università di Catania.

«Nell’agosto dello scorso anno – ha spiegato Folgori – è stata avviata la fase-1 condotta su 90 volontari e il vaccino ha dimostrato di essere sicuro e di stimolare il sistema immunitario, sia sul fronte della produzione di anticorpi, sia su quello della formazione di linfociti T».

«Nella fase 2 – ha aggiunto – i 900 volontari saranno divisi in tre braccia (uno riceverà un placebo, uno un’unica dose, uno due dosi) e i risultati saranno utilizzati per avviare poi la fase-3 per confermare la sicurezza del vaccino e dimostrarne l’efficacia».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie